0 Condivisioni

A Radio CRC nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Sandro Sabatini, giornalista. “Napoli in testa? È una sorpresa positiva per gli azzurri. Ero un fan di Kvaratskhelia già da quando seguivo la nazionale georgiana. Mi aspettavo potesse sostituire al meglio Insigne, a differenza di quanto pensavo per il centrocampo e la difesa, ma è cambiato tutto. Lo scudetto è meglio pensarlo e non parlarne. Questo è un campionato molto strano a causa di questa sosta che durerà due mesi. C’è una battuta che fanno interisti e romanisti sul fatto che Spalletti parta sempre bene ad inizio stagione, ma il campionato diviso in due potrebbe far vivere due inizi di stagione. Allegri e Inzaghi? Nessuna ipotesi di avvicendamento. Malgrado le assenze siano un fenomeno di cui tener conto, è evidente che le prestazioni della Juventus come quella contro il Monza non danno giustificazioni solide ad Allegri. Le assenze sono alibi quando la squadra va bene. Se a mancare sono i tre più forti della rosa, gli alibi diventano un po’ più consistenti. Io credo che la Juventus al completo sia una bella squadra e molto ben allenata. All’Inter posso dire che i due allenatori che sono in testa al campionato, ovvero Spalletti e Pioli sono stati mandati via come non adatti. Quindi l’opinione sugli allenatori va sempre rafforzata al valore effettivo della squadra. Mancini? I giocatori devono avere la voglia di giocare in Nazionale, se non ce l’hanno si ritirano dalla Nazionale. In questa Nazionale c’è Zerbin e non Zaniolo tra i convocati perché Mancini si è fissato che il giocatore della Roma non faccia bene allo spogliatoio. Meret come titolare in Nazionale? Donnarumma è superiore, ma il Napoli ha tentato una frittata all’ultimo momento volendo prendere Keylor Navas. Meret è superiore al portiere del PSG”.

  • 🫰 SOLDI. Pioggia di euro per il Napoli grazie al cammino in Champions
    Nella serata di ieri il Napoli ha surclassato l’Ajax alla Johan Crujiff Arena di Amsetrdam, nella sfida valida per la terza giornata del girone di Champions League. La squadra guidata da Spalletti si è imposta 6-1 grazie alla doppietta di Raspadori e ai goal di Di Lorenzo, Zielinski, Kvaratskhelia e Simeone. Gli Azzurri hanno messo […]
  • 🎲 NUMERI. Nessuno in Champions League segna quanto il Napoli
    13 gol in tre partite del girone. Nessuno segna come il Napoli in questa edizione delle coppe europee: gli azzurri hanno una media di 4,3 gol per gara in  questa Champions League, media lontana da tutte le altre concorrenti in lizza quest’anno. Un risultato raggiunto grazie alle tre vittorie conquistate contro Liverpool, Rangers Glasgow e […]
  • 👌 L’INTERVISTA. Kvara alla Uefa: “Goal in Champions? I miei sogni stanno diventando realtà”
    Khvicha Kvaratskhelia, esterno d’attacco del Napoli, è intervenuto ha parlato al sito Uefa dopo la vittoria per 6-1 in casa dell’Ajax: “Penso che i sogni diventino realtà perché sto giocando in Champions League e ho segnato oggi. Sono così felice, ma era anche importante che la squadra vincesse”. Di Lorenzo è stato il migliore in […]
  • 🇮🇹 FOCUS. Il Napoli sta demolendo i luoghi comuni sul calcio italiano
    Il Corriere dello Sport: “Questo è il Napoli post rivoluzione, e s’è già detto, ma questo è il Napoli che sta attuando un’altra rivoluzione, che porta in giro per l’Europa la sua autorevolezza in giro per la Champions, che domina sempre, con la testa pure, che demolisce i luoghi comuni sull’inadempienza del calcio italiano. I […]
  • 😃 CONFRONTI. La Gazzetta paragona Raspadori a Romario e Aguero
    La Gazzetta dello Sport: “Per chi pensa che un attaccante possa avere piedi e testa di un trequartista: riguardare in loop quello che fa Raspadori nell’azione che porta al 3-1 di Zielinski, come viene incontro e si materializza in sponda disegnata. Se nessuno si scandalizza, una cosa alla Romario alla Aguero. Quando si dice un centravanti […]