0 Condivisioni

Gli azzurri terminano al primo posto nel girone A di Champions League nonostante la sconfitta ad Anfield, grazie al vantaggio negli scontri diretti. Gli uomini di Spalletti tengono molto bene il campo, non soffrendo o arrancando ma anzi controllando il gioco e rendendosi pericolosi in alcune circostanze, come in occasione del gol annullato ad Ostigard dal Var per un fuorigioco millimetrico. All’84’ arriva il gol di Salah, dopo colpo di testa di Nunez su corner che vale la vittoria per i Reds, probabilmente neanche troppo meritata. Grave l’errore di Meret. Poi il raddoppio di Nunez nel recupero.

LA PAGELLA DI LUCA PERILLO 

MERET: fino all’84’ sono ottimi i suoi riflessi. Molto abile anche in un uno contro uno su Salah nel primo tempo, nonostante poi verrà fischiato offside. Ha poi delle responsabilità abbastanza importanti sulla rete subita al minuto 84, anche se l’impatto di testa di Darwin Nunez è stato molto violento e non era troppo semplice respingere quel pallone. Poi però di nuovo al 97′ sul colpo di testa di Van Dijk, sempre su corner da sinistra calciato alla grande, respinge male e arriva ancora Nunez a realizzare a porta vuota. VOTO: 5,5

DI LORENZO: concentrato, bene in fase difensiva. VOTO: 6,5

OSTIGARD: il Var gli nega la gioia del gol, che era arrivato nella ripresa grazie ad un suo colpo di testa su una punizione calciata da Kvaratskhelia. Gara comunque in ogni caso di più che buona applicazione, molto diligente. VOTO: 7

KIM: ottima la sua prestazione, con diversi recuperi in velocità vincenti e tanti palloni sradicati ad un cliente come Salah, che spesso si accentrava con i suoi soliti movimenti. VOTO: 7

OLIVERA: apporta fisicità e solidità alla sua squadra, molto positiva la sua prestazione. Velocissimo nei recuperi. VOTO: 7

ANGUISSA: sufficiente la sua prestazione, di sostanza. VOTO: 6

LOBOTKA: buona la sua gara. Detta i tempi, preciso nei passaggi. VOTO: 6,5 (dall’83’ ZIELINSKI: S.V.)

NDOMBELE: accompagna la manovra con buona qualità. Mette in mostra tanto dinamismo. VOTO: 6,5 (dall’88’ RASPADORI: S.V.)

POLITANO: qualche imprecisione negli ultimi venti metri con delle scelte sbagliate. VOTO: 5,5 (dal 69’ LOZANO: sufficiente il suo spezzone. VOTO: 6)

OSIMHEN: in questa serata ha contro Van Dijk e Konatè, che oltre ad essere fortissimi sono entrambi imponenti fisicamente e molto veloci. Il nigeriano infatti non ha avuto per nulla vita facile, non riuscendo ad incidere. VOTO: 5,5 (dall’88’ SIMEONE: S.V.)

KVARATSKHELIA: una chance con un sinistro al volo deviato, e qualche conclusione fuori bersaglio. Bene in alcuni dribbling a metà campo. VOTO: 6 (dall’83’ ELMAS: S.V.)

All. SPALLETTI: i suoi uomini interpretano bene la gara, gestendola con serenità ed esperienza e non meritando la sconfitta. VOTO: 7