Condivisioni 5

L’idea di ricordare ad uno come San Gennaro i propri natali, non era poi così male. In alcune circostanze ci si appiglia a tutto pur di uscire indenni dal San Paolo. In molte occasioni non serve a niente.

Troppo forte questo Napoli, troppo piccolo il Benevento. Già sono straripati tutti i fiumi di parole che definivano questo un test poco probante per la squadra di Sarri. Come dargli torto. Ma se il Napoli avesse giocato con superficialità? Se non avesse espresso la sua solita brillantezza risparmiando forze mentali e fisiche? Quale apocalisse si sarebbe scatenata? Dunque meglio la retorica.

Sei reti ed un attacco stellare. La tripletta di Dries che lo riporta, prepotentemente, in corsa per la classifica cannonieri; la dedizione di Allan che resterebbe in campo ad oltranza; la classe mostruosa di Lorenzo che, spalle alla porta, insacca quel pallone alle spalle di Belec sapendo già cosa fare prima ancora di aprire gli occhi la mattina a colazione. Poi c’è Hamsik che piano piano sta uscendo dalle sue sabbie mobili e infine Callejon che scopre, dopo svariati anni, che durante le partite esistono pure le sostituzioni. Ancora oggi non riesce a capacitarsene. Ounas e Giaccherini entrano e procurano un rigore a testa, molto più che assi nella manica. Rog dovrebbe giocare molto di più.

Il resto è storia di grandezza.

Mercoledì si riparte dalla Lazio, test più che attendibile. Primo ostacolo di questo campionato, sin qui, dominato. Questo Napoli ha le carte in regola per andare lontano purché ne sia consapevole, in ogni partita.

 

“ ‘O CADE’ FA IMPARA’ A SOSERE”.

  • Umberto

    Cassano…?
    Essere un talento sprecato gli conferisce il diritto di dire sciocchezze.. ha fatto della sua carriera uno spreco, non si vede perchè non possa sprecare parole.

    • OdioNapoliSoccer

      Cassano ha detto verita’…poi e’ un tuo problema se sono verita’ SCOMODE.

      Fin troppo sincero e’ stato…parlando della sua vita…e della sua carriera poco professionale.

      Parlando del napolisoccer…ha detto che la squadra per la quasi totalita’ e’ composta da giocatorini normali…a parte poche eccezioni (insigne), e che Sarri puo’ dedicarsi 2-3 ore al giorno con la tattica istruendo i suoi scolaretti…..NON E’ VERO?

      Sono cose che io dico da 2 anni.

  • Umberto

    Milik…?
    Non è un pacco…
    E’ Mertens ad essere un campione, come Insigne e come Callejon…
    Troverà poco spazio.
    se Maksimovic l’anno scorso costò 26, MIlik comprensibilmente costò 30…
    anzi nell’ ultimo mercato i prezzi sono ulteriormente cresciuti..

    • OdioNapoliSoccer

      caro Umberto..quindi se uno 27 e l’altro 33….parliamo non di 1 ma di ben 2 pacchi…e cosi sono andati via i milioni incassati dalla VENDITA di HIGUAIN.

      • Umberto

        La squadra buona e – grazie al gioco – ben costruita è solo opera di Sarri.
        NON dimentichiamo che col secondo anno di Benitez si rischiò di buttare al vento l’opera svolta con gli acquisti fatti l’anno prima con la partenza di Cavani.
        Sarri con maestria e bravura coi fatti ha convinto i ragazzi a restare… operazione riuscita con tutti tranne che con Higuain…. che MAI avrebbe da DELA ottenuto i sette milioni netti che aveva richiesto a gennaio 2016.
        Giocatori acquistati grazie a Benitez: oltre ad Higuain, Albiol e Callejon, inoltre venne convinto Reina ad accettare il prestito, giunse inoltre Mertens.

        Quando Benitez salutò il timore fu che anche i suoi….beniamini potessero andar via. Nessuno si mosse, perchè nessuno era in scadenza e l’unico ad avere la clausola – il Pipita – aveva deluso e nessuno ne avrebbe pagato la risoluzione.
        Come lui anche gli altri non valevano i soldi richiesti.

        Fu il gioco di Sarri a rivalutarli tutti.
        Fu il gioco di Sarri a consentire il record di gol in serie A di Higuain e la CONSEGUENTE vendita con clausola.

