Condivisioni 4

L’edizione odierna del Corriere dello Sport fa il punto sulla situazione Berenguer, con l’Osasuna aggiornarsi vorrà dire concludere: è stato detto già tutto ed ora manca solo l’ultimo sforzo, l’intesa definitiva per abbattere le distanze e stringersi la mano dopo giorni di dialoghi nei quali il Napoli ha ribadito forte la volontà di non andare oltre la propria offerta (7-8 milioni) avendo già ricevuto l’ok dal calciatore. Il puzzle che si ricompone perderà Zapata: l’accordo col Torino è ad un passo, sul piatto meno di 20 milioni e la volontà del ragazzo – che ha già la valigia pronta – di ripartire dai granata, convinto da una stima che dura da anni, ben prima del suo approdo ad Udine ed anzi lievitata durante il suo biennio in Friuli. Ilcalcionapoli.it

63 COMMENTI

  1. Il Cern ha appena annunciato che dopo la scoperta della particella Xi, la “colla” che tiene unita la materia, i prossimi studi riguarderanno la sostanza che tiene ancora aperta la votazione su Ghoulam.

  2. Quest’anno invece va di moda: siamo apposto così non abbiamo bisogno di niente.
    In pratica Adl crea la PERLA e loro la diffondono.

  3. Bisognerebbe rinforzare veramente la difesa. Se Mario Rui viene a fare la riserva di Ghoulam allora non ci siamo rinforzati per nulla.

  4. In: Ounas e Mario Rui
    Out: Strinic presumibilmente

    Ad oggi abbiamo un’alternativa in più in attacco, che dovrà prima adattarsi al nostro calcio e al gioco di Sarri, mentre a mio avviso abbiamo perso in centimetri ed esperienza internazionale nel cambio Strinic-Mario Rui. Nel frattempo i vari Reina, Maggio, Albiol avranno un anno in più con la speranza che invece Insigne, Mertens, Callejon e Hamsik possano almeno avvicinarsi al bottino di reti siglate lo scorso anno (avremo tuttavia un Milik in più).

    In conclusione dire che ci siamo rafforzati è abbastanza fuorviante, il Napoli è assolutamente competitivo su questo non ci piove, per vincere (sempre parere personale) non ci siamo.

  5. Apri un sito e c’è tanta euforia nonostante dei nomi accostati al Napoli non di prima fascia e addirittura sconosciuti.
    Apri la TV e ti colleghi con Dimaro grazie a TV Luna e segui una marea azzurra sorridente e strapiena di ottimismo.
    Apri addirittura qualche quotidiano e leggi dell’ottimismo da chi ha sempre criticato l’ambiente Napoli calcio.
    Poi apri Azzurrissimo è ci sta uno sconforto tale, che sembra stia passando il carro di Bellumunno.

    Ma non dite sempre che bisogna essere quelli con la mentalità “vincente”?
    I vincenti mica si piangono addosso!

    Viene Berenger o Sead Haksabanovic, ma chi viene viene e altrove i Di Maria, poi si vedrà sul campo chi avrà avuto ragione.
    Lo scorso anno stavamo parlando dei Joao Mario e dei Banega, oggi sono nel dimenticatoio e soprattutto a decine di punti dal Napoli.

    Siamo forti all’11 luglio e così mi piace credere, poi per vincere ed essere favoriti ci passa tantissimo, ma me ne frego perché tifo una identità e non per il risultato.

    • Ma come diavolo si fa ad essere ottimisti. Se solo i giocatori e l’allenatore pensano a vincere veramente, mentre il boss prende altri fanciullini?

  6. Vuoi vedere che su azzurrissimo ci sono persone sagge, se prendono le distanze da ottimismi ingiustificati?

    Mo è arrivato anche il baraccone di Kisskiss napoli (l aregia mobile). ergo quelli di Kiss Kiss (almeno i proprietari) hanno i soldi. Tra poco non si potrà parlare male di radio kiss kiss napoli….qua c’è gente che deve sistemare i figli

    • è qualche anno che seguo Kiss Kiss Napoli, anche prima che fosse radio ufficiale … ho sempre preso con le pinze tutte le notizie fermo restando che secondo me hanno fatto sempre un buon lavoro, sinceramente negli ultimi sei mesi non riesco più a stargli dietro ….. un appiattimento verso la proprietà al di la di ogni logica d’appartenenza

