Condivisioni 5

La Gazzetta dello Sport prende spunto dalle dichiarazioni post-partita del tecnico per analizzare una situazione che sta diventando più pesante del previsto: “Avranno capito male in tanti considerato che tutti i media hanno titolato sulla presunta diatriba Sarri-De Laurentiis, alla vigilia della trasferta di Torino. Male, secondo l’allenatore napoletano che, probabilmente, non ha fatto comprendere bene il pensiero espresso discutendo sul suo contratto futuro. L’argomento ha tenuto banco anche dopo la splendida vittoria conquistata all’Olimpico: il suo Napoli, stellare, ha ridotto ai minimi termini l’efficienza del Torino. Il confronto alla distanza tra lui e il presidente è continuato perché, al di là di quelli che sono gli argomenti di facciata, tra i due il rapporto non è per niente idilliaco, sono diversi gli aspetti sui quali non convergono. E, probabilmente, quello di voler guadagnare più soldi è soltanto la punta dell’iceberg”.

Chi è stato il miglior azzurro di questa stagione?

Guarda i risultati

Loading ... Loading ...
  • Marittiello, detto Mary – FNS

    Mi astengo dal commentare post partoriti da “servizi” di un giornale padano che stimo meno che zero
    Li lascio azzuppare
    Sarri ?
    ADL ?
    sul tema preferisco leggere altri

    Pensassero ai loro panni sporchi
    Me facessero ‘o piacere….

  • Andrea88

    Noto che il biscottone chiaramente non dichiarato per diversità di motivazioni ha spento l’entusiasmo un pò in tutti noi. Io sinceramente avevo ben poche speranze anche prima della partita quindi diciamo che l’ho metabolizzata abbastanza. Per favore non ci soffermiamo sulle inutili polemiche Sarri-ADL e guardiamo avanti. Al come ad esempio si possa migliorare un’annata da record sotto tutti i fronti e rischiare di ritrovarsi addirittura terzi. Per il fenomeno Allegri che ad ogni intervista ci ricorda che gli errori si compensano, certo come no… gli errori a tuo favore servono proprio ad arrivare a partite come quella di ieri ed essere bello tranquillo che anche in caso di sconfitta non succeda un bel nulla… salvo poi leggere a piena pagina su Gazzetta.it : “Contatto Paredes-Dybala, era rigore”…. prendo in prestito la chiosa di marettiello…

    Ma facitece ‘o piacere!!!

  • forzanapoli978 compraci cavani

    Godrei non poco se la Juve le perdesse tutte. La Roma pareggiasse col chievo e noi le vinciamo tutte 🙂

  • Marittiello, detto Mary – FNS

    Attenzione a non farsi strumentalizzare
    Vogliono scassare equilibri che sono parte integrante della nostra forza
    Perche?
    L’obbiettivo a breve e’ Napoli ai preliminari e poi fuori dalla CL.
    L’obbiettivo successivo un mazzo tanto in EL e campionato con l’ handicap

    ADL facesse una cosa che sa fare benissimo: li mandasse a… f.n.c.

  • soleblu

    Mi ero illuso ma sto’ biscottone(forse preparato)francamente non me lo aspettavo proprio…..peccato per i tanti punti persi per strada sopratutto in casa e che adesso sarebbero stati fondamentali …

  • i gol di ieri sono di una bellezza disarmante nella loro geometricità e semplicità ……. certamente il Torino ha contribuito con una prestazione non memorabile, tuttavia la sensazione èc he a disarmarli sia stato proprio lo stato di grazia del Napoli

  • è vero, ci sarebbero bastati 4/6 punti, ampiamente alla nostra portata …. tuttavia perdere punti nell’arco di una stagione ci sta
    la differenza è che noi li perdiamo per nostri demeriti
    gli “altri” non li perdono nonostante i loro demeriti

    la differenza purtroppo è tutta quì, l’anno prossimo quello che mi aspetto è finalmente una prestazione di carattere a Torino

  • Marittiello, detto Mary – FNS

    Prestazione straordinaria contro il Toro
    Con benefici collaterali
    Cancelkato dal taccuino di Giuntoli il nome dell’erede di Castellini
    Nu purpo verace… faciteme ‘o piacere…

