Amici di Azzurrissimo, dopo un periodo di pausa è ripartita la mia rubrica “L’ANGOLO DELLA TECNOLOGIA” in cui tratterò argomenti legati al mondo dell’informatica. Parlerò dei più recenti trucchi per risolvere problemi di ogni genere: dai più complessi a quelli risolvibili nel modo più rapido. Ma anche tutorial, guide e best practices.

Rispetto all’anno scorso, c’è anche una novità (spero) interessante. Recensirò alcuni prodotti Hi-Tech facilmente reperibili su Amazon e ne analizzerò i PRO ed i CONTRO per orientare in modo consapevole l’eventuale acquisto.

Per qualunque altra informazione vi invito a dare uno sguardo anche al mio blog di tecnologia (Mente Informatica) e a seguire la pagina Facebook.

Giorgio Perillo


 

Alcune batterie possono essere ricaricate un numero limitato di volte. Una volta che raggiungono il loro limite, iniziano a deteriorarsi. Anche se esistono alcune applicazioni che ti aiutano ad ottimizzare la vita della batteria, dovresti seguire alcune buone “norme di carica” per ottenere il massimo dalla batteria.

Ecco 5 errori da non commettere:

 

1) Lasciare il cellulare (completamente carico) ancora sotto carica

Riguardo la corretta modalità di ricarica ne ho già ampiamente parlato in un altro articolo (che troverai sul mio sito nella sezione “smartphone”). In ogni caso se il telefono è carico al 100%, assicurati di staccare la spina. Se prolunghi la carica, rischi di danneggiare la batteria e ridurre le sue prestazioni.

Questa regola vale sopratutto per chi (me compreso fino a un po’ di tempo fa) è abituato a lasciare il cellulare in carica per tutta la notte. Questo tipo di ricarica mette la batteria sotto forte stress. Quindi una volta raggiunto il 100% bisogna dare una pausa per evitare un eccessivo stress.

 

 

2) Scaricare completamente il cellulare e poi ricaricarlo

Le batterie al litio non hanno bisogno di scaricarsi completamente prima di essere messe sotto carica. Una buona abitudine sarebbe quella di collegare il telefono al caricabatterie quando la carica si aggira intorno al 50%. Le batterie agli ioni di litio “fluttuano” e diventano imprevedibili quando la carica scende di molto.

Per evitare di trovarti a corto di energia, ti consiglio di portare sempre con te un power bank.

 

 

3) Usare un caricabatterie sbagliato

Ricordati sempre che è preferibile utilizzare il caricabatterie in dotazione con il telefono. Non è un’affermazione scontata o banale. Conosco molte persone che usano il primo caricatore a muro, e non, che trovano. Le batterie sono dotate di alcuni circuiti di carica preimpostati. Questi circuiti regolano la velocità di ricarica e calcolano la quantità di energia ottimale per la batteria.

Utilizzare un altro caricabatterie peggiora di molto la situazione perchè rischi di danneggiare la batteria e ridurre di molto la sua durata.

Usi un caricabatterie economico compatibile con il tuo smartphone? Attenzione, perchè corri il rischio di sovraccaricare il cellulare. Scegli sempre prodotti di qualità e ufficiali!

 

Continua a leggere l’articolo su Mente Informatica 

Clicca qui —> https://goo.gl/mFNFMO

  • filmauri

    buongiorno.

  • filmauri

    Buongiorno.

    Ho una confessione da farvi.
    Dopo essere stato smascherato su queste colonne non posso più nascondermi e sono costretto a mostrare il mio vero volto. Ogni sera, nella mia cameretta, mi inginocchio a terra sul mio tappetino bianconero e prego in direzione di Superga. Nn vi dico a chi sono rivolte le mie preghiere: vi basti sapere che abitualmente porto lo smartwatch sul polsino della camicia. In camera ho un poster di Andrea Agnelli con sopracciglia felpate in rilievo. Le carezzo gelosamente ogni mattina. Per ringraziarmi dei miei servigi la FCA mi ha recentemente dotato di una generosa Panda a metano con alzacristalli.
    E ora scusate, devo andare a fare colazione con una sostanziosa bagnacauda, mica come voi mollaccioni. Mangio sempre la bagnacauda. Bagnacauda e gianduiotti. A volte i gianduiotti li metto persino nella bagnacauda.
    Ecco, ora sapete tutto. Ma non potete fermarmi. Cambierò di nuovo identità e tornerò a infiltrarmi tra voi, ignari terùn. Del resto, come si dice dalle mie parti:

    Chi a s’ripara sut na frasca – a pija lon c’a-i casca.
    Chi vuol capire capisca.

    • AntonioMarano

      Che è guagliò, ti sei svegliato con il piede sbagliato? Guarda che le Superga sono una marca e non devozione alla Basilica.
      Rimetti i piedi nell’azzurro!

      • filmauri

        😂😂

  • filmauri
  • filmauri
  • SteveAustin

    Buongiorno
    L’unica parte dell’intervista che è da colpo al cuore è quella in cui parla di partite che valgono una stagione,sarebbe proprio il concetto storico da eradicare.

    Per il resto soliti temi trattatati a lui cari.
    Sul bretone ed il rapporto con gli ex compagni si era già espresso ad inizio campionato “nun me fate parlá oppure succede un casino…”
    La gente litiga e rompe i rapporti…succederà anche ai calciatori,niente di eccezionale francamente

    • Saxsa79

      Infatti, per lui quelle sono le più importanti : mega incassi assicurati, altri introiti dal passaggio del turno e magari con il campionato già messo a tacere dalla Rube; così da non creare speranze di vittorie Importanti tra i tifosi.
      Meglio di così per il nostro Caciottaro di fiducia , non esiste.

  • dall’intervista di ADL:

    higuain se n’è andato per colpa della mamma
    il Napoli del futuro sarà alla “pleistescion” (cit. #ADL)
    i giocatori tra loro litigano
    Cannavaro è stato ceduto perché Higuain non ha potuto fare il film
    varie ed eventuali già sentite …..
    ma soprattutto il 4-3-3 gliel’ha suggerito lui a Sarri …..

    ed io non conto un c…o? #EDO

  • AntonioMarano

    Per me il personaggio a cui si riferisce è Callejon, infatti fu l’unico che vidi strano dopo l’ultima col Frosinone, gli altri tutti a fare festa al Pipita.
    E poi, lo spagnolo a tena a faccia do cazzimmuso e quindi per me è lui.

    • forzanapoli978 compraci cavani

      Potrebbe essere anche per le interviste recenti.

  • Prudenzio troll proADL©

    Grande Giorgio! Ma che io faccia l’errore 1… con quel che costa a luce… #ADL