Condivisioni 4

Per ora, di certo c’è soltanto l’addio di Pepe Reina. Il 20 maggio il portiere spagnolo saluterà tutti dopo quattro anni. Contratto finito e tanti saluti: andrà al Milan. Se questa è senz’altro una certezza, tantissimi dubbi ci sono su chi prenderà il suo posto. È ancora abbastanza presto, perché mancano altre due giornate di campionato e il mercato, di fatto, partirà tra una ventina di giorni. Ma oltre Reina il Napoli perderà anche il “terzo” Rafael Cabral, pure lui in scadenza, e il secondo portiere Gigi Sepe, tramite il suo agente fa sapere di voler andar via. Se fosse così davvero il club azzurro dovrebbe acquistare ben tre portieri: di certo non una passeggiata.

INTANTO LA PRIORITÀ è prendere il nuovo titolare. Tanti i nomi fatti sin dallo scorso anno, ma ad oggi il cerchio si è stretto su due in particolare. Si tratta del tedesco Bernd Leno del Bayer Leverkusen e del portoghese Rui Patricio, in forza allo Sporting Lisbona. Dovrebbe essere Leno il preferito del club azzurro, doti tecniche e anche carismatiche. Personalità e abilità coi piedi. Si è anche parlato del Napoli già pronto a pagare la clausola rescissoria, che dovrebbe ammontare a 22 milioni di euro, ma qualcosa si è intoppato sul nascere. Probabilmente a causa dei diritti d’immagine, la trattativa si è interrotta. Il calciatore avrebbe fatto delle richieste preliminari e perentorie, che avrebbero infastidito il presidente De Laurentiis. Tuttavia, ieri l’intermediario della trattativa, Fabio Parisi, ha spiegato che nulla è perduto: «Sappiamo bene che ci sono delle difficoltà per questioni di contrattualistica che il Napoli impone ai suoi tesserati, ma stiamo lavorando sui problemi. Non è vero che non interessa più il Napoli, ma se le condizioni non cambieranno la vedo difficile. Le parti però, possono avvicinarsi e capire se la fattibilità dell’operazione esiste ancora. Questi ostacoli per arrivare a Leno erano già noti e non sono eliminabili in maniera semplicistica perché i contratti di immagini coinvolgono più parti. Leno è interessato al Napoli, noi latini nei meandri delle trattative ci muoviamo con una certa agilità mentre con i tedeschi bisogna avere più tempo. L’operazione non è tramontata, ci sono problemi, ma c’è ancora una possibilità e lavoriamo per risolvere i problemi». L’alternativa è il portoghese Rui Patricio, che però ha dei costi alti nonostante l’intermediazione di Jorge Mendes, il super procuratore portoghese che dovrebbe favorire la trattativa. Intanto i tifosi azzurri sono già in ansia: la paura è di un’altra trattativa-fiume, e c’è chi addirittura ipotizza un clamoroso “nulla di fatto”. «Quando Reina andò via nel 2014 De Laurentiis non prese nessuno», scrive un tifoso su Facebook. «Ancora i maledetti diritti d’immagine», la preoccupazione di un altro. «Possibile che ogni trattativa del Napoli diventi un’odissea? Sembra che si trovi sempre la scusa per non comprare un determinato giocatore », ha scritto un tifoso preoccupato sui social. «Rui Patricio è molto più forte, prendiamolo». Oppure: «Questa storia del portiere sarà un altro parto. Sono convinto che non arriverà né Leno né Rui Patricio e cominceremo un’altra telenovela». Un altro tifoso scrive: «Ma Perin o Meret no? Che ci vuole? Il nuovo portiere deve arrivare subito».

Giovanni Scotto per il Roma

LASCIA UN COMMENTO