Condivisioni 9

Ecco quanto pubblica il Mattino.it

===

Dopo le proteste di qualche giorno fa e le tante critiche arrivate all’indirizzo della società in seguito all’acquisizione del Bari Calcio, oggi le Curve del San Paolo tornano a far sentire la propria voce ad Aurelio De Laurentiis. Con un comunicato congiunto, i gruppi organizzati del San Paolo di Curva A e B provano a chiarire la loro posizione così tanto commentata negli ultimi giorni.

«Questo comunicato proverà a fare chiarezza definitivamente sulle nostre posizioni critiche nei confronti di Aurelio De Laurentiis che mai chiameremo presidente» si legge in avvio. «Non tolleriamo questa visione di solo calcio affaristico e anaffettivo. Siamo gli ultras, il nostro passato, il presente e così il futuro lo viviamo di sacrifici, passione e valori presenti ovunque, comunque, al fianco del ciuccio, mai di una pantera. Non accettiamo più irriguardose mancanze di stile e offese provocatorie nei confronti di un popolo che, seppur prelevato sportivamente dalla m****, l’ha reso da modesto produttore cinematografico a grande e “ricco” imprenditore sportivo».

L’attacco al presidente De Laurentiis continua. «Sorridiamo ascoltando “se vuoi vincere tifa juve”, o “meritereste i cinesi”; da questo si evince la sua stupidità. Dove non sorridiamo invece è quando il nostro essere viene definito “mestiere”. Ricordiamo ai signori giornalisti fautori di una stampa asservita e servile che gli organi inquirenti si occupano da sempre del nostro mondo, processandoci a vario titolo per resistenza, associazione, ma mai per vicende estorsive che, senz’altro, sarebbero emerse da una giustizia che nei nostri confronti non ha mai fatto sconti.  Ribadiamo dunque fieri e a voce alta che i veri, gli unici fuoriclasse siamo noi…a costo zero!»

LASCIA UN COMMENTO