12 Condivisioni

Un unico episodio, per di più fortunoso, può regalare i tre punti ma non una vittoria. La vittoria è dei tifosi del Napoli che sono corsi ad abbracciare la squadra al rientro in piena notte, la vittoria è di una squadra che ha lottato a testa alta, la vittoria è sentire nell’aria che, nonostante tutto, qualcosa è cambiato (assurdamente in positivo). Avete presente quando, all’università, vi togliete davanti un esame pesantissimo? Il risultato è l’ultima cosa che conta, l’importante è toglierselo davanti per vedere l’inizio della discesa. Ora gli azzurri si sono scrollati di dosso il peso di questo confronto e, a prescindere dal risultato, possono ricominciare a correre più leggeri. Certo è inutile raccontarsi bugie, resta l’amaro in bocca per una brutta gara (da parte di ENTRAMBE), il rammarico di vedere Insigne ed Hamsik sottotono proprio contro gli odiati rivali. C’è sempre un velo di tristezza quando finisce così. Eppure c’è la sensazione che questa non sia la nostra unica occasione di rivincita sportiva e sociale, si ha la sensazione che questa sia “solo” una partita non per forza determinante. Guai a chi, superficialmente, si permette di concludere che il Napoli è Higuain-dipendente; il Napoli non ha segnato come non aveva fatto la Juventus fino all’88 esimo minuto. I bianconeri da chi dipendono allora?

Lasciamo perdere le chiacchiere di circostanza, i commenti banali e la riverenza per chi (in passato) ha dominato dentro e fuori dal campo. Il Napoli non è più una sorpresa ma una certezza.

Il Napoli, quello di Diego, perse 3-0 contro il Milan diretto avversario per il titolo. Quel Napoli vinse lo scudetto. Che nessuno cada nella tentazione di fare proclami un po’ troppo affrettati.

“FA PIU’ RUMORE UN ALBERO CHE CADE CHE NON LA FORESTA CHE CRESCE”

Roberta Turco

28 COMMENTI

  1. ANNI FA MAZZARRI PERSE A TORINO SOLO NEI MINUTI FINALI…..CON UNA SQUADRA CHE RISPETTO A QUELLA DI ADESSO ERA FORMATA DA 4 POLLI E 3 MEZZE CALZETTE.

    EPPURE GLI STESSI CHE OGGI CERCANO DI DISPENSARE LA CONSUETA CALMA……IL CONSUETO OTTIMISMO DI STAMPO FILO PAPPONE….

    AI TEMPI SPARAVANO A ZERO SU TUTTI, SPECIALMENTE SU MAZZARRI REO A SUA VOLTA DI ESSERE IL RESPONSABILE NUMERO UNO DEI NOSTRI INSUCCESSI.

    ANZI LA DA LUI VOLEVANO…PRETENDEVANO A TUTTI I COSTI LO SCUDETTO PERCHE’ GUIDAVA UNA FERRARI…..UN BOLIDE CHE GLI AVEVA MESSO A DISPOSIZIONE LA SOCIETA’ CHE LUI NON SAPEVA GUIDARE!!
    CHE COMICHE….CHE RISATE!!

    IL TEMPO E’ STATO GALATUOMO.

  2. DETTO CIO’ LA SCONFITTA DI IERI FA MALE…..MALE PERCHE0 ABBIAMO PERSO CONTRO IL NEMICO DI SEMPRE….MALE PERCHE’ ABBIAMO PERSO MALE CON UN GIOCO STERILE ARRENDEVOLE…..
    MALE PERCHE’ PUO’ TAGLIARE LE GAMBE.

    PERO’ DA TIFOSO (SOTTOLINEO) IO CI CREDO!
    CON UN SOLO PUNTO DI DISTACCO SAREBBE DA FOLLI NON CREDERCI!!!

    • Sarri è come Mazzarri, un novello padre Pio che fa miracoli con una squadra di buffoni senza palle, gestita da una società di incompetenti. Se la gestisse raf allora sì ne vedremmo delle belle…

      • VERAMENTE SE VOGLIAMO DIRLA TUTTA I VERI MIRACOLI LI FACEVA MAZZARRI CHE CON UNA BANDA DI PURPI E PURPITIELLI CI PORTAVA IN CHAMPION’S!!!

