0 Condivisioni

Grandissimo risultato per i Giovanissimi azzurri che accedono alle Final Eight di di Chianciano Terme in programma dal 19 al 28 Giugno.
Il tutto risulta essere ancora più soddisfacente se si è riusciti ad eliminare i pari età della Juventus, infatti, dopo la vittoria per 1 a 0 a Vinovo, i biaconeri sono stati sconfitti una seconda volta tra le mura amiche con il risultato di 2 a 1 grazie alle reti di Pelliccia e Gaetano su rigore.
Considerando che il settore giovanile torinese spende 10 volte in più di quello partenopeo la soddisfazione è doppia.

 

17 COMMENTI

  1. Vabbè Franz, vorrei solo ricordarti che a 20 minuti dalla fine del campionato, ripeto 20 minuti, il Napoli aveva tutte le possibilità di arrivare terzo e forse partecipare alla prossima Champions.
    Quindi mi dici come programmi un piano A o B se non sai quanto avrai in tasca?
    Il piano A sarebbe stato più semplice perché il Pipita non avrebbe scalciato e allenatori disposti a venire a Napoli con una ipotetica Champions l’avresti trovati con più facilità. Per non parlare dei calciatori, che a differenza dello scorso anno, forse memori dell’errore, avrebbero scelto Napoli e non viceversa.
    Comunque siamo inciampati nel piano B, purtroppo, quello del tabula rasa. Ripeto ancora: 20 minuti alla fine.
    Cavolo, da quei 20 minuti è passata appena una settimana e qui già volete tutto fatto e concluso?
    Abbiamo sti paletti contrattuali e economici o è pura invenzione? Se si, allora ci vuole il tempo che ci vuole.
    Sarri, Giuntoli e chi essi siano, diamogli il tempo d’insediarsi e decidere. O vogliamo comprare i Vargas per accontentare la piazza per poi prestarli ovunque?
    Facciamo decidere a chi rischia il cu.lo settimana per settimana. I parametri li conoscono e la nostra fame pure. Vediamo cosa ne uscirà a fine agosto.
    Sono molto curioso e devo dire anche speranzoso.

  2. INTANTO, COME CI RACCONTA FABIO PALMIERO, I GIOVANISSIMI SI FANNO ONORE. E’ dai giovani che va rifondato seriamente il nostro Napoli!

  3. Jorginho risale? Si…COME I PEPERONI! Ed insieme a lui NON SE NE SCENDONO i vari Inler, Lopez…non si tratta di giocare a due, a tre od anche a cinque in mezzo; si tratta di calciatori mediocri che non conoscono filtranti, aperture di campo,posizione….PER ME SONO IL NULLA! Un centrocampista in grado solo di appoggiare palla a 5 (DICO 5!) metri o di scaricarla dietro resta un asino a prescindere dall’allenatore, dal modulo, dai compagni di squadra, dal pubblico che fischia!

  4. CARO EMILIO TI RICORDO CHE IL TERZO POSTO IN TERMINI DI MIGLIORAMENTO NEL PROGETTO NON AVREBBE CAMBIATO UN CA.ZZO:

    1) PERCHE’ NON TI GARANTIVA LA CERTEZZA MATEMATICA DI UN POSTO IN CHAMPION’S…..BILBAO DOCET.

    2) IN TAL CASO AVREMMO CENTRATO IL SOLITO PIAZZAMENTO CHE ABBIAMO GIA’ OTTENUTO 3 E PURE 4 ANNI FA AI TEMPI DEL CACIUCCARO.

    QUINDI LA SPERATA CRESCITA SAREBBE RIMASTA AL PALO COMUNQUE.

    CERTO….. A PRESCINDERE DAL TUO AMATO BUFFONE UNA COSA E’ VERA:

    NESSUNO HA MAI TEMUTO DI NON CENTRARE NEPPURE IL PIAZZAMENTO. *big_boss*

    • Prima di rispondere, cuozzo, fatti spiegare il contenuto di quello che ho scritto. Risparmi elettricità con le tue inutili risposte.
      Non hai capito un caz.zo, come sempre, ma che rispondi a fare?
      Solo i cuozzi “so tutto io” si comportano così… poi fai brutte figure e cambi nick per darti qualche stellina e farti appoggiare.

  5. Alessandro81,
    Jorginho non ha fisico e resistenza per giocare in un centrocampo a due, ma a Verona fece molto bene, addirittura segnando molto.
    E’ cambiato il manico del Napoli e molto probabilmente vedremo un Napoli diverso da quello di Rafa, soprattutto al centro del campo.
    Il tecnico napoletano ma con la “C” aspirata, ama giocare con il regista avanti la difesa. Ha chiesto il fidato Valdifiori ma anche il brasiliano sarebbe qualitativamente all’altezza di registrare il centrocampo di Sarri.
    Personalmente lo riscatterei dal Verona.