      • Caro jonny mister X, quando la radio ufficiale era radio Marte, radio kiss kiss chiamava gianni di Marzio che era bastian contrario o, per lo meno gente che metteva vivacità .Poi radio kabul è diventata radio kiss kiss e le cose si sono girate. Ora è radiomarte che cerca il pelo nell’uovo. Fino a poco tempo fa i ragazzi di radio marte era tenuti a freno da Vittorio Raglio, mo si stanno un pò sfogando, però sempre con cautela…e sord so sord

        • io non voglio sfoghi inusitati ne che remino contro, è importante tenere su il morale ed essere uniti anche quando le cose non vanno per il verso giusto, detto ciò però la realtà non va mai stravolta altrimenti dal giornalismo si sfocia nella fiction

  7. Antonio,
    L’entusiasmo è inevitabile se per tre mesi martelli la gente col messaggio che il prossimo è l’anno buono. Lo sento ripetere da mesi, in maniera incessante e ossessiva. E a dir poco grottesca.
    Le somme le tireremo a fine mercato.
    Siamo tutti consapevoli della forza della rosa, ma qualche ritocchino di spessore non avrebbe guastato.
    Abbiamo tenuto i nostri campioni.
    Ma i titolari rimangono pur sempre gli stessi della scorsa stagione. Con una sola eccezione che non nominerò pena un attacco itterico.

    C’è chi, come te, dice che solo i grandi top sono superiori ai nostri titolari. Mi permetto di dissentire, soprattutto su Hysaj, Ghoulam e Allan.
    Per il resto Giuntoli ha fatto, come spesso gli succede, di necessità virtù: visto il budget mi sembra che i soldi li abbia spesi benino. Ma abbiamo preso solo riserve.
    Berenguer – su cui i giornali ci sfracellano i c*glioni da mesi e mesi neanche fosse Ibra e di mezzo ci fossero Czisterpiller e le fidejussioni di Juliano – non sappiamo nemmeno in che ruolo giocherà.

    Poi bisognerà aspettare il mercato delle altre, perché tutto è relativo. Ma a prescindere noi partivamo da ottime basi e potevamo fregarcene di quello che avrebbero fatto le altre.
    Se restiamo così, sarà invece fondamentale capire come interverranno sul mercato Juve, Inter e Roma.
    Vedremo che indicazioni ci daranno le prime amichevoli e soprattutto il preliminare.

    • sottoscrivo in toto …..
      la squadra è competititiva ma il tipo d’approccio al mercato che stiamo avendo rischia di vanificare il vantaggio competitivo che abbiamo accumulato dopo l’exploit del girone di ritorno scorso ….

      ahimé le squadre vincenti si costrusicono in estate, sia migliorando tecnicamente dove puoi sia lanciando segnali alle avversarie tramite acquisti che hanno un peso emozionale e motivazionale ancorché tecnico

      • Io spero solo che la solidità mentale che era sembrata emergere preponderante nell’ultimo quinto di campionato non fosse un fuoco di paglia, ma fosse il sintomo di un salto di qualità maturato dopo il ciclo terribile Real-Juve-Roma. Quello indubbiamente farebbe una grossa differenza a prescindere.

        • Può darsi che le 3 partite abbiano dato una svolta nella mente dei giocatori. Però 1 persa, 1 pareggiata e quella vinta la stavamo per pareggiare (vedi parata miracolo di reina). Non credo che alcune occasioni si ripeteranno l’anno prossimo.

          • ogni partita va giocata e quindi non possiamo sapere a priori come andrà …
            cmq è inutile che ci giriamo intorno il vero salto di qualità del Napoli sarà andare a vincere a Torino, volere o volare, la nostra crescita passa sempre di la, è successo in passato ed anche di recente quando la squadra di Mazzarri vincendo in rimonta a Torino è entrata in una dimensione europea …
            ora mi chiedo gli acquisti fatti finora basteranno per andare a vincere a Torino, a superare gli aspetti caratteriali, gli arbitraggi e la forza della Rube in casa? vedremo …

            una cosa è certa però, non aspettiamoci di rivincere in trasferta per 4 volte a Milano e Roma, sono cose che capitano ogni 50 anni …..

          • Indubbiamente i risultati non ci hanno premiato, ma i ragazzi hanno capito – perché prima non ne erano poi così convinti – di poter sfidare a testa alta anche giocatori di quel livello e magari di metterli pure in difficoltà.
            Evidentemente a livello mentale qualcosa è scattato.
            Ma parliamo pur sempre di 5 mesi fa. Speriamo che nel frattempo non abbiano dimenticato come si vince.

