Benvenuti nella rubrica “talento da prendere”. In questo spazio consiglierò giocatori che mi piacciono molto e che credo possano rivelarsi ottimi per la causa azzurra. Vi presenterò una scheda del calciatore in questione con inoltre le motivazioni per cui sarebbe da prendere in considerazione come possibile obiettivo futuro di mercato.

Partiamo oggi da Mouctar Diakhaby, difensore centrale dell’Olympique Lyonnais. E’ un giocatore che ho osservato con grande attenzione in particolare nelle gare contro la Roma (andata e ritorno degli ottavi di Europa League) ed in quella di ieri contro il PSG in Ligue 1. Possiamo senza alcun dubbio definire Diakhaby come un incubo per i giallorossi, dato che ,nonostante sia un centrale di difesa, il francese è riuscito a segnare in entrambe le gare contro gli uomini di Spalletti, sfruttando sempre situazioni di palla inattiva. All’andata ha approfittato di una spizzata sul secondo palo di un suo compagno, in occasione di una punizione dalla trequarti calciata in area, ed ha insaccato di piede. Al ritorno invece un suo colpo di testa, sempre su una punizione calciata in area, gela l’Olimpico portando momentaneamente in vantaggio i suoi, che poi perderanno per 2-1 ma usciranno vincitori in termini di passaggio turno grazie al risultato dell’andata. Contro il Psg è suo l’assist, di testa su corner, per il gol di Lacazette.

Giocatore che insomma riesce a rendersi pericolosissimo nelle situazioni offensive grazie alla sua fisicità (189 cm per 78 kg) ma in particolare grazie al tempo che prende e la sua astuzia nei movimenti, facendosi trovare sempre pronto al posto giusto ed al momento giusto. Ricordiamo che questo ragazzo ha segnato nelle giovanili del Lione 10 gol in 53 partite, numero di gol incredibili per un centrale di difesa. Quest’anno il suo esordio in massima serie francese, con al momento 16 presenze in campionato con 1 gol e 2 assist. 4 presenze e 3 reti in Europa League, 1 presenza 1 gol in coppa francese. Diakhaby è un classe ’96, destro di piede, nato in Guinea ma di passaporto francese. Sembra avere il perfetto identikit per essere un futuro centrale del Napoli. Insieme a Koulibaly gli azzurri avrebbero una coppia di centrali difensivi di una fisicità mostruosa e di un enorme potenziale. Profilo giovane come piace a De Laurentiis e che può solo avere in futuro un incremento esponenziale del suo valore di mercato. Adesso il cartellino, stando a quanto riporta Transfermarkt, è di solo 2 milioni di euro! Non escludo che questo ragazzo potrà essere valutato tra non troppo tempo con cifre del tutto differenti, molto elevate. Siamo in un periodo in cui non fioccano neanche grandissimi nomi già affermati come centrali difensivi, sicuramente anche per questo motivo abbiamo visto negli ultimi anni degli acquisti a cifre del tutto sproporzionate in confronto al rendimento ed al valore assoluto in campo del singolo, come nel caso Bailly del Manchester United o Mangala e Otamendi del City. Converrebbe sicuramente puntare su un profilo del genere, giovane, forte ed interessante, che se bloccato subito può essere preso ancora a cifre ragionevoli, anche in termini di ingaggio.

Il Napoli ha inoltre un bisogno primario di giocatori molto forti nel gioco aereo e questo profilo inizierebbe a colmare questa mancanza. Difensore quindi che sa rendersi pericoloso di testa, abbastanza veloce, marca in maniera asfissiante l’avversario ed è bravo nel tempo degli interventi difensivi (anche ieri contro il PSG si può dire che Cavani non ha visto il pallone). Giocatore difficile da superare, che darebbe una grossa mano dietro e che potrebbe adattarsi ad una linea che difende alta come quella di Sarri. Dimostra, nonostante la giovane età, già una spiccata personalità. Titolare prima nell’under 19 francese, adesso nell’under 20. Ha già debuttato in Champions League nel match contro la Juventus. Il futuro è tutto nelle sue mani, 20 anni e già tanta roba.

Luca Perillo