0 Condivisioni

Ecco quanto scrive Repubblica, a firma Marco Azzi: “De Laurentiis ha dichiarato guerra alle conferenze stampa prima della partita e anche per questo Walter Mazzarri ha trascorso la vigilia in silenzio, concentrandosi solo sulle strategie da mettere in campo per consentire al Napoli di uscire indenne da San Siro. Gli azzurri hanno iniziato il girone di ritorno con il piede giusto (due vittorie e un pareggio) e hanno bisogno di allungare a tutti i costi la loro striscia positiva, per rimanere quanto meno a diretto contatto con le squadre che si stanno battendoper la zona Champions League. Il quarto posto in classifica è ancora lontano e per questo sarebbe un bel passo avanti fermare il Milan, visto che nelle prossime giornate ritornerà a disposizione Victor Osimhen e anche il calendario si farà più in discesa, con le sfide sulla carta abbordabili con Genoa, Cagliari e Sassuolo. Ma dare continuità ai segnali diripresa delle ultime cinque partite (Supercoppa Italiana compresa) può essere molto importante pure per il morale dei campioni d’Italia, che finora hanno vissuto una stagione altalenante e piena di improvvisi cali di tensione.
Mazzarri ha dovuto lavorare sodo per restituire al gruppo l’equilibrio tattico e anche mentale, ricorrendo a un modulo piùprudente — con la difesa a tre — e a un bagno di umiltà. Ma il Napoli rimane in convalescenza e avrebbe bisogno di un colpo grosso per recuperare una volta per tutte autostima, sicurezza e fiducia nei suoi mezzi. Per questo la trasferta di stasera a San Siro può rappresentare il bivio del campionato degli azzurri, in un senso oppure nell’altro. Fermare il Milan significa infatti riprendere con maggiori chance di arrivare al traguardo la corsa per un posto in Champions. Un risultato negativo metterebbe invece nella testa dei campioni d’Italia altri dubbi, in una fase della stagione in cui non c’è spazio per recuperare e gli errori pesano di più. Il Napoli è con le spalle al muro e per questo Mazzarri ha preparato la sfida di San Siro in maniera maniacale, tirando peraltro un sospiro di sollievo per la fine dell’emergenza. L’infermiera si è infatti finalmente svuotata e sono ritornati in gruppo anche Meret, Olivera e Zielinski. L’unico indisponibile oltre a Osimhen sarà dunque lo squalificato Mario Rui. Gli azzurri affronteranno sicuramente il Milan con la difesa schierata a 3 (dentro Ostigard) e i dubbi riguardano l’assetto di centrocampo e attacco. Dipenderà dal ballottaggio tra Cajuste e Politano, mentre sono già certi di un posto dal 1’ Mazzocchi e Simeone. Nuovi compiti per Kvaratskhelia, che sarà sgravato dal lavoro di copertura e sarà più libero di accentrarsi. I 5 mila tifosi al seguito si aspettano dai campioni d’Italia una prova d’orgoglio. È la notte della verità”.

  • 🏟️ NAPOLI 2-1 JUVENTUS ✍️ LA PAGELLA DI LUCA PERILLO: “Kvara – Raspadori, trionfo azzurro al Maradona”
    LA PAGELLA DI LUCA PERILLO MERET: qualche difetto di comunicazione con i compagni di reparto nel chiamarsi alcuni palloni in uscita. Non sempre preciso in impostazione. Risponde presente su Vlahovic al 61′. Incolpevole sulla rete subita. VOTO: 6 DI LORENZO: alcuni errori in entrambe le fasi per il capitano, che appare un po’ appannato in […]
  • ⚽️NAPOLI-JUVENTUS. Le formazioni ufficiali, Olivera titolare. Traorè prefetito a Zielinski
    Tutto pronto allo stadio Diego Armando Maradona per il big match tra Napoli e Juventus. Ecco le scelte di Mister Calzona che preferisce Olivera a Mario Rui e  Traoré a Zielinski  NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Olivera; Anguissa, Lobotka, Traorè; Politano, Osimhen, Kvaratskhelia. All. Calzona.   JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; Rugani, Bremer, Alex […]
  • 📣 NAPOLI. I convocati: tutti disponibili tranne Cajuste e Ngonge
    Ecco i convocati di Calzona. Out Cajuste e Ngonge. Portieri: Meret, Gollini, Contini.Difensori: Di Lorenzo, Mazzocchi, Mario Rui, Natan, Ostigard, Juan Jesus, Rrahmani, Olivera.Centrocampisti: Anguissa, Zielinski, Dendoncker, Traoré, Lobotka, Lindstrom.Attaccanti: Politano, Kvaratskhelia, Simeone, Raspadori, Osimhen.
  • 🟡 DAI RITIRI. Nel Napoli salgono le quotazioni di Zielinski, la Juve recupera Chiesa
    Ecco le probabili formazioni di Napoli-Juventus. Le ultimissime danno in risalita le quotazioni di Zielinski. NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Olivera; Anguissa, Lobotka, Zielinski; Politano, Osimhen, Kvaratskhelia. A disposizione: Gollini, Contini, Natan, Mario Rui, Ostigard, Traore, Dendoncker, Lindstrom, Simeone, Raspadori. Indisponibili: Cajuste, Demme (fuori lista), Ngonge. Squalificati: -. Diffidati: Mazzocchi, Ngonge, Rrahmani. […]
  • 🔷 EX AZZURRO. Ghoulam: “Ecco perché Calzona è l’allenatore giusto per il Napoli”
    L’ex terzino sinistro del Napoli Faouzi Ghoulam intervistato dalla Gazzetta dello Sport: «Col Sassuolo abbiamo rivisto un Napoli brillante. Ho visto determinazione, organizzazione e naturalezza nelle giocate: la mano di Calzona. Un allenatore molto preparato, che riesce ad ottenere il massimo dai calciatori: è molto esigente ma sa parlarci, ha grandi doti umane. É l’allenatore […]