0 Condivisioni
A Radio Marte nel corso di “Marte Sport Live” è intervenuto Enrico Fedele, dirigente. “Il problema è figlio di una cattiva organizzazione societaria, ottima dal punto di vista gestionale ma se hai la possibilità di fare un minimo rischio imprenditoriale lo devi fare. Non si possono sempre trovare capri espiatori. Le aziende si gestiscono in tanti settori, tra cui le capacità umane, quando tu vuoi fare tutto ma non hai le competenze è difficile andare avanti.
Spalletti ha fatto uguale a Gattuso, forse ha dato qualcosa in più dal punto di vista della tranquillità fino alla Fiorentina, poi è stato vittima della sua testardaggine. Se il Napoli ha la possibilità di espansione e De Laurentiis non ha la qualità, se un fondo ha le potenzialità deve vendere per rispetto a Napoli e i napoletani. Ci sono tanti modi per poter incentivare la squadra, nel momento topico, e non è mai stato fatto. Non è la società che mette la palla in porta, sono i giocatori, ma è quell’istituzione che non può intervenire solo quando è comodo. Il Maldini del Napoli? Non mi piace fare nomi, ma ce ne stanno tanti. È stata fatta terra bruciata di tanti napoletani. Non esistono ne allenatori e ne dirigenti capaci di stravolgere i risultati, esiste la famiglia: il papà e uno che fa le veci. Nel calcio vale molto quando il calciatore trova una breccia nella società. Dal 2024 in poi bisogna tenere presente che in Champions ci saranno 36 squadre. Molti dicono che Spalletti ha centrato l’obiettivo, ma mai come quest’anno ha avuto la possibilità di vincere. L’Inter in 7 partite ha fatto 7 punti, non capiterà più. Sono state numerose cause che non hanno portato alla vittoria dello scudetto”.

Come giudichi l’operato di Spalletti in questa stagione?

Guarda i risultati

Loading ... Loading ...
  • 📡 IL NUOVO NAPOLI. Giuntoli pronto alla rivoluzione: seguiti Olivera, Barak, Berardi e…
    Ecco quanto scrive il Corriere dello Sport: “In attesa di registrare ed eventualmente prendere in considerazione offerte per Osimhen, Koulibaly e Fabian, il Napoli studia colpi potenziali che soltanto le cessioni sbloccherebbero: se ad esempio uscirà Ruiz, nel mirino dell’Atletico e dello stesso Real, il club azzurro si fionderà su Antonin Barak, ventisettenne del Verona che […]
  • 😶 KOULIBALY. ADL pentito di non averlo ceduto prima?
    Molti siti evidenziano questo passaggio dell’articolo di Antonio Corbo su Repubblica: “Si è pentito di aver rifiutato proposte indecenti su Koulibaly, ora che il neopromosso capitano mostra perplessità sul rinnovo. Si è forse accorto che tra un anno potrebbe vendersi al primo squillo. Dodici milioni lordi, sei netti, gli sembrano pochi per un campionato che […]
  • 🧤 NUMERI 1. Il Napoli segue la pista Maximiano, Meret nel mirino della Lazio
    Le vie del calciomercato di Napoli e Lazio si stanno incrociando nella rispettiva caccia ad un nuovo portiere per la prossima stagione. Il giocatore che piace ad entrambe le società è Luis Maximiano, 23enne portiere del Granada, con una clausola rescissoria da 25 milioni di euro. Ovviamente i due club stanno valutando anche altri profil (ad esempio […]
  • 🔺 IL GRAFFIO. Corbo: “Il nuovo Napoli dipenderà da chi gli compra e chi gli lascia i giocatori sul banco”
    Leggere nella mente di De Laurentiis ha l’attraente suggestione di via Toledo e via Chiaia. Le strade di stranieri e croceristi italiani urlano offerte. “ Fuori tutto”, “ Svendita totale” e “ Rinnovo locale” sono le più frequenti, spesso le meno sincere. Il presidente del Napoli lo pensa da sempre, ma dal disastro di Empoli […]
  • 🇮🇹 LA SFIDA. Spalletti punta su Meret e recupera Osimhen
    C’è Meret in pole su Ospina per difendere la porta del Napoli a La Spezia. Conferme in vista nel reparto arretrato: pronti Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly e Mario Rui. A centrocampo può partire dalla panchina Fabian Ruiz: provati Anguissa e Lobotka. Davanti buone notizie oggi da Osimhen, in gruppo per tutta la seduta dopo la […]