0 Condivisioni

Mario Sconcerti sul Corriere della Sera: “Milan e Napoli sono le migliori squadre viste finora. Le squadre in testa non hanno niente da costruire, arrivano da un passato compiuto di cui hanno fatto un investimento, rossoneri e partenopei non sembrano compagini da inizio settembre, hanno già tanta strada alle spalle e possono permettersi di dominare. L’Inter ha gli stessi punti dell’anno scorso, quindi significa poco il pari di ieri, la Roma è un po’ corta, incompleta, ma portata su confini diversi dal carisma maturo di Mourinho. Quanto alla Juventus, la subordinazione di Andrea Agnelli a John Elkann ha fatto diventare i bianconeri ricchissimi e normali, cioè obbligati a farsi carico dei propri disagi”.