Condivisioni 4

Dalle ultime indiscrezioni di casa Napoli, filtra la notizia secondo la quale il procuratore Quillon sarebbe già partito alla volta del Trentino, per raggiungere il ritiro degli azzurri, al fine di avere un colloquio con la dirigenza partenopea riguardo il futuro di Reina, ancora sulle spine per il rinnovo del contratto. A quanto pare nel pomeriggio di ieri Pepe Reina ed il direttore Giuntoli avrebbero pranzato insieme, intavolando già il discorso sul prolungamento del suo contratto in scadenza a giugno 2018.

Come già annunciato in tempi non sospetti, il procuratore dell’estremo difensore spagnolo si sarebbe mosso solo nel caso in cui si fosse paventata la possibilità di definizione di un’intesa. Per questo motivo è lecito pensare che la telenovela sul futuro di Reina stia finalmente arrivando all‘epilogo finale. Molto probabile, infatti, che nelle prossime ore venga trovato, una volta per tutte, l’accordo, presumibilmente per un rinnovo fino al 2019.

L’incontro a tre tra Quillon, Reina e Giuntoli, potrebbe già aversi questa sera, o al più tardi domani. Il portiere spagnolo dovrà scogliere il nodo tra l’accettare un rinnovo fino al 2019, come sembrava ipotizzabile negli ultimi giorni, o l’addio definitivo al Napoli. Ricordiamo, per la cronaca, che Reina non ha ancora giocato una sola partita con i compagni, infatti era assente sia nella gara contro la Bassa Anaunia che contro il Trento.

A questo punto, in un modo o nell’altro, il futuro di Reina dovrà per forza avere uno spiraglio. L’augurio dei tifosi azzurri, dei giocatori e del tecnico è che Pepe resti per il bene di tutti, in primis del Napoli. Lo spagnolo è il vero leader dello spogliatoio, un uomo con gli attributi che in qualsiasi momento si fa in quattro per i compagni, per cui sarebbe assurdo lasciarlo partire. Tgcom.it

115 COMMENTI

  1. mi auguro che nella bilancia degli interessi prevalga il peso del buonsenso sia individuale che aziendale
    Sarri non puo’ essere privato in pieno work in progress del contributo fondamentale di Reina. Anche perche’ i secondi attuali o ad oggi ipotizzati sono delle ciofeche pezzottate da caffe’ e tra l’altro non richiesti da nessuno nel campionato italiano, se non a gratis o condividendone le spese …

  2. c’e’ un “commento da non perdere” di JOHNNY MISTER X appena pubblicato sul post precedente.

  3. A. De Laurentiis :”In passato si diceva di non pronunciare questa parola perché se non l’avessimo vinto avrebbero detto che l’avremmo voluto vincere: ma è normale! Ho sempre pensato a vincere, anche a scuola. Mi ricordo ci mettevano primo, secondo, terzo della classe con una medaglia d’oro, d’argento o di bronzo. La meritocrazia ci contraddistingue come desiderio. Se poi vogliamo appiattirci perché la mediocrità regna sovrana, allora sentiamoci pure tutti uguali, ma senza medaglia non si va da nessuna parte”
    ———————————————————————–
    In pratica pure il loro guru ha detto che chi non ha ambizioni di vincere e’ un mediocre e che senza TROFEI NON SI VA DA NESSUNA PARTE.
    In pratica ha ripetuto quello che io dico da anni.
    Ahahahaha smentiti dal loro stesso Santo!!😂😂😂😂

  4. La sapete questa? Allora, ci sono un portiere, il suo procuratore e il ds della squadra dove gioca. All’incontro il portiere si presenta pero’ con sua moglie e allora… #ADL

  5. Il dogma ripetuto da anni da Filmauri, Antonio Marano ecc.ecc.:
    accontentiamoci e prendete coscenza della nostra realtà, non potremo mai competere, o falliment o tribbbunal non avevamo neppure I palloni.
    Vuoi vincere? Allora tifa Juve. Chi ha detto che nel calcio bisogno per forza vincere?

    Vediamo il loro Santo ieri cosa ha detto:

    Chi non ha nessuna ambizione di vincere é un MEDIOCRE.
    SENZA TROFEI NON DI VA DA NESSUNA PARTE.

