0 Condivisioni

Il Barcellona cala il poker al Maradona, mettendo in scena una prestazione totale. Gli uomini di Xavi fanno quel che vogliono con il pallone fra i piedi, dominando in lungo ed in largo e regalando grande calcio agli spettatori. Il Napoli soffre tanto la supremazia tecnica dei blaugrana, cosi come patisce enormemente la loro pressione asfissiante. Azzurri ostinati nella ricerca dell’uscita palla da dietro, ma non riescono mai a superare la prima linea di passaggio e perdono diversi palloni sanguinosi nel cercare questo tipo di costruzione, non sfruttando mai la profondità in cerca di Osimhen, nonostante la linea molto alta degli ospiti. Risultato giusto e Napoli assolutamente deludente ed inferiore, il gap è evidente. 

LA PAGELLA DI LUCA PERILLO 

MERET: non riesce ad intervenire sulle reti subite, potendo probabilmente aver potuto fare qualcosa in più. VOTO: 5,5

DI LORENZO: commette diverse sbavature in fase di uscita palla dal basso. Non accompagna quasi mai la manovra. VOTO: 5

 RRAHMANI: alcuni evidenti errori nei disimpegni. Male nelle marcature. VOTO: 5

KOULIBALY: qualche accelerazione delle sue palla al piede in uscita da dietro, ma fa fatica in fase difensiva. VOTO: 5,5

 MARIO RUI: spesso saltato dallo straripante Adama. Lo si vede poco nella metà campo avversaria. VOTO: 5

FABIAN RUIZ: tra i meno imprecisi con il pallone fra i piedi, ma ci si aspettava comunque di più in fase di costruzione. VOTO: 5,5 (dal 73′ OUNAS: S.V.)

DEMME: non riesce a farsi vedere in costruzione, soffrendo tanto il pressing avversario. In fase di interdizione recupera qualche pallone importante. VOTO: 5 (dal 46′ POLITANO: appena recuperato dall’infortunio, non entra in partita con il piglio giusto. Ha comunque il merito di trovare il gol. VOTO: 6) 

ELMAS: vari errori tecnici e nessuno spunto. Si sacrifica in fase di non possesso. VOTO: 5

ZIELINSKI: si occupa della marcatura su Busquets ma senza successo, non riuscendo a trovare il giusto collocamento in campo in nessuna delle due fasi. Molto in ombra. VOTO: 5 (dal 73′ MERTENS: S.V.)

 INSIGNE: imbarazzante la sua battuta su calcio d’angolo, con un pallone passato piano e rasoterra agli avversari, in occasione di quello che sarà poi il contropiede che porterà al gol dei blaugrana siglato da Jordi Alba. Segna il rigore del momentaneo 1-2. Qualche interessante pallone filtrante servito ai suoi compagni e poco altro. VOTO: 5 (dall’81’ PETAGNA: S.V.)

 OSIMHEN: si procura il calcio di rigore con astuzia e abilità. Non viene quasi mai servito dai suoi compagni se non al 71′, minuto in cui spreca una palla gol. VOTO: 6 (dal 73′ GHOULAM: S.V.)

All. SPALLETTI: i suoi ragazzi fanno una fatica enorme oggi. Netta supremazia avversaria sicuramente sul piano tecnico ma anche su quello dell’organizzazione di gioco. Gli azzurri subiscono il pressing alto asfissiante degli ospiti e si ostinano nell’uscita palla dal basso, non sfruttando mai la profondità in cerca di Osimhen. VOTO: 4,5