0 Condivisioni

Il Napoli ha perso 1-0 in casa dell’Inter, per un gol di Dzeko a inizio su ripresa.

LA PAGELLA DI LUCA PERILLO 

MERET: bravo nell’uno contro uno contro Dimarco da due passi, anche se viene segnalata posizione di offside, ma probabilmente al Var sarebbe stato regolare un eventuale rete. Incolpevole sulla frustata da due passi di testa di Dzeko, che vale la vittoria per l’Inter. VOTO: 6,5

DI LORENZO: affanna un po’ quest’oggi. Ammonito nella ripresa. VOTO: 5,5

RRAHMANI: perde completamente la marcatura su Dzeko in occasione del gol subito. In difficoltà anche in altre circostanze. VOTO: 5

KIM: ottimo un suo recupero su Lukaku ad inizio match. Qualche imprecisione nel corso del match. VOTO: 6

OLIVERA: sufficiente la sua gara, senza sbavature. VOTO: 6

ANGUISSA: impreciso in alcune uscite palla nella propria metà campo. VOTO: 5,5 (dal 76′ NDOMBELE: sufficiente il suo impatto. VOTO: 6)

LOBOTKA: è tra le prime volte in assoluto in cui lo slovacco sbaglia diversi passaggi, complice la pressione ben effettuata dagli avversari e la continua marcatura ad uomo su di lui. VOTO: 5,5 (dall’85’ SIMEONE: S.V.)

ZIELINSKI: molto in ombra. Calcia male dal limite in una buona chance che gli capita sul destro. VOTO: 5 (dal 65′ RASPADORI: ha la miglior occasione da gol dei suoi, ma è bravo Onana a respingere. VOTO: 6)

POLITANO: lo si vede poco, non riuscendo a puntare i difensori nerazzurri con i suoi soliti guizzi. VOTO: 5,5 (dal 65′ LOZANO: sufficiente il suo ingresso. VOTO: 6)

OSIMHEN: totalmente annullato dalla retroguardia avversaria. Perde i duelli e non riesce a mettere giù i pochi palloni sporchi che gli arrivano. VOTO: 5

KVARATSKHELIA: sempre raddoppiato se non triplicato, non riesce ad incidere sul match. Atterrato più volte dai ripetuti falli di Skriniar, che prova anche ad intimorirlo, e che incredibilmente non viene sanzionato dal direttore di gara. VOTO: 5,5 (dal 76′ ELMAS: entra con il piglio giusto. VOTO: 6,5)

All. SPALLETTI: i suoi uomini perdono uno scontro diretto in maniera probabilmente meritata, ma vanno fatti anche i complimenti all’Inter. VOTO: 5,5