5 Condivisioni

“E’ stata una gara diversa dal solito. Da cosa dipende? Non so al 100%, ma stata diversa. L’approccio è stato complesso, avremmo voluto vincere. Abbiamo sbagliato i tempi in alcune giocate, abbiamo reagito male in alcune situazioni difensive. Qualche volta è capitato in passato, ma non come stasera”. E’ un Jurgen Klopp deluso dai suoi quello che commenta la prova del suoLiverpool sconfitto a Napoli. “Il Napoli, specialmente nella prima frazione, non ha fatto molta pressione – dice ancora l’allenatore dei Reds -. Non abbiamo creato, nel primo tempo abbiamo fatto qualcosa ma nella ripresa abbiamo fatto molto male. Non abbiamo chiuso gli spazi neanche sul gol, e il risultato va accettato. C’è la mia responsabilità, ma devo riguardare la gara per capire i motivi della sconfitta. Se il migliore in campo risulta il portiere, vuol dire che qualcosa non è andato per il verso giusto”. Cosa ne pensa di Insigne, a segno come cinque anni fa contro il suo Borussia Dortmund? “Se certi giocatori mi segnano sempre -risponde -, non posso farci niente”.

KEITA? BOTTA ALLA SCHIENA – Il tecnico poi parla anche delle condizioni di Keita, uscito ad inizio partita per quello che sembrava un problema muscolare e che invece era stato un malore. “E’ un problema alla schiena, questo è quello che ho sentito. Dobbiamo aspettare per capire”,  le parole del tecnico. Keita è sotto controllo all’ospedale Cardarelli, dove sono stati effettuati esami che hanno scongiurato problemi cardiaci e una risonanza che avrebbe mostrato come il malore fosse arrivato in seguito ad una botta alla schiena.

Vota i migliori di Napoli-Liverpool. Spunta 3 nomi e clicca

Guarda i risultati

Loading ... Loading ...