Condivisioni 7

Il Napoli è l’una squadra in Europa con ben 4 giocatori che hanno realizzato almeno 10 reti. Questo è un record incredibile, basta pensare che solo nell’ultima giornata Tottenham e Atletico Madrid hanno raggiunto quota 3.

Il sito della Uefa ha elogiato gli azzurrissimi e questo importante record:

“I ‘Fantastici 4’ del Napoli hanno raggiunto un altro record. Tutti vantano almeno 10 reti in campionato, dando al SSC Napoli di Maurizio Sarri un altro motivo di cui andare fieri: è l’unica squadra in Europa con quattro giocatori in doppia cifra”.

“Nessuno come il Napoli, dunque, con quattro potentissime bocche da fuoco, a confermare anche con i numeri la coralità del gioco di Sarri. La rete di Callejón all’Udinese è la numero 10 dell’ala spagnola, che si è così unito al club di Hamsik, Insigne e Mertens. Il belga è il capocannoniere della squadra con 21 gol, l’azzurro ha timbrato 14 volte, mentre il capitano è a quota 11 (bottino che lo avvicina sempre di più al record di gol di Diego Maradona, miglior marcatore di sempre). Un poker che rende il Napoli unico. Dopo essere stato il primo club a portare in doppia cifra tre giocatori, è il primo a farlo con quattro”.

Fabio Palmiero

PREMIO AZZURRISSIMO. Prima fase: scegli i due finalisti | Spunta tre nomi e clicca

  • Mertens (24%, 265 Votes)
  • Insigne (21%, 224 Votes)
  • Hamsik (19%, 207 Votes)
  • Zielinski (11%, 125 Votes)
  • Jorginho (4%, 46 Votes)
  • Callejon (4%, 41 Votes)
  • Koulibaly (3%, 31 Votes)
  • Diawara (2%, 26 Votes)
  • Milik (2%, 26 Votes)
  • Rog (2%, 19 Votes)
  • Pavoletti (1%, 16 Votes)
  • Reina (1%, 13 Votes)
  • Maksimovic (1%, 11 Votes)
  • Allan (1%, 9 Votes)
  • Hysaj (1%, 8 Votes)
  • Giaccherini (1%, 6 Votes)
  • Albiol (1%, 6 Votes)
  • Strinic (0%, 4 Votes)
  • Maggio (0%, 3 Votes)
  • Tonelli (0%, 2 Votes)
  • Chiriches (0%, 1 Votes)
  • Ghoulam (0%, 1 Votes)

Total Voters: 415

Loading ... Loading ...

 

  • Umberto

    Roberto
    Come sai il ‘fallimento’ vende tutti i beni… ma singolarmente…non il complesso dei beni …che prima della dichiarazione di fallimento veniva chiamata ovviamente ‘azienda’….
    Se questo è vero con un curatore fallimentare di un vero fallimento… ancor di più vale per il curatore fallimentare …senza fallimento.
    Da ciò… ne risulta per logica stringente che il nostro, quando lo reputerà economicamente opportuno …. venderà i singoli ….giocatori… GIAMMAI l’azienda.
    Ammesso che qualcuno voglia fare business nel nostro contesto burocratico amministrativo.
    Il contesto sociale non è peggiore di tanti altri… il problema è la nostra Pubblica disAmministrazione che credo sia rimasta affarismo privato coi soldi degli altri… ( pubblici)… questa è la politica, a tutte le latitudini… da noi esageratamente evidente.