  • Andrea88

    Nelle ultime 22 il Napoli ha fatto 17 vittorie, 4 pareggi ed 1 sconfitta con l’Atalanta. In questo arco di tempo a mio avviso gli unici punti veramente che pesano sono i 2 col Palermo, quelli sono imperdonabili, gli altri onestamente non me la sento di fare una critica, delle partite no possono capitare. Ed ecco che alcuni errorini, spintarelle, aiutini fanno la differenza. Se a Sassuolo il primo tempo finisce 0-1 con il rigore di Mertens è tutta un’altra partita, così come almeno il 50% dei rigori per la Roma e i rigori e le espulsioni scientifiche pro-Juve. Noi avremmo dovuto vincere quelle partite, ma intanto dateci i rigori giusti e poi ne riparliamo.

  • dopo averlo rivisto per l’ennesima volta confermo che Cragno è un ottimo portiere

  • forzanapoli978 compraci cavani

    http://m.tuttonapoli.net/le-interviste/bargiggia-ancora-con-l-ossessione-sarri-unico-manager-in-champions-vestito-come-cana-314398 ma ancora? Ma ancora? Meglio essere come Cana’ che come esser ridotto come il Conte di Montecristo durante gli anni di prigionia come sei conciato tu

  • AntonioMarano

    Non sono d’accordo sulla questione punti persi contro piccole o grandi e i rammarichi di una classifica finale che poteva essere meno condizionata da questi numeri.
    Il Napoli ha si perso punti con squadre battibilissime, ma lo stesso è capitato anche alla Juve e alla stessa Roma. Se solo pensiamo ad un 3 a 0 di Genoa – Juve, allora dovremmo come minimo considerare il grifone nelle alte sfere del nostro campionato.
    Il calcio italiano non ha questa logica e credo anche altri campionati europei, altrimenti si perderebbe il fascino del calcio stesso e soprattutto qui prenderemmo bollette a iosa.
    Invece proprio Genoa e Palermo, sono state per me, le bestie nere delle mie scommesse. Mi hanno fatto perdere un sacco di soldi e anche punti alle grandi.
    Non prendiamo in considerazione queste gare, che nell’arco di un campionato possono sicuramente arrivare, i giocatori non sono marziani e anche loro hanno dei momenti più rilassati. Prendiamo invece in considerazione le gare aggiustate in maniera scientifica da una certa “regia” che coinvolge non solo gli arbitraggi. Quest’anno ce ne sono diverse e hanno sempre avuto un unico indirizzo. Avviene così da anni e ogni sforzo di riaccendere il campionato, viene puntualmente inondato e spento con abbondanti aiutini e successive polemiche che non trovano riscontro grazie a media conniventi.
    La Roma di quest’anno ha avuto tanti di quei rigori a favore e dubbi che la certezza dei suoi 81 punti non la tiene manco Spalletti.
    Se questo mediocre campionato non doveva essere per la Juve quello degli oltre 100 punti, non capisco quale altro sarà. Al massimo potrà eguagliare lo scorso, però con l’attenuante del possibile triplete, ampiamente regalato in coppa Italia da Valeri e anche in campionato con troppi aiutini.
    Il Napoli ha fatto cose straordinarie senza un AIUTO. Oggi ci sarebbero bastati un paio di rigori non dati per cambiare il succo di tutto il discorso.
    Altrove i rigori sono stati dati, soprattutto le conduzioni di gara e i cartellini non dati che ogni anno determinano le differenze.
    Insomma, a noi per vincere non bastano le cose straordinarie, dobbiamo allenarci a fare di più.

    • Andrea88

      Ieri ho perso proprio una bolletta grazie a Palermo e Genoa… avevo X e se guardo il gol del Palermo con quello che ha fatto Lamanna penso sempre al suo presidente e alle sue malefatte.

      • AntonioMarano

        Ieri ho perso una bolletta ed avevo X2

  • fidel

    Con Juve e Roma negli scontri diretti 4 punti su 12… allora leggiamola così.