12 Condivisioni

Gli azzurri vincono una partita importantissima sotto tutti i punti di vista per 1-0 contro la Juventus. Padroni di casa che costruiscono i tre punti gestendo il vantaggio arrivato grazie ad un impeccabile penalty di Insigne. Tanto sacrificio e coesione hanno fatto la differenza, complice una super difesa, a differenza di quanto visto nelle ultime uscite. Meret (che neanche doveva giocare) è insieme a Rrhamani il migliore in campo.

LA PAGELLA DI LUCA PERILLO

MERET: una parata su un tiro dal limite di Chiesa nella ripresa, cosi come una da distanza ravvicinatissima con Ronaldo che gli tira addosso sugli sviluppi di un corner. Bene anche nel primo tempo nel bloccare sempre la palla in uscite o tiri cross insidiosi. Negli ultimi trenta minuti realizza altri grande parate, una di piede su Morata, ed un’altra su colpo di testa di Ronaldo. Stringe i denti nel finale dopo un infortunio, non calciando più infatti le rimesse dal fondo. VOTO: 7,5

DI LORENZO: nel primo tempo un po’ in difficoltà, facendosi ammonire e rischiando il doppio giallo. Nella ripresa subisce sempre qualche incursione, ma trova meglio le misure. VOTO: 6

RRAHMANI: prestazione magnifica, di gran solidità e concentrazione. Sempre pulito e preciso negli interventi difensivi e dominante nel gioco aereo. VOTO: 7,5

MAKSIMOVIC: gara ottima. Sempre sul pezzo, non commettendo errori ne in impostazione e ne nelle chiusure. VOTO: 7

MARIO RUI: tante buone giocate tecniche quest’oggi. Prestazione solida, anche se soffre un po’ quando viene puntato nella ripresa. VOTO: 6,5

BAKAYOKO: a volte (come nel finale) non spazza palloni che andrebbero soltanto calciati via ma perde palla cercando l’appoggio e perdendo alcuni secondi. Tiene bene la posizione però e disputa una buona gara. VOTO 6

ZIELINSKI: ad intermittenza, più in ombra che in luce. VOTO: 5,5 (dal 65′ ELMAS: sufficiente il suo ingresso. VOTO: 6)

POLITANO: qualche buon fraseggio con i suoi compagni, in una partita in cui era difficile mettersi in proprio. VOTO: 6 (dal 65′ FABIAN: amministra il pallone con calma. VOTO: 6)

INSIGNE: ha la freddezza ed il coraggio di realizzare il calcio di rigore che vale i tre punti. Si sacrifica tantissimo e fraseggia molto bene. VOTO: 7 (dall’88’ LOBOTKA: S.V.)

LOZANO: i suoi strappi sono sempre pericolosi e aiutano i suoi a respirare. Finisce la gara zoppo, restando comunque in campo. VOTO: 6,5

OSIMHEN: tocca pochissimi palloni sbagliandone la gran parte con controlli imprecisi e tentativi di dribbling mal effettuati. Disattento anche su un corner difensivo da cui scaturisce, a causa di un errore del nigeriano, la palla gol enorme per Ronaldo. VOTO: 5 (dal 75′ PETAGNA: perde troppi palloni spalle alla porta. VOTO: 5,5)

All. GATTUSO: i suoi uomini vincono una partita fondamentale con grandissimo carattere. Buone le scelte tattiche del mister, anche a gara in corso. VOTO: 7,5

Vota i migliori di Napoli-Juventus. Spunta 3 nomi e clicca

Guarda i risultati

Loading ... Loading ...
  • 🇮🇹 LA SFIDA. Spalletti punta su Meret e recupera Osimhen
    C’è Meret in pole su Ospina per difendere la porta del Napoli a La Spezia. Conferme in vista nel reparto arretrato: pronti Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly e Mario Rui. A centrocampo può partire dalla panchina Fabian Ruiz: provati Anguissa e Lobotka. Davanti buone notizie oggi da Osimhen, in gruppo per tutta la seduta dopo la […]
  • ♨️ CLAMOROSO. Agenti a lavoro da mesi per portare Osimhen in Premier
    La Premier League vuole Victor Osimhen con diverse squadre interessate. Come scrive l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, da tempo sull’attaccante del Napoli hanno messo gli occhi il Manchester United e l’Arsenal, mentre in gennaio era stato il Newcastle a farsi avanti per ingaggiarlo. Sono mesi che agenti e mediatori lavorano su un affare […]
  • 😶 LIGA. In Spagna scrivono: “Koulibaly è la priorità di mercato del Barcellona”
    Il Corriere dello Sport parla di Koulibaly: “Stavolta, con un contratto che evaporerà nel giugno del 2023 e la possibilità – si chiama anche «rischio» di poter perdere un patrimonio, la tentazione potrebbe spingere i pretendenti a rifarsi vivi: in Spagna, «Sport» l’ha toccata piano, nell’analisi del Barcellona che verrà: fotografia a tutta pagina, titolo […]
  • 😉L’ESTERNO. Giuntoli punta il suo pupillo del Genoa
    Il Corriere dello Sport: “Il pupillo di Giuntoli in realtà si chiama Andrea Cambiaso (22), un rapporto diretto sin da Savona, contatti che sono rimasti frequenti, una stima che è andata crescendo e una scadenza contratto (2023) che può rappresentare un elemento a favore. Su Cambiaso il Napoli si è allertato in epoca non sospetta, […]
  • 👍ULTIM’ORA. ADL: “Vogliamo che Koulibaly resti ma deve decidere lui”
    Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ha parlato del futuro di Koulibaly da Napoli a margine del Villaggio della Salute: “Koulibaly è un simbolo del Napoli e se non vuole più esserlo è lui che deve deciderlo. Noi vogliamo che resti ma la gente non la si può obbligare. Ognuno ha le proprie esigenze”