Condivisioni 4

La personalità di De Rossi, i colpi di El Shaarawy e la rabbia di Nainggolan. La Roma miscela il tutto e piazza così il colpo dell’anno, battendo la Juve, respingendo l’assalto del Napoli al secondo posto e mettendosi in tasca un bel pezzo di Champions diretta. Per la Juve, invece, festa scudetto rimandata a domenica prossima in casa con il Crotone, anche se prima c’è una finale di Coppia Italia (contro la Lazio) da giocare mercoledì prossimo, sempre all’Olimpico di Roma. A fare la differenza, alla fine, sono state soprattutto le motivazioni e la voglia giallorossa di ribaltare una partita che sembrava aver preso una brutta china.

Botta e risposta — Nainggolan e Perotti alla fine ce la fanno e Spalletti li manda in campo entrambi, Allegri invece opta per un 4-3-3 e decide di rinunciare (in vista della finale di Coppa di Italia di mercoledì prossimo) anche a Dybala, oltre che a Barzagli, Marchisio, Chiellini, Dani Alves e Alex Sandro. Per la Roma c’è l’obbligo di vincere per rispondere alla vittorie del Napoli in chiave Champions, alla Juve basta un punto per festeggiare il sesto storico tricolore. I primi 5 minuti sono di grande furore agonistico da parte giallorossa, con Perotti a fare il regista a tutto campo e quel 4-2-3-1 che si trasforma spesso in 4-2-4. Poi, però, strada facendo la Juventus prende il possesso della partita e sfiora subito il gol (7′) con Asamoah, il cui sinistro da fuori si stampa sul palo alla destra di Szczesny. Mandzukic e Cuadrado raddoppiano sempre le fasce in fase difensiva, Sturaro corre dappertutto e Higuain appena può cerca la porta, anche se con risultati approssimativi. Così al 21′ i bianconeri passano: lancio millimetrico di Sturaro per Higuain, Fazio si addormenta e l’argentino al volo serve il più comodo degli assist a Lemina per l’1-0. Sembra l’inizio dei festeggiamenti ed invece neanche 4 minuti che la Roma rimette le cose a posto con De Rossi, bravo a ribattere in rete una doppia parata di Buffon, prima sul Manolas e poi sullo stesso De Rossi. Allora l’Olimpico si riaccende e prova a trascinare la Roma, anche se gli spazi per fare gioco sono ridotti al lumicino. Paredes ci prova da fuori, Salah ha un’occasione buona su invenzione di Nainggolan, ma la spreca debolmente di testa. La mancanza di Dzeko si sente, il riferimento offensivo è sempre labile tra i giallorossi.

Colpo Champions — La ripresa si apre con i gialli a Fazio e De Rossi per gioco scorretto e qualche ruvidezza di troppo sparsa qua e là. Poi, però, all’11’ la Roma ribalta tutto con El Shaarawy, il cui destro a giro inganna Buffon in virtù della deviazione di Bonucci. Adesso è tutt’altra partita, con la Juve che non riesce a riorganizzarsi e la Roma che trova fiducia, coraggio e gestione della palla. Allegri butta dentro Dani Alves, ma è proprio il brasiliano a sbagliare il fuorigioco sulla bella combinazione volante Nainggolan-Salah-Nainggolan che porta al 3-1 giallorosso, con il Ninja che brucia Buffon sul suo palo e scarica tutta la rabbia nella sua esultanza. Allora è anche il turno di Dybala, ma nella Juve oramai sono saltati un po’ tutti i riferimenti e trovare ordine e geometrie è difficilissimo. Anche perché la Roma nel frattempo ha trovato maggiore compattezza, con le linee molto strette tra di loro. Dybala ci prova invano in tuffo di testa, Mandzukic prende un colpo alla schiena e resta in campo solo perché Allegri non ha più cambi, Bonucci al 41′ di testa sfiora il gol che poteva riaprire la partita. Prima della fine c’è ancora tempo per una bella parata di Szczesny su Higuain, poi niente più. Se non la grande festa giallorossa e la consapevolezza per la squadra di Spalletti di aver fatto qualcosa di eccezionale.

