Condivisioni 2

Vittoria meritata e convincente contro i rossoblù grazie ad una doppietta di Ciro Palmieri tra il 19esimo ed il 26esimo minuto. La prima rete arriva sugli sviluppi di un calcio di punizione mentre la seconda grazie ad un tiro micidiale all’ incrocio che trafigge l’incolpevole estremo difensore genoano. La rete degli ospiti giunge a pochi minuti dalla fine. Inizio di campionato con il botto per la formazione di mister Saurini.

46 COMMENTI

  1. Nel frattempo la Juve ha stracciato pure il Chievo e continua ad avere lo stesso ritmo dell’anno scorso senza amalgamare ancora nel suo telaio i nuovi acquisti.
    Alla faccia di chi diceva che quest’anno poteva avere un calo.
    Il calo lo possiamo avere noi per non aver rinforzato la squadra altro che chiacchiere!
    In tal caso è meglio che vi andate a nascondere, giornalisti pro Pappy compresi.

  2. Io capisco le critiche a BARBA BIANCA e sono il primo a farle
    Ma nn venite a raccontarci le storielle di società che riescono a trattenere calciatori in Italia specialmente poi🤣🤣🤣🤣
    Se il BARCELLONA si è dovuta piegare a NEYMAR
    Il monaco degli sceicchi a MBAPPE
    La juve ha dovuto cedere VIDAL E POGBA
    E potrei fare mille esempi
    Nn vedo come in italia esistano società che possono trattenere i “BIG” un parolone poi…….
    Nn dite SCEMENZE per favore
    Grazie
    Oggi comandono i giocatori
    Se vogliono andare vanno e cosi sia
    Per piacere cercate di nn essere rid….oli
    Buona domenica AZZURRISSIMI

    • Se tu rispondi al Chopper come se avesse scritto un post normale, allora ha raggiunto il suo obiettivo.
      E’ una cosa ridicola quello che ha scritto e in maniera reiterata… unico scopo attirare attenzione. Almeno lo spero per lui.

  3. Forza Benevento vediamo se gli porto un po’ di fortuna oggi……..anche se la vedo durissima contro una bella squadra come il Toro……….infatti ho giocato il 2 ……se lo sa mio fratello non mi porta più allo stadio ……mi lascia a piedi………hihihihihihih
    Rischiamo di fare 0 punti in 6 gare…………..tosta la salvezza.

  4. A Napoli si contesta tutto. Veramente e fortunatamente è un male diffuso in tutte le realtà. Diciamo che il male moderno è legato al calcio, soprattutto a quest’ultimo che rappresenta tutto tranne i valori dello sport.
    Tralasciamo questo concetto perché ci sarebbe da scrivere libri, ma concentriamoci sulla COERENZA.

    Vorrei capire il fatto che si contesta il DeLa per la sua provenienza. Addirittura nella recente intervista gli si chiede se si sente più romano o napoletano. Risposta ovvia, cosa poteva dire!
    A Napoli però il romano non va bene, meglio un russo appetrolato o un arabo addollarato. Basta che non è romano!

    Il Qatar compra Neymar e il PSG Mboppà, a Napoli il DeLa non è BBUONO.
    Prufessò, perché non chiediamo ai neoborbonici, quelli legati al 1861, di accocchiare 400 milioni di euro e portarci Messi? Sarebbe la stessa cosa di Neymar, solo col prezzo raddoppiato.

    Un poco di tempo fa, scrissi che avrei voluto Borriello come terza punta. Mi presero per pazzo! Ora c’è qualcuno che lo preferirebbe al posto di Milik, ADDIRITTURA! Vedete bene chi è il pazzo!

    Il Napoli è come l’Atletico Madrid nella Liga. Certo, gli strisciati di Spagna hanno iniziato molto prima e non hanno subito fallimenti, inoltre si avvalgono di TPO e altri meccanismi avariati dell’alta finanza. Senza contare che hanno uno stato alle spalle che gli garantisce crescita addirittura abbattendo lo storico “Calderone Bollente” per un nuovo stadio. Però la tipologia di percorso è lo stesso. Simeone valorizza e la Società cresce. Sarri dovrebbe fare lo stesso, speriamo che continui a riuscirci.
    Certo, a Madrid, non partono mai da FAVORITI ma da COMPETITIVI, tipo l’Arsenal in Premier… noi però VULIMME VENCERE, è diverso!

    Sarri è il Napoli di questo momento!
    Gli è stata costruita una squadra a sua misura sulle ceneri di quella di Benitez.
    Il gioco è il vero TOP PLAYER del Napoli e sono convinto che alcuni protagonisti azzurri, lontani da Napoli e Sarri, non sarebbero in grado di sfornare i grandi numeri visti in azzurro.
    Sarri però deve crescere e risolvere alcuni problemi di natura tattica evidentissimi.
    Forse lo farà l’anno prossimo al Bayern Monaco, forse!