        DELA.. CERTAMENTE volle vendere chi non poteva trattenere a più di sette milioni.
        …Figuriamoci… solo due anni prima, fiutato l’affare, aveva venduto Fernandez – ormai discreto difensore- dato l’arrivo di Khoulibaly.
        Come sempre…, mai il giocatore affidabile in più e la cosa rende l’acquisto di Maksimovich, Tonelli e Chiriches ancora più… misteriosi…

        Sarri ha fatto segnare tutti gli altri, molto di più di quanto segnò lo stesso gruppo con il Pipita recordman.

        I soldi incassati furono spesi bene… poi non tutte le ciambelle riescono col buco…
        quest’anno NON si è data continuità nel rendere il gruppo più solido con qualche acquisto mirato in più.
        Come sempre fa DELA quando deve fare lo step ulteriore.
        La cosa potrebbe riuscirgli per pochezza altrui e complicità di potere.

  • PINUCCIO (anti-Pappy)

    Milik non è un pacco ma neppure un campione.
    In più c’è da dire una cosa e cioè che nel gioco di Sarri non c’entra una mazza.
    Il nostro gioco necessita di uno giocatore più tecnico che partecipi di più alla manovra, che all’occorrenza sappia fare l’attaccante eppure il trequartista.
    In pratica come lo era Higuain e adesso Mertens.
    Milik è nu chiov va servito solo con i cross dalle fasce.
    Un po’ riduttivo come gioco.

    • OdioNapoliSoccer

      Uno che e’ stato pagato 33 milioni …che non sa stoppare nemmeno la palla…come lo definisci?

      UN PACCO COLOSSALE.

    • OdioNapoliSoccer

      uno preso a suon di milioni (almeno per qaunto dichiarato sulla carta) che deve venire a sostituire il campione partente (higuain) io lo definisco un PACCO.

  • PINUCCIO (anti-Pappy)

    Invece su Cassano pensiero su alcune cose sono d’accordo e sulle altre no.
    Per esempio NON sono d’accordo quando dice che Sarri in una squadra di campioni dovrebbe cambiare suo modo di allenare.
    Non a caso oggi il suo credo di gioco viene adottato dai più grandi allenatori al mondo, tra cui Guardiola.

    Sono d’accordo invece quando dice che il Napoli a parte Insigne (e io ci metto pure Mertens) non ha una squadra di campioni.
    Sono d’accordo pure quando dice che il nostro campionato ormai è diventato di 4a-5a fascia e che Higuain é un campione.

    • forzanapoli978 compraci cavani

      Si ma lui dopo la fine che ha fatto non dovrebbe più parlare proprio. Questo per due anni ha detto che poteva giocare in ciabatte in serie a, arriva la chiamata e che fa? Va via dopo due allenamenti?

      • PINUCCIO (anti-Pappy)

        Secondo ma avendosi accordo dove era capitato ha fatto bene.
        Il Verona come squadra che come città è da serie B.
        Meglio non finire la carriera in questo modo.

        • forzanapoli978 compraci cavani

          Si ma lui aveva un potenziale da 100 e ha fatto 2. Poi delle volte se ne esce con cose assurde solo per mandare avanti il personaggio

          • OdioNapoliSoccer

            cosa centra questo con le verita’ dette sul napoli???

          • OdioNapoliSoccer

            non sono cose assurde…ma sono VERITA’.

            Parlando del napolisoccer ha detto verita’ che anche io ripeto da anni.

      • OdioNapoliSoccer

        perche’ non deve piu’ parlare? solo perche’ dice verita’ scomode che a te non piacciono?
        Proprio ieri prima di parlare del napoli…ha parlato della sua vita e della sua carriera…e con tutta onesta ha detto che proprio lui l’ha buttata via per i suoi comportamenti poco professionali.

    • OdioNapoliSoccer

      d’accordo su tutto quello che ha detto Cassano…anche su Sarri…che comunque l’ha definito un buon allenatore.

      Detto questo…il principale colpevole resta sempre il pagliaccio romano…non ti preoccupare.

    • OdioNapoliSoccer

      Higuain e’ un campione…perche’ c’e’ anche qualcuno che ha dei dubbi?