0 Condivisioni

Il Napoli cerca un attaccante per sostituire il partente Andrea Petagna. Delineata da tempo l’affare con il Verona per Simeone, che ha però un costo di 15 milioni di euro. Un affare che resta legato alla cessione di Petagna al Monza, o ad un’altra squadra. Ma non si capisce perché il Napoli non prenda in considerazione Andrea Belotti che è libero a parametro zero.
Eppure la differenza di età non è esagerata: Simeone ha 27 anni è un classe ’95, mentre Belotti è un classe ’93 e va per i 29 anni. Dunque per un discorso di cessione futura non c’è una grandissima differenza, dato che al termine del contratto con il Napoli, sarebbero entrambe sulla trentina, se non oltre. Sia Belotti che Simeone sono due bomber di sicuro affidamento, con Belotti che ha avuto in carriera anche più continuità. Inoltre Belotti accetterebbe di fare la panchina di Abraham alla Roma, quindi potrebbe anche accettare di fare il sostituto di Osimhen.

Anche Antonello Perillo, giornalista della Rai, parla di Belotti e su twitter scrive: “Da tempo chiedo perché non punti su Belotti, che invece di fare il vice Osimhen farà il vice Abraham. Simeone ok ma costa 15 mln“. Il Napoli non è affascinato dai parametri zero, ma anche in termini di ingaggio Belotti non chiede la luna, quindi non si capisce come mai il Napoli non abbia mai cercato di percorrere questa strada. Napolipiù