Condivisioni 1

“Io a Napoli? Non si sa mai…Però sto bene qua”. Parla Ibra. Capello incalza: “Dunque i napoletani dovranno aspettare un po’?”. “Vediamo, vediamo cosa succede”.

Stavolta è lo stesso Zlatan Ibrahomovic ad alimentare sogno e suggestione. Lo fa parlando a “Collezione Capello”, trasmissione che andrà in onda venerdì sera alle 23 su Fox Sport HD. Ad anticipare le sue dichiarazioni è l’edizione odierna del Corriere dello Sport. Un sogno alimentato anche dalle prospettive per il futuro di Ibra: “Il prossimo anno? Ho firmato per una stagione, con opzione sulla seconda. Non ho troppi campionati davanti a me, voglio divertirmi e fare la differenza. Non so cosa succederà, perchè sono concreto”. E sulla fine della carriera, Capello gli dice: “se Totti a 40 anni gioca ancora, tu tecnicamente e fisicamente ne puoi fare due o tre ad alto livello”, “speriamo di sì” replica secco Ibra.

Già in precedenza la suggestione era stata alimentata da De Laurentiis: “Un giocatore che vorrei avere? Sarebbe bello quel gigante che adesso gioca nello United…” disse a Veltroni nella sua intervista sul canale youtube del Napoli a febbraio “Lo ho avuto ospite a Los Angeles, è di una simpatica incredibile”. Ed anche il suo agente Mino Raiola, ha confessato a più riprese: “Zlatan ha sempre dichiarato il suo innamoramento per Napoli, non escludiamo nulla…” 

 

  • AntonioMarano

    Beh, sarebbe una grande sfida per entrambi.
    Lo svedese va in giro alla ricerca di emozioni e il Napoli del DeLa cerca uno spunto per lanciarsi in oriente senza avere il blasone delle strisciate italiane.
    Direi una bella sfida.
    Zlatan verrebbe sicuramente con l’obiettivo di superare il Pipita nel suo record, cioè fare 37 gol e restare nella storia italiana (è una cosa da lui) e lo potrà fare solo grazie al gioco di Sarri che esalta l’attacco e gli attaccanti.
    Attenzione, però, dipende dagli attaccanti. Ibra sarebbe disposto a fare il gioco di sacrificio che spesso il nostro Mister chiede agli attaccanti?
    Passando al DeLa, quest’ultimo forse sta capendo che coi Mertens, Hamsik e Insigne, in oriente e USA non ti filano proprio. Così non vendi una maglietta e soprattutto il tuo numero di tifosi con gli occhi a mandorla si arena con le speranze dei possibili risultati positivi. Lo stesso sogno collaborativo con Diego, sembra essersi adombrato grazie alla Grande Muraglia e qualche valigiona di soldi. Ecco che una collaborazione col “NOME” potrebbe giovare ad entrambi.
    Rimarrebbe il problema tattico da riversare su Sarri, mentre ricordo un po’ a tutti che ad Ibra piace giocare di caxximma facendosi rispettare. Con la maglietta azzurra sarebbe tutelato? Non credo! Altra sfida per lo svedese.

    • forzanapoli978 compraci cavani

      Penso che a Ibra più che il record di Higuain piacerebbe fare una cosa molto più difficile. Riuscita solo a il migliore di tutti. Da un affare così ci guadagnano tutti, anche se ha 35/36 anni questo ti fa ancora la differenza. E con il nome che ha porta soldi, e rispetto negli spogliatoi

  • angeloazzurro

    Alora pensiamo al prossimo anno avendo decretato il fallimento dell’attuale annata,anche se non è ancora finita, eva bè per quanto riguarda Ibra al napoli non vedo nessun problema anzi lo darei quasi scuro, sia per il fatto che Adl è abituato a riconoscere dieci milioni l’anno ad un ultratrentenne, sia perchè Ibra dei diritti di immagine non sa che farsene, e per finire ha il procuratore molto malleabile e accomodante