        NU MOSTR 😀

    • SI SIAMO FORTI PERCHE’ FINALMENTE SARRI HA SISTEMATO LA DIFESA….HA RECUPERATO ALBIOL…..KOULUBALY…..HAMSIK…..INSIGNE…HIGUAIN….HA TIRATO VIA DALLA PANCHINA JORGINHO….
      TUTTO QUESTO BASTERA’? DA TIFOSO LO SPERO!!
      SI MAZZARRI……QUELLO CHE CI HA FATTO PERDERE LO SCUDETTO CON ARONICA CANNAVAO E PAZIENZA. (SENZA CONTARE I PURPI CHE AVEVAMO IN PANCHINA).

      VECCHIE COMICHE. .-D

        • ancora con queste cazz.ate? non sono mai stato un grande fan di mazzarri però quello che dice raff è la verità: che piaccia o no con quello che aveva ha fatto un miracolo.

          • scusa ma da quanto tempo che non senti più la musichetta champion’s? dai tempi del caciuccaro? siamo onesti…

          • Ma di mazzarri e di benitez oggettivamente…. Ma chi se ne fotte? Stiamo discutendo del Napoli di Sarri (altro che quei due) e stiamo discutendo di un Napoli competitivo

          • veramente di mazzarri ne parlavate voi e io ho detto la mia.
            chi benitez quello che doveva migliorare lo score di mazzarri? quello che ci doveva portare il bel gioco e la mentalità per vincere in europa?

            meno male che se ne andato va. si oggi rispetto all’anno scorso nonostante tutto siamo sicuramente più competitivi, grazie a sarri.

      • le vedove invece sono del parere che quest’anno siamo forti per gli arrivi di Hisaj e Allan, facendo finta di non vedere che tatticamente quest’anno Sarri ha fatto un capolavoro!!

  3. Buonasera se non si mttono gli arbitri si mette la scalogna,anche se è dal secondo tempo di lazio napoli che i nostri hanno perso brillantezza.

    • il problema non è solo vincere contro il milan e io aggiugo ancora più difficile a Firenze, ma sperare che questa juve si fermi.
      ieri sera abbiamo buttato il colpo del k.o.

    • come vorrei crederti ma l’anno scorso abbiamo già testato le tue doti da veggente ricordi? avevi detto che avremmo vinto e.l. e che saremmo andati in champion’s. purtroppo sappiamo tutti come è andata.

  4. Si va buò, mò o ghiamm truvann ro bologna che deve battere la juve, lo dovevamo fare noi è inutile sperare in terzi, pensiamo al milan che non sarà facile battere specialmente se non ci saranno varianti tattiche,mihalovic giocherà come la roma il carpi e la juve

  5. La squadra di Mazzarri era nel complesso inferiore a quella di oggi?
    NON lo escludo, forse in assoluto è vero, ma la vera difficoltà stava nel fatto che ad altissimi livelli i comptitor all’epoca del tecnico di S. Vincenzo erano di più …

    il vero dato NON modificato è la MANCATA CRESCITA DELLA SOCIETA’ da allora, cosa tanto più grave se si considera che all’epoca vi furono le qualificazioni Champions… ed oggi le milanesi sono meno forti…

    Le medie ponderate tra i mancati miglioramenti e le diminuzioni relative della concorrenza ci danno il grado della papponeria presidenziale.

    • da allora l’unica crescita (botta di cu.lo) è stata quella di comprare Cavani per 4 pidocchi e di rivederlo il triplo. su quella lotteria di capodanno stiamo vivendo di rendita.
      nel frattempo stadio di proprietà 0 strutture 0… più il solito mercato buono solo per il piazzamento.
      Il Napoli tutt’ora viene gestito come una media e piccola impresa. dobbiamo crescere, dobbiamo investire per aumentare il fatturato.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.