    • Non sono d’accordo!
      Lo scorso anno abbiamo preso tre ragazzini che ci hanno messo in ordine il centrocampo, ma alla fine chi ha giocato di più sono stati Hamsik e Jorginho. Però su Diawara e Rog non c’è nulla da dire e oggi del centrocampo, in fase di mercato, non se ne parla proprio, giustamente.
      Hysaj ha avuto un periodo non buono ma dopo si è ripreso alla grande e Maggio non ha più visto il campo. Dalle sue parti non si passa se non di testa.
      Ghoulam ma tutta la linea sinistra del Napoli merita un post a parte. Con l’acquisto di Mario Rui si è intervenuti e non a poco prezzo.
      Allan lo trovo un giocatore fondamentale. Non capisco le critiche. Credo sia l’unico del Napoli ad avere un passo da mediano con caratteristiche tecniche da mezzala. E’ decisamente un diesel e ci mette tanto ad entrare in partita, ma è senza dubbio un elemento indispensabile nello scacchiere di Sarri.

      Anche io vorrei i Di Maria o i Douglas Costa da far accomodare in panchina, ma questi numeri appartengono ad altri e non al Napoli. Discorsi inutili.

      Essere ottimisti con questa squadra non mi sembra una eresia, che poi le altre si rinforzeranno, è cosa normale visto che ne avranno sicuramente bisogno per affrontare il Napoli che vivrà il prossimo campionato da protagonista, come lo farà la Juve.

      • Mah, quest’anno Allan ci ha messo tanto a entrare in stagione, direi. Hysaj ha sicuramente disputato gli ultimi tre mesi in crescendo. Che sul mercato non esistano giocatori migliori di loro ad eccezione dei top secondo me è eresia. Mario Rui lo scorso anno ha giocato 5 partite. Non dubito che abbia piedi fatati.
        Vediamo se li posa sul campo da gioco.
        In tanti avevamo espresso forti perlessità su Maksimovic e alla fine ha giocato tre partite. In tanti avevamo trovato assurdo comprare
        Pavoletti che era reduce da due gravi infortuni. Non ci è servito a una mazza.
        Speriamo di sbagliarci almeno con Rui.

  8. Condivido Filmauri…Non ha senso dire siamo forti come se le cose rimanessero immutabili, tutto è relativo agli altri.
    Però qui sopra c’è gente che è ostinata come un mulo…ciuccio no (simbolo del Napoli)

      • Quella politica … ne compromise il futuro… sia per chi parteggiava a favore… che storicamente ebbero fortunatamente torto, sia per chi parteggiava contro…che era consapevole di corrompersi…
        Compromesso e corruzione da noi vanno a braccetto anche quando NON ci si …compromette.

          • Io fui, sono e sarò contrario ad ogni compartecipazione nel potere.
            Moro ci credeva…perché aveva la visione di allargare il perimetro dell’area governativa facendola se non coincidere avvicinarla all’area …costituzionale…anche perché non c’erano i numeri per trovare una maggioranza.
            L’operazione ebbe degli effetti ulteriori forse non previsti, tra cui quello di
            rendere la costituzione … fino ad allora non applicata anche in materie notevoli… intoccabile… specialmente nei principi generali e nella prima parte ( i primi 54 articoli) quasi fosse il Vangelo… un errore che specialmente oggi opprime le menti di chi si crede …avanzato.

            Certo gli americani non videro di buon occhio la faccenda…ed aiutarono…Craxi… il quale gli fece, dopo pochi anni, e GIUSTAMENTE lo …sgarbo di Sigonella… che dopo la caduta del muro berlinese … gli costò la fine politica e la morte fuori dal Paese…
            Tanto i comunisti non facevano più paura nella madre patria sovietica…figurarsi da noi non più territorio di confine coi paesi dell’Est.

  9. Una cosa è certa, se il Napoli voleva mandare un messaggio chiaro per provare a vincere lo scudetto… ovviamente non l’ha fatto. Le parole dei giocatori restano tali, il mercato della società è fin troppo chiaro.

