Condivisioni 13

La seconda stagione del Napoli sarriano è ormai agli archivi. Tirando le somme, dal punto di vista dei risultati: terzo posto in Campionato con record di punti, ottavi in Champions League con primo posto nel girone e semifinali in Coppa Italia, il bicchiere è mezzo pieno, ma rimane il rammarico perché forse si poteva fare di più. La Dea bendata non ha guardato dalla nostra parte. Vedi infortunio di Milik e di Albiol in un momento topico della stagione, qualche pareggio in partite in cui avevamo stradominato e un sorteggio per niente favorevole, battuti in Coppa dalle vincitrici di entrambi i tornei. Sottolineo che in Champions è la seconda volta che ci succede (ottavi con il Chelsea, poi campione nel 2012). Gli amanti della cabala inseriranno anche il fattore Napoli negli spunti di discussione pre e post-sorteggio.

In questo articolo, mi piace però soffermarmi sulla bontà del gioco offerto dalla banda sarriana.

Il calcio è uno spettacolo e come tale deve offrire un prodotto piacevole e gradevole agli occhi.

Il risultato finale è la somma di tanti fattori, alcuni dei quali imponderabili, ma il fine ultimo è segnare, regalare alle migliaia di spettatori presenti sugli spalti e ai milioni davanti a un tv il brivido del gol.

Personalmente, appartengo alla prima categoria.

Sono un tifoso da stadio e non c’è emozione più bella che gioire urlando a squarciagola a un gol di Mertens, di Callejon o del Capitano, molto probabilmente tutti su assist di quello splendido scugnizzo che è Lorenzo Insigne, insieme a migliaia di altri tifosi in estasi come me.

Si perché siamo ragazzi, anche a quaranta o a ottant’anni, rimaniamo gli stessi ragazzi che correvano per le strade di Napoli dietro a un super santos, rischiando che le auto ci investissero e sperando di emulare il nostro Dio, Diego.

Pochi ci sono riusciti, Lorenzo Insigne (che Dio lo preservi) è uno di questi, tutti gli altri continuano a coltivare la stessa passione da spettatori e non da attori protagonisti.

Il gol è l’apoteosi di tutto, vedere la rete gonfiarsi è una libidine assoluta. E’ il senso del gioco in quanto tale. I nostri ragazzi questo lo sanno fare molto bene, meglio di tutti, tant’è che hanno raggiuto il record di gol in serie A e portato, unici in Europa, ben quattro giocatori in doppia cifra.

Vedere le partite del Napoli è una goduria, trovare undici giocatori raccolti in trenta metri di campo, ognuno con un compito ben preciso e tutti disposti a sacrificarsi e ad esaltare le qualità degli altri è estasi assoluta.

Tutti per uno, uno per tutti, non era solo il motto dei tre moschettieri nati dalla splendida penna di Alexandre Dumas, ma il credo assoluto di un maestro di calcio qual è il nostro condottiero: Maurizio Sarri.

Un uomo venuto dalle serie minori, ma un vero appassionato di questo sport, tant’è che più di venti anni fa rinunciò a un posto dirigenziale in banca, per dedicarsi alla sua e alla nostra passione di una vita, il calcio.

Anche lui, come Insigne, è riuscito a raggiungere il suo obiettivo. Oggi allena la sua squadra del cuore, il nostro Napoli.

Tifo, passione e grande qualità. E’ questa la ricetta magica. Se ci porterà o meno alla vittoria, lo scopriremo solo vivendo, ma che bello è vedere gli azzurri giocare!

Chiosa finale su una frase del nostro timoniere, tratta dalla lunga intervista che Maurizio Sarri ha concesso al Corriere dello Sport, la settimana scorsa: «C’è da essere ottimisti sul futuro. Dietro a calciatori di caratura ormai alta, abbiamo una schiera di ventunenni con potenzialità enormi e margini di miglioramento indecifrabili. Zielinski ha le stimmate del fuoriclasse. Diawara può diventare altro, perché ha appena diciannove anni; Rog ha qualità assolute, che ha cominciato a mostrare dopo essersi adattato al nostro calcio. E Milik è un libro ancora tutto da scrivere, credetemi».

Se lo dice lui…..

 

Salvatore De Cristofaro

  • Umberto

    NON È la Dea bendata che non guarda verso Napoli…

    È il potere che guarda altrove …con la volontà SPECIFICA di chi gestisce il Napoli…

    Similmente alla volontà specifica e secolare degli amministratori locali, che si dividono nel piccolo, ma che condividono ed accettano la nostra colonizzazione.
    La popolazione accetta, credendo che la realtà sia SOLO questa, si definiscono cittadini, ma sono servi.

    • Prudenzio©-Capo dei DISTURBATI

      La Dela bendata.

  • forzanapoli978 compraci cavani

    https://m.tuttonapoli.net/calciomercato/sentite-donnarumma-sono-legato-al-milan-ed-e-la-mia-priorita-ma-devo-badare-anche-ai-miei-interessi-317622 che schifo sta diventando il calcio, uno che dice di essere tifoso di una squadra e che a soli 18 anni si comporta così

    • Andrea88

      18 anni appena compiuti e sta tentennando perchè magari qualche folle (perchè di tale si tratta) gli ha offerto anche più dei 5 milioni offerti dal Milan. Poi ci stupiamo se Kean della Juve fa il fenomeno e si mette a fare i cucchiai, io gliene avrei dati di cucchiai, ma quelli di legno in testa. Comunque assurda la vicenda Donnarumma, 5 milioni di euro a 18 anni, siamo alla frutta.

