0 Condivisioni

Napoli e gli episodi: una storia infinita e piuttosto tribolata. Un dispetto tra due amanti che, in verità, non si sono mai storicamente presi. Napoli: la terra della scaramanzia e di quella ciorta sempre invocata e mai arrivata. Non era facile affrontare il Villareal tra le mura di casa (solo il Barcellona ha portato via i 3 punti) ma, non era altrettanto facile ipotizzare la seconda sconfitta consecutiva a pochi minuti dalla fine, su calcio piazzato e dopo un rigore solare negato agli azzurri. Di sicuro questo non è il momento migliore per una squadra che in Europa, sin qui, ha battuto tutti i record ed in campionato ha sciorinato lezioni di calcio per molti scettici. Nella notte spagnola non brilla Hamsik, un calo giustificato considerando i livelli su cui si è espresso fino a questo momento lo slovacco; il peggiore, senza dubbio, Dries Mertens. Ci si aspetta molto di più dal calciatore belga che ha infinite capacità ma le lascia chiuse in un cassetto, aspettando magari che prima o poi si apra da solo e gli dia maggiori soddisfazioni. Può fare la differenza in questo Napoli e, più in generale, in questa stagione. Noi lo sappiamo; lui ancora no. Buona la prova di Strinic: guardare ed imparare.

Due sconfitte consecutive, entrambe lontano dal San Paolo, entrambe orfane del sostegno di un popolo che crede più di ogni altro che questa possa essere la stagione “buona”. I tifosi hanno fiducia in questa squadra che esprime un calcio spettacolare ed efficace, hanno fiducia in un tecnico che ha cambiato mentalità e dedizione. La fiducia di Napoli, insomma, non è stata scalfita. Bisogna riprendere da dove si era lasciato, dal San Paolo, dalle vittorie, dalla determinazione e dalla simbiosi unica di una città con la sua squadra.

“A VIT S’ADDA PIGLIA’ COMM VENE, SUL CHE A MME ME VENE SEMP ‘NA CHIAVECA”. Auguri Massimì

11 COMMENTI

  1. E allora mi sono sbagliato aggià cagnà e lent o televisor, Valdifiori ieri era sempre il primo a fare le chiusure, il fallo che ha fatto era inesistente e se c’era ‘aveva fa per forza, a punizione che hanno segnato era un tiro di alleggerimento che solo a caso è andato in porta mentre i nostri numerosi tiri solo per puro caso non sono andati in porta. é solo questione di fortuna come a Torino che a difesa schierata a chill ce ven a ment e tirà in porta prendendo di sorpresa i nostri difensori.Lunedi Portamm e cuorn o stadio e abbiamo risolt il problema

  2. vasodifìori…dopo i vari Va-a-gas, Fietaloff, Uvini, Radosevic, Chavez, ecc ecc la nostra dirigenza ci ha regalato l ennesimo grande Purpo. Olè!

  3. qui non si trata di purpi o meno è che certi giocatori valdifiori e l stesso gabbianini non sono adatti a sto tipo di gioco che deve trovare altre oluzioni offensive

  4. Ribadisco il concetto.Il Napoli le ultime due partite le ha perse immeritatamente.Ma dico una società che sa da settembre che manca di un grande centrocampista da alternare ai titolari in tutti questi mesi non è stata capace di prenderne uno forte già pronto alla causa. Ultime due cose .Ma anche da primi in classifica non fa uno sforzo per prendere dico io un solo top ma è normale come presidente un tipo così che non si lascia trasportare nemmeno dal momento d euforia che si è creato in tutti gli ambienti napoletani?Seconda cosa .La juve quando è salita in serie A fatturava la nemmeno la metá di quello attuale e oggi se avete letto l intervista di Thoir ha detto che il loro fatturato è aumentato di altri 20 milioni d euro e che sta cercando non soci in società come è stato scritto in modo errato in questi giorni ma altri sponsor.Quindi per aumentare i fatturati ci sono modi e modi e non dobbiamo spiegarlo noi ad Adl e vedendo da quello che guadagna coi diritti d immagine sua battaglia da anni e visto che il nostro fatturato da anni è 120 milioni senza Cl e 170 con la Cl ne deduco che non è tanto capace perchè la forza di una societá e mi dispiace dirlo si vede dal fatturato .Più guadagni più puoi spendere

  5. Caro Carlo ricordiamoci sempre che il ns beneamato presidente non è tifoso del Napoli………per il semplice motivo che tifosi si nasce non si diventa !!!!

    • Concordo.Alla fine qui si discute tutti per il bene del Napoli chi con la sua idea chi con altre ma nessuno è più tifoso di un altro ci sono solo punti di vista differenti.Ognuno di noi vuole che il Napoli sia sempre più forte e che vinca trofei sempre più importanti.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.