    Ahahahaha in pratica il loro stesso guru ha buttato al gabinetto tutte le loro (perdenti) tesi che ci raccontano da anni dando ragione a me!!
    E adesso come faranno??😆

  6. Praticamente con le altre che si rinforzano a Sarri e giocatori va chiesto più di un miracolo per vincere lo scudetto. Io a fine campionato ero veramente convinto che fosse arrivato almeno un terzino potenzialmente titolare e un difensore/centrocampista di qualità. Invece sono arrivati e arriveranno solo vice questo, vice quello e vice quell’altro. Mi ritengo una persona onesta e mi rendo conto che non ci saremmo dovuti aspettare chissà che, ma un mercato composto da Ounas, Rui, Berenguer e Karnezis al momento per me è di una delusione pazzesca.

  7. un pensiero a Roger Federer che vince il suo ottavo titolo a Wimbledon, 93 esimo titolo in carriera …. un giocatore fantastico, eclettico, longevo e geniale che ha saputo superare il tempo ed eguagliare, se non oscurare, miti come Borg, Sampras, Agassi, Mc Enroe e via discorrendo ….
    un giocatore che ha capito, prima di tutto, i suoi limiti e grazie a questa consapevolezza ha costruito la sua grandezza destinata all’immortalità … grazie Roger per questo sogno che si rinnova

    • Non ci credo… vabbe allora il Napoli ha già in mente qualcun altro voglio sperare, due mesi dietro a Berenguer e in una notte lo prende il Torino, ma cosa… assurdo.

      • No ma per molti tutto va bene. Ricordo che solo nella giornata di ieri, lo stesso De Laurentiiis ha fatto questo nome….

  8. Quando parlo di possibilità economiche non mi riferisco a quelle potenziali (che per il Napoli sono ben maggiori di quanto DELA lasci trapelare) ma a quelle concretamente messe a disposizione dalla proprietà per il suo specifico progetto.
    Se non sono elevate bisogna agire in modo celere…altrimenti perdi tempo….e gli affari.

    A questo proposito la lentezza del Napoli è spesso tradizionalmente esasperante.

  9. A questo punto mi terrei Giaccherini sulla fascia sinistra, sebbene NON sia il suo ruolo specifico…e si compri il titolare di Hysaj ed un mediano a protezione della difesa.
    Zapata me lo terrei stretto… e ‘ nu chiuov… ma a confronto di Pavoletti è un fulmine.

  10. Saltato Berenguer!
    In tal caso adesso le ipotesi sono 2:

    o hanno in mano F. CHIESA
    O so na band e musica .
    Attendere prego.

    • Alla voglia di tenerlo a Napoli.
      Società e giocatori incatenati da ingaggi spropositati per il valore degli stessi, motivo sempre ricorrente in tutta la gestione di ADL.
      Ma si ricordano solo le 3 plusvalenze e mai lo sperpero di danaro (non suo) per carenza atavica di organizzazione societaria e spesso per l’inadeguatezza degli uomini mercato.
      Berenguer, che io nemmeno conosco e quindi non ne frega niente, è l’ennesima figura di m… dei vari mercati condotti negli anni dalla Società.
      Squadra comunque forte (grazie a Benitez e Sarri) ma senza adeguata struttura societaria alle spalle la vittoria resta un miracolo.
      Speriamo che accada.

  11. ora però non cominciamo a piangere per il mancato arrivo di Berenguer, dopo averlo apostrofato come Berlinguer per due mesi …… ci sono giocatori ben più forti in quel ruolo e spere che il Napoli ne abbia già individuato uno

    • Io credo che Sarri e Giuntoli abbiano capito che Ounas può svolgere più ruoli e hanno mollato l’osso per concentrarsi su qualche altro profilo, magari con i soldi dell’incasso di Zapata

  12. L’Osasuna con un comunicato ufficiale annuncia di aver trovato un accordo con il Torino per Alex Berenguer. 5,5mln di euro più 1mln di euro di bonus variabili in base ai risultati di squadra (con una clausola per altri 1,5mln in caso di cessione all’Athletic Bilbao). Il club spagnolo – si legge – aveva chiesto 6,5mln di euro di fisso ma la situazione s’è sbloccata grazie al giocatore che ha rinunciato al 15% del reddito. Il club, inoltre, ha ringraziato pubblicamente Berenguer per il comportamento avuto nei negoziati, con la sensibilità di attendere il club che ha offerto di più. Alle 11.30 conferenza stampa d’addio.

    Mai creduto che il Napoli volesse prenderlo sul serio. Non si capiva a cosa poteva servirci

  13. Vediamo …chi …compreranno…
    Il mercato di basso profilo fino ad oggi considerato adeguato grazie a …FIDUCIA e …RINNOVI… rischia NON di apparire, ma di ESSERE (come spesso è in questi anni accaduto) del tutto inadeguato.

    Spero che Berenguer …se davvero va al Toro… sia per una manovra pattuita tra il Napoli e la società granata.
    , se non lo fosse spero serva da lezione…chissà..

