Condivisioni 3

Contro gli scettici, contro chi ha ancora il coraggio di negare l’evidenza, contro chi non vuole dare a Cesare quel che è di Cesare.

Questo Napoli lotta contro tutti. Questa squadra è forte davvero e va avanti facendo leva solo sulle proprie forze. Sarebbe troppo semplice parlare della Juventus, di Rizzoli, di Bonucci e di tanti piccoli episodi (miracolosamente) sempre a favore dei bianconeri. Sarebbero parole sprecate che tolgono spazio a chi rende le vittorie figlie solo del bel gioco. Come ha detto Sarri, quando gli hanno chiesto del derby di Torino, nemmeno noi oggi ci vogliamo arrabbiare. In molti, spesse volte, hanno dichiarato che gli azzurri sono Higuain – dipendenti… permettete una considerazione personale? Faccio conto di si. Da che mondo e mondo il gioco di squadra si chiama così perché ogni singolo componente è un tassello fondamentale per arrivare alla vittoria. Lo spirito di squadra è una forma mentis che si insegna ai bambini fin da piccoli; lo spirito di squadra è un’educazione alla crescita. Perché questo dovrebbe essere diverso quando si è grandi e famosi? Higuain ha delle doti smisurate, stratosferiche, mostruose ma ha un’intera squadra che lavora per lui e per i suoi gol. Se la difesa prendesse 3/4 gol a partita, che differenza farebbe il Pipita? In sintesi: il Napoli non è dipendente dal genio argentino, il Napoli ha creduto in lui quando era stato messo da parte dal Real (e non solo) e adesso si gode i suoi frutti.

La gara contro il genoa è stata la quarta in questo campionato che gli azzurri, tra le mura amiche, hanno ribaltato dimostrando una forza mentale e fisica disarmante. La squadra di Sarri, anche quando va in svantaggio, non diventa mai confusionaria, non perde mai la propria identità e forse questa è la vittoria più grande. Il tecnico toscano ha dato un’anima a questa squadra che nemmeno nelle difficoltà si scalfisce.

Il Napoli lotta ancora per lo scudetto e, potete scommetterci, lo farà in maniera entusiasmante fino alla fine. Lo merita la squadra e lo merita la città.

 

“A CHI COMPRA NON BASTANO CENTO OCCHI, A CHI VENDE NE BASTA UNO SOLO”.

2 COMMENTI

  1. parlare di calcio coi rubentini è impossibile .. lasciate perdere … oggi hanno avuto il coraggio di dire che quello che fa higuain contro gli arbitri e ben peggiore di quello che ha fatto bonucci ….. su quali basi vuoi affrontare un ragionamento serio con uno juventino?

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.