0 Condivisioni

Il Napoli ha battuto 3-0 il Legia.

LA PAGELLA DI CALCIOMERCATO.IT

Meret 6 – Primo tempo da assoluto spettatore. Stesso nel secondo, salvo il brivido del palo esterno polacco

Di Lorenzo 6.5 – Buona spinta, mette in crisi la fascia sinistra del Legia in più di una circostanza

Manolas 5.5 – Muci gli crea qualche grattacapo nel finale di prima frazione. Esce per infortunio (72′ Politano 7 – Entra e serve ad Insigne il pallone che vale il vantaggio. Poi, si prende il gusto anche di mettere dentro il 3-0, con un calcio perfetto)

Koulibaly 6.5 – Gioca da play aggiunto e cerca di farsi vedere nella trequarti polacca. Quando interviene in difesa, sempre decisivo

Juan Jesus 6 – Spinge poco, non è il suo ruolo e si percepisce. Sempre ordinato nella anche nella ripresa

Demme 6 – Qualche ruggine ancora c’è, Spalletti gli chiede spesso di forzare la giocata: buoni, comunque, i ritmi dati alla manovra. Sfiora il gran gol in avvio di ripresa

Anguissa 6.5 – Sempre tra i migliori, recupera tanti palloni e si propone in zona gol (57′ Fabian Ruiz 6.5 – Si prende subito il centrocampo)

Elmas 6 – Manca il guizzo provato e riprovato, buona fase di interdizione

Lozano 5.5 – Impegna il portiere polacco con un paio di diagonali, bravo anche in fase di prima pressione, ma si spegne col passare dei minuti (57′ Osimhen 7 – Entra subito regalando tanta profondità al Napoli, poi decide di non cambiare le buone abitudini e chiude il match)

Insigne 8 – Si inserisce bene tra quinto e centrale, qualche buon key-passes, manca lo spunto che porta al tiro. Quando arriva, Miszta si esalta. Nulla, può, però il portiere al 76′: il tiro in controtempo sul tocco di Politano è una gemma tecnica da vedere, rivedere e tramandare. Straordinario gol. Poi, manda Osimhen verso la porta per il 2-0: migliore in campo per distacco (81′ Rrahmani sv)

Mertens 6.5 – Rientra da titolare con qualche buona giocata, soprattutto con conclusioni spettacolari che sfiorano il gol (72′ Petagna 6 – Buon impatto sulla gara)

All. Spalletti 6 – Trova i tre punti, ritorna a pensare alla qualificazione con ottimismo. Buon viatico in vista del big match con la Roma