L’allenatore Francesco Calzona
0 Condivisioni

Il Mattino: “Ma a cosa si riferiva Calzona? A che genere di “catastrofe” fa riferimento, specificando che non si tratta soltanto di questioni calcistiche? Inutile dire che il terreno è minato e si possono avanzare soltanto delle ipotesi. Facile immaginare – anche sulla scorta di quanto poi aggiunto dallo stesso allenatore riguardo problematiche pregresse – che i riferimenti possano riguardare situazioni ambientali. Di spogliatoio e non solo. Magari una sorta di “anarchia” che pure era venuta a galla fin dall’alba del campionato in casa Napoli. Fin dai tempi di Garcia. Gli atteggiamenti di insofferenza e di insubordinazione di alcuni dei senatori del gruppo, ad esempio, sono venuti subito a galla. A partire dalla reazione di Osimhen dopo la sostituzione al Dall’Ara di Bologna, passando per il gesto di stizza di Kvaratskhelia a Genova, fino al copia-incolla di Politano con la Fiorentina al Maradona, nel girone d’andata. Soltanto dopo l’ennesimo episodio di insofferenza dello spogliatoio e con il tecnico francese di fatto defenestrato da De Laurentiis il patron provò a richiamare tutti all’ordine con il diktat “tolleranza zero”. Ma era già tardi. Basti pensare che in occasione del ritiro punitivo a Caserta si sarebbero registrate forti frizioni tra gli stessi giocatori, tra ruoli scavalcati e faccia a faccia “chiarificatori”. Certamente lo stesso Calzona – che pure si dice sorpreso della… “catastrofe” di cui parla – doveva immaginare che per essere stato chiamato al capezzale di una squadra campione d’Italia come terzo allenatore dopo due esoneri… beh qualche problemino il club pure deve averlo avuto. Altrimenti si sarebbe andati avanti con Garcia, o con Mazzarri. Tant’è. Al netto delle problematiche oggettive e “inaspettate”, le parole di Calzona hanno tradito un nervosismo latente, figlio forse anche della consapevolezza di essere arrivato al capolinea senza raggiungere l’obiettivo. Il Napoli dal canto suo sembra orientato ad un repulisti generale per l’anno prossimo. Tanti calciatori saranno ceduti o spediti in prestito altrove”.

  • 💡 NAPOLI. Osimhen al Psg? Operazione possibile a 100 milioni
    Il Napoli e il PSG continuano a trattare per trovare il quadro della situazione: la richiesta di ADL resta di 130 milioni (valore della clausola rescissoria), ma il PSG vuole abbassare le pretese. Possibile che si chiuda la cessione di Osimhen al PSG a 100 milioni. Nel frattempo, Osimhen si allena ancora in ritiro con […]
  • 📯 IL MISTER. Conte alla Tgr Rai: “C’è tanto da lavorare, devo capire chi è da Napoli”
    Antonio Conte, tecnico del Napoli, protagonista di una lunga intervista ai microfoni della Tgr Rai. Tanti i temi toccati dall’allenatore azzurro, intervistato da Fabrizio Cappella: “Stagione senza coppe europee? C’è un vantaggio e uno svantaggio. Puoi lavorare tutta la settimana, ma non fai una rosa competitiva così come la Champions. Ma di sicuro serve una […]
  • 🎲 MERCATO. Parla Schira: “Il Napoli vuole monetizzare al meglio per Osimhen, su Hermoso la verità è…”
    Nicolò Schira, giornalista per ‘Tuttosport’ ed esperto di mercato, ha parlato nel corso di ‘Bordocampo’, trasmissione in onda sulle frequenze di Radio Capri: “Osimhen? Si stanno avvicinando, il PSG non vuole pagare la clausola e il Napoli vuole monetizzare. Ma la sensazione è che questo matrimonio si possa fare, naturalmente il Paris deve far partire […]
  • 🎫 NAPOLI. Tuttosport: “Raspadori chiederà a Conte chiarezza sul suo ruolo”
    “L’attaccante bolognese, infatti, si aggregherà al Napoli direttamente per la seconda fase del ritiro pre-campionato, che si svolgerà in quel di Castel di Sangro a partire dal 25 luglio. In quei giorni l’ex Sassuolo si confronterà da vicino con il suo nuovo allenatore, Antonio Conte, per capire programmi e progetti del condottiero salentino nei suoi […]
  • 😐 OSIMHEN. L’anno scorso il Psg offrì al Napoli molto di più
    Il Corriere dello Sport: “Una sorta di romanzo infinito, inaugurato un anno fa con l’offerta di Al-Khelaifi da 150 milioni di euro; 20 in più del valore della clausola prevista nei meandri del mega rinnovo da 10 milioni a stagione fino al 2026, firmato a ridosso di Natale. De Laurentiis, dal canto suo, per il […]