0 Condivisioni

Continua l’eccezionale momento di forma per il ragazzi di mister Saurini che trovano la terza vittoria consecutiva in casa del Frosinone.

Gara molto equilibrata sin dalle prime battute con il Napoli che non riesce a trovare la via del goal; secondo tempo di tutt’altra intensità per i nostri ragazzi che, dopo 10′ dall’inizio della ripresa, trovano la rete del vantaggio con Cicerello in seguito ad una splendida azione insistita di Gaetano sulla fascia destra.
L’attaccante, ex Lecce, non segnava dalla trasferta di Avellino del girone di andata.

La formazione ciociara non riesce ad impensierire gli ospiti che, a 15′ dalla fine, sfiorano il 2 a 0 con il colpo di testa di Bifulco servito magistralmente da capitan Palmiero.

Le contemporanee vittorie di Empoli, Catania e Palermo lasciano tutto invariato nella corsa alla post-season, tuttavia, con un Napoli tanto solido in difesa quanto efficiente in attacco nulla è impossibile.
Sabato 2 maggio gli azzurrini ospiteranno alle ore 15:00 la Roma ed il match sarà visibile su RaiSport1.

9 COMMENTI

  1. Insomma, l’Arsenal davanti c’ha l’irresistibile Giroud e ora vuole un attaccante serio (con tutti i suoi limiti di personalità, per carità). E viene qui a offrire 2 milioni in più di quanto l’abbiamo acquistato noi nonostante una clausola rescissoria di 100 cocuzze? E noi glielo diamo? Ora capisco perché Metro è un giornale gratuito. Chi c***o li spende dei soldi per una m***a simile?

  2. Basta però vendere sempre……sarebbe anche ora di chiudere sto cerchio

    • A me il Pipita spesso fa girare le scatole,ma tecnicamente e’ mostruoso.

      sarebbe bello poterlo tenere ,aggiungendo un centrocampista ed un centrale di difesa di livello,chiudendo quindi il cerchio.

      al limite “sacrificherei” gli spagnoli.

  3. Cari Luis e Steve,

    temo che ci sia poco da scegliere. Difficile resistere alle sirene della Premiership se un calciatore è ambizioso e affamato di visibilità. Sono consapevole che se Benitez dovesse salutarci, non potremo più avere un campione di quella caratura.

    Ma possiamo farci poco. Chissà che la sfuriata di Dela e la reazione piccata di Rafa non porti a un chiarimento. Ci spero poco, ma temo che sia l’unico modo per poter vedere in azzurro uno o due campioni di livello.

    Dipenderà anche dai risultati. Se dovessimo raggiungere la Champions o vincere l’EL (per nulla scontato) forse Dela si convince che è il caso di rischiare e di cedere alle richieste di Benitez.

     

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.