Condivisioni 5

Un capolavoro è qualcosa che ti lascia a bocca aperta. Un capolavoro riesce a stupirti prima ancora che tu te ne renda conto. Un capolavoro è una sinfonia di tante perfezioni che diventano tutt’uno.

La prima rete del Napoli è stata un capolavoro. Tecnica, rapidità, visione di gioco e precisione. Nemmeno il tempo di rendersene conto ed era già scoppiato lo stupore.

La gara contro l’Inter era, certamente, il crocevia di questo inizio di stagione e la squadra di Sarri ha vinto come meglio sa fare: giocando un gran calcio. Due reti in cinque minuti con il capitano che raggiunge Cavani a quota 104 in maglia azzurra. Hamsik prende per mano il centrocampo di due ragazzini terribili come Diawara e Zielinski, Albiol restituisce (a tutto il reparto arretrato) l’equilibrio smarrito da troppo tempo, Reina ricorda agli scettici che farebbero meglio a contare fino a mille prima di parlare; Insigne segna ancora e Gabbiadini appare un poco più vivo. Tutto ciò che serve per una sinfonia. Il campionato è lungo, i problemi non svaniscono in novanta minuti ma, in una manciata di minuti, sicuramente, ci si può ricordare quanta qualità ha contraddistinto questa squadra fino a questo momento.

Riempie gli occhi anche l’esordio di Rog, sia per l’attesa che si era creata e sia per le poche battute che lasciano sognare i tifosi.

La medicina migliore per affrontare la gara fondamentale di martedì sera. Napoli merita di andare avanti in Europa.

 

“QUANDO L’AMORE E LA COMPETENZA LAVORANO INSIEME, CI SI ASPETTA UN CAPOLAVORO”. John Ruskin

13 COMMENTI

  1. Comunque meglio che la Lazio ha perso , noi dobbiamo guardare a ciò che è possibile per noi, non l’impossibile

  2. Intervistato da Il Mattino ieri in occasione della serata organizzata a Palazzo Reale dalla Lilt, Aurelio De Laurentiis ha smentito i rumors su ingressi di capitali cinesi nel Napoli: “Tifosi? I tifosi sono tifosi, altrimenti non sarebbero tifosi. Certo, alcuni sono esigentissimi, anche perchè costa una fortuna venire allo stadio. Venire allo stadio è una modalità particolare, è giusto essere esigenti, poi ci sono altri 4mln e mezzo di tifosi che mi manifestano da sempre solidarietà. Ben vengano quelli arrabbiati? Sì, servono da stimolo, altrimenti sarebbe noioso e piatto. Cinesi nel Napoli? No, la banda degli stupidi regna sovrana in Italia”.

    #ADL

LASCIA UN COMMENTO