Condivisioni 1

A Marte Sport Live su Radio Marte è intervenuto Gianni Mura, giornalista

“La classifica dice che il Napoli è l’anti Juve e a bocce ferme non lo avrei detto per cui sono felicemente sorpreso. Pensavo potesse pagare il cambio tecnico e invece ad oggi il Napoli è la squadra più vicina alla Juventus. E’ cambiato il Napoli, ma è solo l’inizio e continuerà a mutare: la minor copertura chiesta ad Insigne ad esempio, per averlo poi più lucido negli ultimi mentre è una decisione saggia. Poi, il tentativo di mettere Hamsik in regia è un’altra idea di Ancelotti che sta facendo quello che ci si aspettava. Già da domani si capirà che aria tira per il Napoli in Champions League. A Belgrado ciò che dovranno temere gli azzurri è il pubblico: sono stato al Marakana e posso dire che da quelle parti c’è una sorta di minaccia nell’aria. C’è un tifo molto più che caldo.

Il vero problema dell’Inter è che non ha un uomo guida e ad esempio il centrocampo non ha personalità e l’attacco fa fatica a trovare la porta. L’Inter ha gli stessi problemi della Nazionale pur avendo una squadra fatta quasi completamente da stranieri. La Roma invece, ogni anno vende dei pezzi piuttosto importanti e aveva forse il miglior portiere d’Europa, ma l’ha venduto. Il comportamento di Douglas Costa è stato disgustoso perchè prima dello sputo c’è stata una testata e una gomitata, ma a prescindere su un campo di calcio lo sputo è il gesto più ignobile. Spero gli diano almeno 4 giornate”.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.