0 Condivisioni

Un grandissimo Napoli batte il Liverpool 4-1.

LA PAGELLA DI LUCA PERILLO

MERET: protagonista di alcune importanti parate, sia nel primo tempo che nella ripresa. Incolpevole sul gol subito. VOTO: 7

DI LORENZO: a volte in difficoltà contro l’autore del gol degli ospiti, Luis Diaz. Il capitano azzurro non impatta bene sulla respinta in occasione del rigore sbagliato da Osimhen. VOTO: 6

RRAHMANI: concentrato, preciso nelle marcature. VOTO: 7

KIM: impreciso in qualche disimpegno ma solido nelle chiusure. VOTO: 7

OLIVERA: molto bene in fase difensiva, contro un Salah che non riesce minimamente ad incidere. VOTO: 7

ANGUISSA: sontuoso, dominante. Giganteggia in mezzo al campo, facendo vedere una serie di raffinerie tecniche di pregevole fattura. Fisicamente poi straripante. Trova il suo primo gol in maglia azzurra. VOTO: 8.5

LOBOTKA: sempre pronto a farsi vedere per ricevere palla ed impostare l’azione. VOTO: 7

ZIELINSKI: sblocca le marcature su un calcio di rigore al 5’ (da lui procurato) spiazzando Alisson. Realizza poi il gol del momentaneo 4-0, che gli vale la gioia della doppietta. Si muove alla grande senza palla. VOTO: 8

POLITANO: non brilla come i suoi compagni di reparto, anzi sbaglia alcuni passaggi non troppo difficili. VOTO: 6

OSIMHEN: un po’ sfortunato, un po’ sprecone. Fallisce infatti una chance enorme al 1’ minuto di gioco, quando dopo aver scartato Alisson calcia contro il palo, seppur da posizione defilata. Poi al 19’ non è freddo dagli 11 metri, facendosi parare dall’estremo difensore brasiliano il penalty. Ha comunque il gran merito di essere una spina nel fianco per la retroguardia inglese, facendo letteralmente impazzire la molto alta e temeraria linea difensiva inglese. Esce per infortunio, probabilmente uno strappo muscolare. VOTO: 6,5 dal 40° SIMEONE: entra e fa gol al primo pallone toccato, sfruttando un facile tap-in a porta spalancata. Bella la sua esultanza dopo la rete, scoppiando di gioia sdraiandosi sul prato.  Bravo anche nella ripresa a muoversi negli spazi. VOTO: 7

KVARATSKHELIA: il livello che mostra questa sera è elevatissimo. Il miglior terzino destro al mondo (Alexander Arnold) non riesce in alcun modo a contenerlo, subendo dribbling di ogni tipo, in velocità, con sombrero, doppi passi e chi più ne ha più ne metta. Il georgiano realizza due assist, cioè quelli valevoli per la terza e la quarta rete azzurra. Peccato per la palla gol fallita nel primo tempo. VOTO: 8,5

All. SPALLETTI: non ci sono parole per descrivere ciò che hanno fatto i suoi uomini questa sera. VOTO: 10