0 Condivisioni

L’ultimo bilancio del Napoli ha fatto registrare un ulteriore rosso di quasi 60 milioni di euro. Nonostante la rivalutazione del marchio in aiuto al patrimonio netto del club, la situazione finanziaria del club di Aurelio De Laurentiis non è florida come qualche stagione fa.

Il Covid ha fatto la sua parte certamente, ma anche i mancati successi sportivi (due anni consecutivi senza Champions, ndr) e i mancati introiti dalla plusvalenze (l’ ultima nell’ estate del 2018 con la cessione di Jorginho al Chelsea, ndr) hanno messo a dura prova la gestione del club.

Le casse del club potrebbero respirare con un’ iniezione di denaro fresco da parte del maggior azionista ma, da abitudine, da questo orecchio Aurelio De Laurentiis non ci sente e quindi via al taglio degli ingaggi.

Non solo Insigne, altri azzurri con la valigia in mano

Secondo l’ edizione de “il Corriere dello Sport” i tifosi azzurri non dovranno digerire solo l’addio di Lorenzo Insigne. Infatti altri calciatori stanno vivendo da precari questa stagione all’ ombra del Vesuvio. L’intento di De Laurentiis, allo stato attuale, sarebbe quello di portare gli accordi con questi ultimi a scadenza nel prossimo giugno così da dare un bel taglio al monte ingaggi, costi fissi di una società di calcio.

Contratti in scadenza, ecco quanto risparmierebbe ADL

Con l’addio di Lorenzo Insigne (direzione MLS, ndr) il Napoli si vedrà alleggerito dei 10 milioni lordi percepiti dal capitano. Stesso discorso per Mertens, bloccato da un’opzione unilaterale per il rinnovo a favore del Napoli, ma che con un suo addio risparmierebbe altri 9 milioni lordi.

Altri 8 milioni si risparmierebbero con l’addio di Ghoulam e 5 con Ospina (seguito dal Real Madrid).

Situazione da monitorare anche per Anguissa, Tuanzebe e Juan Jesus con i primi due in prestito secco e con il centrale ingaggiato in estate con un contratto annuale.

In questa ottica scontato anche l’addio a parametro zero di Malcuit.

Il restyling economico-finanziario del club partenopeo da parte di De Laurentiis inizia da qui. CASANAPOLI.NET