Condivisioni 5

E’ arrivato il momento del faccia a faccia. E con molta probabilità sarà quello decisivo: domani Aurelio De Laurentiis e Maurizio Sarri si ritroveranno nel chiuso di un ufficio per parlare da vicino, dopo settimane di dichiarazioni e dopo aver annunciato al mondo intero le rispettive volontà. Nel pezzo di Mimmo Malfitano, oggi in edicola con La Gazzetta dello Sport, un’analisi dei problemi che, in questo momento, rendono non semplicissima la continuazione del progetto tecnico di Sarri a Napoli. Il tecnico chiederà, soprattutto, che l’organico del Napoli venga rafforzato, De Laurentiis è probabile rilancerà con la sua idea che non prevede investimenti sui top player. Piuttosto un progetto tarato sui giovani. Se le due parti non troveranno un punto di accordo, sarà rottura e, al momento, questo appare lo scenario più ipotizzabile. La clausola rescissoria di Sarri da 8 milioni da pagare al club nel caso l’allenatore decidesse di andare via scade il prossimo 31 maggio, dopodiché il tecnico sarà costretto a rimanere.

LASCIA UN COMMENTO