  10. comunque voglio ribadirlo, non sono in depressione, sono fiducioso per la stagione e non vedo l’ora che cominci … naturalemnte non capisco chi pensa che siamo da scudetto ….

    per me la vera incognita di quest’anno, lo ribadisco, è la prevedibilità che potremo avere, ormai gli altri ci conoscono …
    prevedibilità che puoi superare o acquistando giocatori che ti danno alternative tecnico/tattiche o attraverso il lavoro di Sarri che introduca varianti che spiazzino gli avversari …

    pensare di giocare allo stesso modo dello scorso anno, con gli stessi uomini, ed avere la stessa efficacia non è plausibile

  11. Non penso che La prevedibilità sarà un problema…col gioco che esprime il Napoli anche chi ci conosce…. alla fine viene sommerso di gol… i massimo 3 tocchi di due anni fa lasciarono il passo ai due tocchi…l’anno scorso…ora giocheranno quasi a volo…
    Possono conoscerci quanto vogliono…ma dopo la quarta azione in velocità…gli avversari sballano le posizioni, le marcature, le diagonali, le sovrapposizioni e quando penseranno di aver fatto idonea giustapposizione arriverà anche da destra ( con Ounas) la superiorità numerica che Insigne fa a sinistra e Mertens al centro e ….chiunque tiri o sta col piede verso la porta.. farà gol…

      • No no …dicono invece proprio questo: in quelle partite furono
        decine le palle gol sprecate…
        Avresti avuto ragione se non ci avessero fatto fare le decine di azioni pericolosissime….
        Unica pecca…fu l’attacco…
        non la difesa che qualche gol può pure prendere se moltiplichi la fase offensiva… appunto è questa che con Ounas, NON A CASO, hanno rafforzato per prima:
        Superiorità numerica anche da destra,oltre che da sinistra.

  12. Tra Di Maria e …Grassi c’è tantissimo che potremmo permetterci….
    Due esempi visto che spesso i non addetti ai lavori…chiedono i nomi…agli altri NON addetti ( tra cui lo scrivente)
    Borja Valero è andato a Milano…per sei milioni… più stipendio….
    solo prendendolo davi una sostituzione a Jorghino e senza toccare nulla potevi far crescere Diawara e Zelinskj …
    ‘Nzonzi fino a tre mesi fa costava meno di… Maksimovic….
    MIGLIORARE SI PUÒ
    quindi …SI DEVE !!!

    • La Juve ha lasciato andare Dani Alves che prendeva sei milioni di stipendio… cosa pretendevi che non prendesse nessuno?
      Ma secondo me prenderà anche altro, ma che c’entra con il Napoli?

      • C’entra perché si parla di scudetto. E con Douglas Costa, forse Sczescny, Bernardeschi e Matuidi direi che non è argomento nostro.

      • Non capisco molti dei commenti a questo post.
        C’e’ un gruppo intero (giocatori, staff, tecnico) che quest’anno si sono commessi a vincere il titolo.
        Se siete pessimisti, quindi gia’ pensate che falliranno, non proverete neanche dispiacere, alcuni proveranno al solito il piacere di dire ”ve l’avevo detto”.
        Quindi tutti contenti no? Per ora lasciateci sognare.

        • A me da fastidio che solo giocatori e staff tecnico credono a tale eventualità. Mentre altri si accontentano anche del 4 posto. E Lo testimonia il mercato penoso che stiamo facendo

  13. piacevolissimo e condivisibile leggere filmauri e johnny

    intanto lavoro straordinario per gli irrudcibili superfans di ADL con l’intimo rosa griffato bianconero
    ma tifare juve e non capirne una cippa di calcio non e’ peccato
    basta accontentarsi di agitare la bandierina e urlare evvivaADLevvivaoRE

    ma faciteme ‘o piacere…

  14. Sono 8 anni che andiamo in Europa mi pare. Davvero non si può fare meglio di Ounas Rui e forse Berenguer?

  15. la iuve ha preso : scick, douglas costa, forse prenderà nzonzi, il portierre schenzy e noi ci siamo avvicinati alla iuve? I berenguer, mario rui, ounas la iuve se li avesse presi li faceva giocare nella primavera…ma di cosa cianciate.
    Colpevoli sono quelli che vogliono far credere che puntiamo allo scudetto. E ricordatevi che loro hanno anche Piajca che si è rotto ma è fortissimo.

    io spero nel 4 posto. Questo è il nostro scudetto. la corsa va fatta su Roma, Inter e Milan.

LASCIA UN COMMENTO