  14. Io non credo che Berlinguer, insieme agli altri BASSI profili che il Napoli ha trattato, sta trattando o fino ad oggi preso…avrebbe contribuito a farci fare chissà quale differenza nello step di crescita del gruppo.

    Ma il punto anzi i punti su cui riflettere sono altri….
    Intanto far utilizzare o far prendere ad altre società… giocatori scoperti dai nostri scout…. o principalmente da noi trattati… cosa che tradizionalmente ci penalizza… anche quando sono in ballo cifre modeste…

    Il grande divario tra quello che trapela, NON solo ma di quello che il Capo consente di far uscire o che addirittura lui per primo dice, rispetto a quello che poi accade…

  15. solo ieri ADL a precisa domanda su Berenguer aveva fatto intuire che si era molto vicini ….
    allora
    o è talmente furbo da aver depistato tutti anche rispondendo semplicemente ad un tifoso
    o il Napoli è stato oggettivamente preso in contropiede o per il naso dal Toro

    nella seconda ipotesi, nulla di irreparabile o traumatico, ma può essere un segnale dell’attuale momento di confusione della società

    • Mah, secondo me non hanno mai avuto le idee più chiare, invece.
      Non lasciamoci fuorviare dalla tempistica delle trattative, che tra l’altro possono essere anche depistaggi.

      1) Portiere. Il Napoli ha sempre puntato in primis a tenere Reina per questa stagione e ad assicurarsi un profilo giovane con cui sostituirlo a lungo termine. La trattativa ovviamente si è dilatata a dismisura perché Reina vorrebbe altro.
      2) Vice Callejon. È stato subito identificato Ounas ed è stato subito preso.
      3) Mario Rui evidentemente è una richiesta di Sarri. Lo hanno preso in tempi ragionevolmente rapidi dopo aver verificato la disponibilità della Roma a cederlo.
      4) Manca il vice Hysaj. Si diceva che potesse essere Berenguer, che gioca esterno alto ma che Sarri meditava di usare come jolly lungo tutta la fascia. Forse, dopo aver verificato la consistenza di Ounas, che sta facendo bene nelle sue prime uscite, si è pensato che non era il caso di prendere un altro esterno alto.

  16. Nessuno si strappa i capelli per il figlio di Berlinguer come io l’ho sempre etichettato e ribadisco che NON sono questi i giocatori per innalzare il tasso tecnico del Napoli.
    Ma in caso di scippo voglio solo evidentemente la pochezza della nostra società in fase di trattativa.
    Ricordatevi che ieri il presidente l’ha quasi ufficializzato. In tal caso sento puzza di scippo!! E dal Torino poi!!
    Che band e music mammama’!😆😆

  17. Mercato Napoli come lo sognavo : Handanovic Darmian Romagnoli Cavani Nainngolan Robben

    Mercato Napoli reale: Karnezis Mario Rui Ounas

  18. Precedendo eventuali critiche al mio commento “ma sono stati presi lo scorso anno tre ragazzi forti per 45 milioni” ammetto che é vero ma ricordo che “in compenso” abbiamo preso anche Giaccherini, Makimovic, Tonelli e Pavoletti per un totale di 54 milioni e per giunta gli ultimi tre pure rotti.
    Vai a piazzarli adesso…

  19. Ovviamente non mi strapperò i capelli per Berenguer… ma il ritiro è iniziato da 15 giorni e mancano poco più di 3 settimane all’andata dei preliminari:
    Reina ha rinnovato? Boh
    Ghoulam ha rinnovato? Boh
    Maggio può mai essere ancora il vice Hjsay? Boh
    Puoi pensare di vincere uno scudetto con questo mercato? Boh

    Le uniche certezze sono Sarri e i giocatori.

  20. Se restasse Zapata invece di Pavoletti, avremmo anche l’attacco piu’ forte d’Europa, dopo il centrocampo.
    Occorre un terzino destro al pari livello di Hysaj. E Karnezis.
    Non capisco tutti questi melodrammi.

  21. Ma quale mollato!
    Si aspettava l’uscita di Giak che a 32 anni e quasi 2 mil di stipendio è possibile solo per un pazzo o in prestito con 75% dello stipendio pagato.
    Solito, come tutti gli anni.
    Avete notizie di Zuniga?

