3 Condivisioni

La curva ha le idee chiare… bastano i co….ni, non servono i milioni per diventare campioni. L’esultanza di Sarri, tradisce palesemente le precedenti dichiarazioni che hanno ormai preso i contorni di una vuota cantilena. Il Napoli torna alla vittoria e lo fa nel migliore dei modi: 3 reti segnate e un dominio incontrastato in lungo e in largo. Resta sempre il rammarico, riavvolgendo il nastro delle ultime partite, che i gol subiti fossero quasi tutti evitabili ma, quando hai 11 uomini che si rialzano senza accusare il colpo, puoi solo compiacerti per lo spettacolo che riescono a mettere in scena. In una gara determinante sia per il risultato che per il morale, gli azzurri hanno mostrato tutto il loro valore. Ghoulam è stato a dir poco devastante, Hamsik monumentale, Callejon sublime, Koulibaly insuperabile e, giusto per la cronaca, Higuain ha segnato la 26esima rete in 28 partite. L’azione cha ha portato al terzo gol è stata un capolavoro, un dolce per palati sopraffini, una delizia per gli occhi e per tutti i sensi. La fotografia di una squadra “inventata” da un tecnico che ha stupito tutti ed ha messo a tacere ogni critica con i fatti e non con le parole.

Sardo, a fine partita, ha dichiarato che il Chievo non è venuto al San Paolo facendo inutili barricate; infatti ne hanno presi 3 e potevano essere, tranquillamente, il doppio. Al di là della soddisfazione, l’atteggiamento di Maran e della sua squadra fa bene al calcio e a questo campionato ancora tutto da decidere.

“NON C’E’ TRIPPA PER GATTI”