    • forzanapoli978 compraci cavani

      Massi un po’ di ottimismo. E la stagione non è finita possiamo ancora arrivare secondi e vincere la coppa Italia. Pardon: UEFA scritta per distrazione

  • filmauri

    Wpocho,
    tra giugno e agosto ogni santo giorno scrivevi che Diawara lo avrebbe preso tizio, che Zielinski lo avrebbe preso caio, che il Napoli non aveva nessuna intenzione di spendere ma solo di cedere e che alla fine non sarebbe arrivato nessuno.
    O mi sono sognato tutto?
    Su Ibra: ha firmato per il Manchester Utd il 1 luglio, quando in teoria Gonzalo Higuain era ancora del Napoli e il pagamento della clausola era un’eventualità remota. Faccio notare che ha firmato per la Juve a fine luglio. E ovviamente tenere due giocatori come Ibra e Higuain – che tra l’altro giocano praticamente nello stesso ruolo – con quello che comporta in termini di costi sarebbe stato improponibile. Quindi non capisco come fai a dire che quell’operazione andava fatta lo scorso anno.
    Il rinnovo di Dries Mertens? Certo, perché tra l’altro era prevedibilissimo che il buon Dries dovesse essere impiegato come prima punta e una volta in quel ruolo segnasse con ritmi da Pipita quando la stragrande maggioranza dei tifosi lo ha sempre considerato un esterno adatto solo a subentrare a partita in corso.
    E ribadisco: cosa significa: “I contratti si chiudono in tempo utile?”
    Mertens NON È A SCADENZA DI CONTRATTO. Il suo contratto scade il 30 giugno 2018. Si tratta di una situazione che non era prevedibile dopo tre stagioni e mezzo piuttosto costanti in termini di rendimento come statistiche, minutaggio e reti segnate.
    Facile parlare col senno di poi.

    • forzanapoli978 compraci cavani

      Higuain chi di dovere sapeva che sarebbe partito, come sapeva dove sarebbe andato. Dato che un affare con quelle cifre in ballo non si fanno in 3 giorni. Quindi prendere Ibra non sarebbe stato sbagliato

      • filmauri

        Sono tue congetture e in ogni caso questo vale anche per Ibra, che probabilmente aveva detto sì al Manchester già da un paio di settimane. Mi dispiace, ma non c’erano i tempi. Ibra prende un botto, Higuain avrebbe peso un altro botto, perché per trattenerlo a Napoli ADL si era detto disposto ad alzargli un ingaggio che già era il più alto della serie A.
        La scorsa estate ci siamo sbarazzati in extremis di contratti onerosi come quello di Zuniga e di DeGuzman. In generale abbiamo abbattuto il monte ingaggi significativamente. Ora ci sono le condizioni per fare un’operazione del genere. lo scorso anno quelle condizioni ancora non c’erano. Sempre che, come fa notare con sarcasmo angeloazzurro, ADL si convinca a derogare dalle sue convinzioni per sfondare sui mercati asiatici che sembrano interessargli così tanto.

  • Wpocho

    Ma non ho capito.
    In estate si parlava tra i tifosi di prendere Ibra ma diversi di voi evidenziavano l’impossibilità per la società di permettersi un’operazione così dispendiosa e per sue caratteristiche contraria dalla politica societaria mai variata negli anni.
    Ora diventa possibile?
    E sarei io a dimenticare ciò che dico?
    Boh…

    • filmauri

      Ti ho appena risposto.

  • filmauri

    Comunque si fanno ipotesi sul nulla. Non so perché Ibra abbia detto quella frase, probabilmente in risposta a una domanda diretta sul Napoli. Perché avrebbe dovuto dire: no, a Napoli non ci vengo? E probabilmente la domanda è stata fatta perché qualche settimana fa ADL ha detto che l’unico giocatore per cui farebbe follie sarebbe proprio Ibra.
    Ma tra il dire e il fare…