  22. Vero che dopo la partenza di Benitez la gran parte dei giocatori del Napoli furono confermati e quindi già si conoscevano…ma è pur vero che tutti dovettero imparare schemi, movimenti, modalità difensive, ed atteggiamenti mentali nuovi, anzi nuovissimi….
    Eppure dopo aver assorbito i notevoli carichi di lavoro imposti da Sarri, dopo le prime tre partite ufficiali della stagione di due anni fa… quindi sostanzialmente DA SUBITO gli azzurri trovarono il giusto amalgama… con l’unico cambiamento ( conforme alla precedente utilizzazione di Benitez…quindi mutamento per Sarri, non per il ragazzo) …NON in sede offensiva, ma in sede di contenimento… di far rientrare Insigne a proteggere sulla sua fascia sinistra… e non a proteggere nella fase di NON possesso per vie centrali… come sarebbe occorso se avess fatto il trequartista… cosa che invece nella fase d’attacco all’occorrenza fa…mooolto bene.

    Questo per dire due cose:
    1- Se si è veri calciatori… i problemi di amalgama per imparare nuovi schemi non durano a lungo…. motivo per cui il Milan tra un mese e mezzo potrà ben essere pronto….
    2- La problematica di Giaccherini è questa, all’inverso…quando è lui che gioca può proteggere per vie centrali, ma sa fare meno bene il trequartista in sede offensiva, la cosa più problematica per gli equilibri di squadra è che NON conosce i tempi e non sa bene coprire quando utilizzato sulla fascia sinistra… Motivo per cui ad oggi non è mai stato un vice Insigne ed è stato dirottato a destra…dove è ancora meno adeguato sia in fase d’offesa che di difesa.
    Da qui la necessità di cercare un profilo alla Berlinguer….
    3- quando si deve fare il passo successivo …e mi riferisco a DELA…si deve fare subito: chi è in movimento…NON SI DEVE FERMARE.
    Non sta scritto da nessuna parte che si devono attendere tempi biblici….

    Spero che Berenguer NON sia sfuggito per accordi tra Napoli eToro… spero sia sfuggito per lentezza, superficialità ed ignavia…
    MAGARI LA LEZIONE SERVE SUBITO.

  23. In questi 6 anni la Juventus ha avuto solo due momenti di crisi, l’addio di Conte ed oggi. Nell’anno dell’addio di Conte il mercato del Napoli è stato:
    Koulibaly, Michu, De Guzman, David Lopez
    Quest’anno con una Juve in difficoltà soprattutto all’interno dello spogliatoio il mercato del Napoli è:
    Ounas, Mario Rui.

    Quando si dice il voler approfittare… bene ma non benissimo.

  24. Ricordate Michu? Purtroppo ha patito alcuni infortuni che l’hanno costretto al ritiro a soli 31 anni

  25. Vi ricordate solo una settimana fa la frase di DeLa su Mister X…?
    Tutti a pensare al Top…
    Intanto hanno perduto un …NON Top…

  26. IMMENSO UMBERTO
    non solo competenza…

    prendete appunti, por favor…

    Berenguer ?
    bene anzi benissimo
    mo’ scansiamo anche Karnezis… ma e’ piu’ difficile… chi s’ ‘o piglia ?

    • Perché la stessa riflessione non l’ha fatta fino a ieri sera…?
      Secondo me l’avessero preso… avrebbe detto che avremmo avuto un super Jolly…
      Con La mentalità e sta gente…non si cresce da nessuna parte e ti fanno fesso specialmente al mercato ortofrutticolo… spero per Chiariello di non andare a fare la spesa dove sono cresciuto io: o Borgh Sant’Antonio Abate.

  27. Provando ad interpretare la frase di DELA riguardante il Mister X…
    se contestualizzare la battuta DELA la riferì dopo aver ascoltato una specifica domanda di un giornalista che gli proponeva due …tre nomi… semplicemente Mister X avrebbe potuto essere un nome in più o diverso ( NON NECESSARIAMENTE migliore o peggiore) rispetto a quelli indicati da chi gli aveva formulato la domanda.

  28. Se non è arrivato Berenguer e torna di moda il nome di Widmer è perchè non abbiamo acquistato ancora dall’Udinese… c’è il rischio che Pozzo si possa offendere.

  29. Ma dico io che mercato è questo ditemi?
    E lo ripeto ancora, NONOSTANTE 300 MIL DI INCASSO più gli esuberi che sono altri soldi.
    Povero Sarri. Poveri ragazzi. POVERI TIFOSI.

    Adl: chi NON ha nessuna ambizione di vincere é un mediocre.
    Se l’ha detto da solo finalmente bravo!

  30. Karnezis Widmer Rui Tonelli. Potevamo diventare qualsiasi cosa, così siamo diventati una selezione Udinese- Empoli

LASCIA UN COMMENTO