Arriva la notizia tanto attesa negli ultimi giorni, ovvero la chiusura della trattativa per Mario Rui. 9 milioni e 250 mila euro, più bonus, queste le cifre. Il ragazzo sta per raggiungere i suoi nuovi compagni a Dimaro. Pronte le voci di mercato su Strinic nei prossimi giorni, dato che in rosa al momento Maurizio Sarri dispone di tre terzini sinistri.

Possiamo definire “bizzarra” la scelta di puntare su questo profilo. Innanzitutto premettiamo che Mario Rui viene da una stagione in cui non ha praticamente quasi mai giocato, sia a causa di un infortunio piuttosto lungo e sia poiché si è trovato davanti un ottimo Emerson Palmieri, che gli ha rubato la scena. Si tratta inoltre di uno “scarto” di una squadra di pari livello, qual è la Roma. Le cifre non sono neanche basse, dato che stiamo parlando di circa 10 milioni di euro per un terzino di riserva. Poi, in particolare, la scelta risulta ancor di più strana se si pensa al discorso “centimetri”, tanto proclamato nella passata stagione e forse anche giustamente. Fu lo stesso Sarri a lamentarsi di questo gap dei suoi uomini in confronto alle altre rose. Si sceglie dunque di puntare su un terzino sinistro di 168 cm, perdendo quasi 20 cm da Strinic. E’ vero che Sarri conosce già il ragazzo, avendolo allenato ad Empoli ed anche con buoni risultati. E’ altrettanto vero che il giocatore conosce bene il calcio italiano, la lingua italiana e soprattutto i tanto complicati movimenti difensivi della linea sarriana. Inoltre il portoghese può dare una mano nella fase di costruzione della manovra, disponendo di un buon piede, proprio come il maestro Sarri predilige. Nel complesso, però, non sembra la miglior scelta possibile quella di acquistare Mario Rui. Speriamo di essere presto smentiti!

Luca Perillo

Sei soddisfatto dell'acquisto di Mario Rui?

Guarda i risultati

Loading ... Loading ...