  5. Nn male la SPAL con SEMPLICI
    l’inter sta soffrendo
    Ma MERET?
    Mister 25 milioni fa la panchina a GOMIS 3 portiere del torino?

    Per integrare l’articolo di FABIO PALMIERO
    http://www.sportmediaset.mediaset.it/calcio/calcio/2013/articoli/1001366/al-chelsea-arriva-ciro-il-160-cavani-di-capodimonte-160-.shtml
    Questo azzurrino autore di due bellissimi gol ieri pochi anni fa era vicinissimo al CHELSEA
    Classe 2000 se ne parla un gran bene
    Era definito il nuovo MATADOR per la felicità di forzanapoli78

  6. Sinceramente oggi l’Inter mi sembra molto vulnerabile. Il centrocampo Valero-Gagliardini fa molto poco filtro onestamente. Che poi la vinceranno ok, ma non mi sembra granché messa in campo l’Inter.

    • La SPAL sta giocando una buona partita
      L’inter nn mi fa impazzire
      Migliore in campo……IL VAR
      Se fatt mal pure stu DALBERT che come prima partita nn mi ha impressionato
      Ma aspetto altri test nn lo conosco come giocatore

    • Valero non è uno che può fare filtro, lo scrissi questa estate e mi diedero addosso.
      Spalletti ha bisogno di tempo, ma qualche giocatore che ha non è adatto al suo modulo.
      Semplici è un ottimo allenatore.

  7. Fabio Palmiero, la vittoria del Napoli Primavera non è stata convincente. Al Genoa mancavano diversi giocatori e comunque i rossoblu si sono mangiati 2 gol assurdi sullo zero a zero.
    Anche Zerbin si è mangiato un gol facile.

  8. azz esce valero ed entra vecino e vai. Questo è un altro che disse che nel Napoli non avrebbe trovato spazio…però all’ Inter si…
    giornali imbonitori dei miei stivali

  9. – Se vinciamo e’ merito di Sarri (che perderemo per il narcisismo psicotico del presidente)
    – Se perdiamo e’ colpa di ADL che non ha comprato nessun rinforzo

    Questa si’ che e’ una posizione di rendita, altro che combattere i mulini a vento con le pale corte corte corte… tipo man ro cangur. Indifendibili.

  10. perisic è jucator..ma discontinuo, ma la tecnica , dribbling SUPERA L’AVVERSARIO. Gli esterni dell’ Inter quasi tutti superano l’avversario ….insomma come il nostro Maggio e Calle

    • Ma se il presidente avesse farto certi acquisti, certi investimenti… e noi ne vedevamo altri… pazienza ci puo’ stare. Il giocattolo e’ suo.
      Ma inutile continuare a confrontare gli acquisti degli altri col NULLA. Maggio era in Fifa 2009 se non erro.

        • Significa che risparmia anche sul’aria che respirano a Castelvolturno. Sui suoi investimenti in altri campi, pero’, no. Le bighe ogni tot anni penso che le cambiera’.

  11. Capisco definire il PSG nessuno nella storia del calcio, proprio perché il calcio francese non se lo fila nessuno, anche se i parigini vennero al San Paolo a farci male con uno strepitoso Weah, ma addirittura dire chi era il Manchester City, è da ignoranti.

    • Infatti il City prima degli sceicchi non vinceva uno scudetto da 50 anni mi pare. E a fine anni 90 è retrocesso due volte, non nel 1920 quindi.

      • La Premier è la Premier e poi leggetevi la storia del City.
        Da piccolo simpatizzavo per il Manchester City e mi piaceva tifare per i più deboli.
        Inoltre sul City sono stati film, prima dell’avvento dell’arabo.
        Ma forse siete troppo piccoli per saperlo.

      • Uagliu gli sceicchi NUN so fess
        Ad influenzare Napoli, ammesso che gli sia in qualche modo utile, bastano i poveracci, qualche moschea in ex garage o chi giunge col canotto.
        A Londra e Parigi hanno bisogno dei petrodollari nel football per influenzare quelle società in modo anche politicamente significativo.

  12. a fine partita
    quando i commentatori dicono
    la Spal esce tra gli applausi…

    la stanno perculando fi brutto dopo una telecronaca tutta pro capaemuort

  13. lo ammetto
    ogni tanto
    quando non scrive ad usum fabricae
    Prudenzio mi fa scompisciare dalle risate a crepapelle
    pure mio nonno nzallanuto ride
    ma lo confonde con l’ “aspettatore”

    • Non scrivo piu’ ”ad usum fabricae” perche’ Egli ha fatto sotto il minimo delle mie aspettative, che ti assicuro erano moooolto basse: altro che Mbappe’, mi sarei accontentato di Frappe’.
      Zapata regalato e il tweet perculante mi hanno costretto alla resa ai Partigiani Sarriani.

LASCIA UN COMMENTO