  6. DETTO CIO’ A MIO AVVISO OGGI PIU’ CHE MAI BISOGNA INVESTIRE INVESTIRE E INVESTIRE!!

    1 PER NON BUTTARE A MARE TUTTO QUELLO CHE ABBIAMO COSTRUITO IN TUTTI QUESTI ANNI.

    2 PER PROTEGGERE GLI INVESTIMENTI FATTI.

    3 PER RIPORTARCI DI NUOVO NEL GIRO CHE CONTA.

    OGGI SIAMO COME QUELLA BOTTEGA CHE PER 1 ANNO NON  HA FUNZIONATO COME UNA VOLTA…..PUO’ SUCCEDERE IN TUTTE LE PIU’ GRANDI FAMIGLIE.

    BENE ALLORA  SECONDO VOI IN QUESTI CASI COSA SI FA? CERCHI RIPORTARTI DI NUOVO A QUEI LIVELLI RISTRUTTURANDO IL LOCALE E INSERENDO DEI  PRODOTTI FRESCHI E DI MARCA……. O GLI METTI I CEROTTI VENDENDO I PRODOTTI PIU’ BUONI CHE HAI E LI SOSTITUISCI CON QUELLI DI SOTTOMARCA?

    IN TAL CASO SAPETE COSA RISCHIAMO? DI RIPORTARCI DI NUOVO COME AI TEMPI DI REJA 😀

  7. Antonio non condivido il tuo pensiero con lo stadio vuoto con 5/10mila presenze per l’euopa league, con la Lazio ce ne erano 60.000 e il distinto costava 50 € ed io ne ho spesi 150 il tifoso vuole giocare per qualche obbiettivo tu gioca la champions e lotta x lo scudetto e lo stadio sara’ sempre pieno a prescindere dal costo del biglietto, non puoi addossare le colpe del presidente ai tifosi non e’ accettabile

    • Antonello, non sono d’accordo. Ero allo stadio col Wolfsburg e comprai il biglietto dopo il risultato acquisito in Germania. Ti dico questo non perché voglio dirti che sono più tifoso di te o meno, ma solo per dirti che vicino alla squadra bisogna starci SEMPRE. Vedi tifosi tedeschi del Borussia o altre realtà in altri campionati.
      Il napoletano sembra essersi d’improvviso dimenticato quello che realmente conta, cioè la maglia. Si sostiene sempre perché noi siamo quello che rappresentiamo e ci rappresenta. Se la Società non è ritenuta all’altezza, non è detto che noi dobbiamo abbandonare la nave.
      Il Napoli per noi rappresenta molto di più di un milione di euro o i venti che troveremo in meno nel bilancio. La casacca azzurra è passione pura. Qui sopra facciamo i ragionieri, i commercialisti, i sognatori o i depressi, ma allo stadio bisogna andare e far sentire a tutti, giocatori per primi, chi siamo.
      Poi lo stadio che è un carnaio e un ces.so a cielo aperto… beh, questo è un altro discorso!

      • E CHE TI CREDI CHE SIAMO TUTTI TIFOSI ALLA EMILIO FEDE COME TE?

        E PER I TIPI COME TE CHE A NAPULE NU’ VINCIMM MAI NIENT!!! *rofl*

         

        ABBIAMO FATTO UN GRANDE MERCATO…..ABBIAMO UN GRANDE PROGETTO…..ABBIAMO UN GRANDISSIMO ALLENATORE…….ACCONTENTATEVI…TNIMM A CAMORRA…..LA MUNNEZZA……O TRIBBUNAL…..CORBELLI….LE NOSTRE POVERE POSSIBILITA’…….LA FEDE….LA MAGLIA…..

        UUUUUU SONO ANNI CHE CI STAI ABBUFFANDO DI STRON……PERLE!!!!

        UAGLIU’ LASCIATEMI SFOGARE NGOPP A STU FATT!! 😀

  8. IN FINALE CHI NON RISCHIA NON ROSICA……

    DE PIRCHIS NON HA LE PALLE PER INVESTIRE….. SI E’ MESSO PAURA SI STA TIRANDO INDIETRO….

    VINCE? ALLORA INVESTE….FORSE!

    NON VINCE? ALLORA NON INVESTE….ANZI IN TAL CASO PER RECUPERARE SI VENDE PURE SUO FIGLIO EDO E TUTTA LA FAMIGLIA .

    UA’ CHE GRANDE IMPRENDITORE MAMMAMA’! *rofl*

  9. Caro AntonioMarano,

    certamente potranno avvantaggiarsi di una mediana più folta;

    spero sia come dici tu…le mie riserve, tuttavia, continueranno fintanto che il campo nn mi sorprenda. Trasformare jorginho, inler o lopez in calciatori SENSIBILMENTE migliori di quegli sperpetui cui abbiamo assistito negli ultimi anni la vedo dura!  La vedo molto dura

      • Vero….

        ma passando ad un centrocampo a tre Jorginho dovrebbe giocare meglio

        poi i Inler i Gargano  devo andare, grazie di tutto ma hanno fatto il loro tempo

        oltre ad avere sui 30 anni, preferisco gente giovane…e magari di prospettiva

         

         

         

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.