Condivisioni 1

DSCF0855

[dpArticleShare]

Questa settimana “Occhi sulla città” si sposta a Sorrento e non può fare a meno di raccontare una bellissima iniziativa organizzata dal Comune di Sorrento, in collaborazione con l'associazione di artigiani “Peninsulart” ed il patrocinio di altri enti locali. In questo periodo storico di profonda crisi economico-culturale, ma anche di valori, è di vitale importanza che le tradizioni di una terra vengano tramandate da una generazione all'altra. Dal 9 al 27 aprile, il centro storico di Sorrento ha accolto "Passione d'Arte", una manifestazione artistica con lo scopo di sensibilizzare i cittadini, i turisti e i curiosi sull'importanza della cultura artigiana.

Tradizione, estro e creatività sono stati i temi della prima edizione di “Passione d’arte” che ha visto come protagonisti alcuni dei più illustri artisti ed artigiani della penisola sorrentina. 

La manifestazione ha riservato uno spazio interamente dedicato ai più piccoli, protagonisti indiscussi degli incontri "L'arte del domani, artigiani e piccole mani", un ciclo di mini-stages di artigiani intarsiatori e ceramisti rivolti ai bambini di terza, quarta e quinta elementare, e del concorso artistico nazione "A4 MANI", dedicato agli alunni delle scuole medie. Il ricavato dalla vendita delle piccole opere d’arte è stato poi devoluto in beneficenza.

Marcello Aversa, Presidente dell'associazione "Peninsulart", ha affrontato un tema molto delicato e di fondamentale importanza: Il tempo. Sono parole di gratitudine quelle che Aversa dedica al pubblico: "Ringrazio soprattutto voi artisti ed artigiani che contribuite in maniera determinante e mantenere vive le tradizioni e le arti della nostra terra donando il contributo più prezioso, il vostro tempo. Noi spesso al tempo non diamo il valore giusto ma, a differenza di altro, esso non può essere restituito". Invece di utilizzarlo in maniera diversa, per la vostra famiglia, per i vostri hobby, per un giusto riposo, avete deciso di metterlo a disposizione della comunità attraverso questa associazione". 

Sicuramente donare il proprio tempo per qualcuno o per qualcosa è forse il più bel regalo che una persona possa compiere. 

DSCF0812La manifestazione ha avuto come sfondo uno scenario ricco di fascino e cultura: il centro storico di Sorrento, la Chiesa dell’Addolorata, la Chiesa di San Paolo, la Chiesa di Santa Maria della Pietà ed il Chiostro di San Francesco.

Tra le mostre in programma, la Chiesa di San Paolo ha accolto un’esposizione inerente il tema della Via Crucis in ricordo del pittore Michele Di Maio, scomparso lo scorso anno. Il titolo "Passione d'Arte" ha assunto tre significati diversi.

Per "Passione" si è intesa la Passione di Cristo (dato il periodo in cui si è svolta), la "Passione" come sinonimo di dolore in cui versa oggi l'artigiano nell'affrontare una profonda crisi economico-culturale e all’amore e la dedizione che l'artigiano impiega quando crea le sue opere.

“Passione d’arte” si è conclusa, sabato 10 Maggio, presso il Teatro S. Antonino nella Cattedrale di Sorrento con la premiazione dei migliori lavori dei piccoli partecipanti al concorso artistico nazionale "A4 Mani". A consegnare i premi sono stati: il sindaco Giuseppe Cuomo, l'assessore alle Attività Produttive Giuseppe Stinga e l'assessore alla Cultura ed alla Pubblica Istruzione M.Teresa De Angelis. 

Un ringraziamento particolare è stato rivolto al giornalista Francesco Buccaro per il suo interessante articolo che potete trovare al seguente LINK.

 

 

 Giorgio Perillo

 Laureando in Giurisprudenza, collaboratore di "Azzurrissimo", ideatore e CEO di TechnoAdvice, il sito per gli appassionati di tecnologia ed informatica. 

 Info: http://www.giorgioperillo.it