      • forzanapoli978 compraci cavani

        Il calcio attuale inizia a farmi schifo. Il rispetto e la passione sono andate a farsi fxotxtere

    • AntonioMarano

      Eh ma dici di comprarlo!
      Questo la dice lunga sull’attaccarsi a questa gente che vuole solo i soldi.
      Ti ripeto, con il pizzaiolo non tratterei manco una pastacresciuta!

      • forzanapoli978 compraci cavani

        Dico di comprarlo perché ci servirebbe gente di questo livello. Ma tranquillo mi accontento di Handanovic

        • AntonioMarano

          Handanovic coi piedi sta messo peggio di uno con le scarpe messe al contrario.

          • forzanapoli978 compraci cavani

            Però tra i pali ci salverebbe un macello di volte. Di certo meglio del Reina attuale, di Neto che è scarso in tutti gli ambiti

          • AntonioMarano

            Per me non è più forte di Reina, almeno per questo Napoli.

      • Prudenzio©-Capo dei DISTURBATI

        Antonio, non siamo noi tifosi ad aver detto che si poteva acquistare solo migliorando i ”titolarissimi”… e Donnarumma e’ un campione nato, non facciamo la volpe e l’uva.
        Che poi sia fuori dai nostri parametri, per carita’.

        • AntonioMarano

          Mai detto che Donnarumma non sia forte, anzi esattamente il contrario, ma è lui che non ci ha mai cagato e il suo procuratore è il male del calcio e sinceramente lo schifo!

  • Prudenzio©-Capo dei DISTURBATI

    Bellinazzo: “Il Napoli cederà calciatori trentenni e inserirà giovani di prospettiva” (napolimagazine)

  • Andrea88

    Addirittura stiamo finendo a parlare del mercato… degli staff medici. De Nicola e il suo staff sono in scadenza di contratto e pare che la Roma sia interessata. Abbiamo trovato di cosa parlare nelle prossime settimane.

  • AntonioMarano

    Ecco che essere corretti non paga!

    Una furia il presidente Lotito. Il caso Lazio pare sia scoppiato un vero e proprio caso legato a Keita che, secondo il patron biancoceleste, starebbe trattenendo in maniera poco limpida con la Juventus, rifiutando altre opzioni come il Milan. Cosi le parole di Lotito riportate da Il Messaggero: “I furbi si fanno male con me. Non solo il club rossonero, ho rifiutato 4 offerte da chi ci ha chiamato correttamente, come per esempio il Napoli e un club inglese”.

  • PINUCCIO (anti-Pappy)

    Handanovic coi piedi fa schifo.
    Donnarumma non ci ha ma cacato e il suo procuratore fa schifo.

    Ma non fate prima a regalarci la famosa PERLA “non sono giocatori adatti x nostre miserabilissime possibilità con tanto di ricordo al fallimento Corbelli ecc. ecc?

    In porta metteteci PISELLINO quello di Braccio di ferro.

  • PINUCCIO (anti-Pappy)

    Chi Bellinazzo?
    Quello che poco tempo fa disse che il Napoli senza stadio e senza un piano d’investimenti per noi non c’è futuro?
    Quello che disse che il Napoli attualmente vive solo di miracoli sportivi??

  • Marittiello, detto Mary – FNS

    non ho tempo per leggere i commenti di oggi
    ma voglio trovare qualche secondo per formulare i migliori auguri di felice onomasrico a Marano
    non capisce una cippa di pallone
    ma cio’ non gli impedisce di dire sempre la sua
    in particolare con il professore al quale spesso e volentieri sfila il piedistallo

    forse il tuo e’ solo un nick…in ogni caso auguri azzurrissimi

    • AntonioMarano

      Grazie.
      Spesso leggo interventi su argomenti di cui non capisco nulla e mi limito a dire, OK, non è cosa mia, quindi non giudico.
      Una cosa non ho capito, tu che parli sempre degli altri facendo tue le loro parole perché dici di non capirne di calcio, come fai a dire che non capisco di pallone? Anche queste non sono parole tue?
      Grazie ancora, peccato non poter ricambiare non sapendo il tuo vero nome!

  • forzanapoli978 compraci cavani

    Handanovic conti Albiol/Romagnoli Koulibaly Darmian Hamsik Diawara Allan (centrocampo in blocco confermato) Insigne Mertens Callejon (vedrei bene Iago Falque/Suso come vice Callejon)

  • forzanapoli978 compraci cavani

    La Juve è il male del calcio. Fanno schifo ribrezzo. Tutti quelli che facevano i simpatici per l’anno scorso per il Maialino se ne staranno rendendo conto con la vicenda di Keita.

  • Fundador

    GRAZIE PER GLI AUGURI!

  • Fundador

    Nuovo post

  • Fundador

    Luca ha messo nuovo articolo