Condivisioni 0

A Radio Marte nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Marco Bucciantini, giornalista 

“Se l’interesse del campionato era capire dove andava lo scudetto, diventava inutile anche iniziare a guardarlo. Non diventerà mai competitivo il nostro campionato se pensi che il traguardo sia il tuo unico obiettivo e il Napoli infatti è diventato grande perché se la giocava in ogni campo, in ogni match e lo faceva per crescere, a prescindere da dove sarebbe arrivato. 

Ieri il Napoli mi è piaciuto per alcuni versi, ma non è durato quanto l’Atalanta e avrebbe dovuto giocare così anche con l’Arsenal. Ilicic ieri ha alzato di 30 metri l’Atalanta avvicinandola in area e quando l’Atalanta arriva in area diventa difficile per tutte. 

Intanto il Napoli deve arrivare secondo perché si è allontanato dal primo posto, ma non deve avvicinarsi al terzo o al quarto.

Le emozioni nel calcio sono importanti e puoi dimentiche un risultato, ma non le emozioni, ecco perché Napoli ieri ha tributato Sarri”.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.