Gazzetta

===

TIFOSI AZZURRI SCATENATI. Scatenati sui social i tifosi azzurri, che gridano al complotto per fregare il Napoli. Impazzano su Facebook e Twitter fotomontaggi più o meno divertenti e post di tifosi imbestialiti contro la Juve e contro Higuain.

Fonte:

Gazzetta

  • Ma cosa potevamo aspettarci dalla Juve? Viene da pensare che l’abbiano fatto apposta

    • Pacojonathan

      Probabilmente hanno il vago sospetto che se il napoli migliora ancora un centimetro, per loro sarà dura l’anno prossimo… per cui meglio non darci vantaggi di sorta (dicasi soldi SICURI della champion)… ps. non avevo mai visto la juve giocare (tranne che contro di noi, ma non fa testo)… o perchè sono abituato al Gioco con la g maiuscola del Napoli, ma questi fanno veramente voglia di spegnere la TV. Ma che organizzazione di gioco hanno? Nessuna. Allegri (lo dico da anni) è semplicemente un fortunato (col Milan e con la juve vinceva chiunque). Mi sa che non digerisce che uno come Sarri riceva mille lodi e lui “zero”. Un pò come quell’altro sopravvalutatissimo di mancini…

  • Mercoledì saranno di nuovo perfetti

  • Davvero sembra un “biscotto”

  • cieloazzurro

    dateci i 2punti di Sassuolo.. togli i 3 punti tra milan e torino…. e sarebbe una gran primavera…

  • forzanapoli978 compraci cavani

    Immobile Falcinelli Destro e Ronaldo contiamo su di voi!

  • Boye del Toro non male

  • PINUCCIO (anti-Pappy)

    Chi è causa del suo mal pianga se stesso. A Pescara, a Genova, col Palermo, a Reggio Emilia o semplicemente battendo la Juve al San Paolo invece di riempirci di complimenti si poteva fare di più.
    Purtroppo la squadra ha pagato la solita inesperienza è incapacità di reggere il passo.

    • Mauri Franksson

      “semplicemente battendo la Juve al San Paolo”. Sei una sagoma.

    • filmauri

      Ti meriti un applauso in stereo, con entrambi i miei nick.

  • Prudenzio©-Capo dei DISTURBATI

    Sempre per l’ennesima volta ripeto… se il 2 Aprile… ora saremmo j**e 84 napoli 82
    Diventare una grande squadra vuol dire anche quello non accontentarsi… MAI!

    • forzanapoli978 compraci cavani

      Ancora? Non mi pare che dopo l’1-1 abbiamo smesso di giocare anzi abbiamo preso pure palo. Semplicemente si sono difesi alla morte, e non come ieri….

  • robertoLEONEda tastiera

    Non ho mai creduto che la Roma fosse in crisi.
    Non ho mai creduto che la Iuve potesse vincere o pareggiare a Roma
    La vittoria della Roma nasce dal turno precedente durante il quale a VALERI di Roma è stato detto che di pianificare almeno il pareggio tra Torino e Iuve di modo che si arrivasse alla partita di ieri nelle condizioni che pur una vittoria della roma non sarebbe successo nulla, ed ovviamente è stato assicurato a valeri che la Roma avrebbe vinto contro la Iuve.
    Il primo gol della Roma, Buffon respinge centrale per favorire la ribattuta , il secondo gol si assicura che la palla non prenda effetti strani e vada in porta.

    se la Iuve ha pareggiato col Toro e poi ha perso con la Roma….allora è in crisi?
    ergo la coppa italia dovrebbe perderla e la champions anche?
    Ah, ah, ah, ah…

    Detto questo, veniamo alle nostre paturnie.
    insisto che abbiamo bisogno di un centavanti vero . Milik non mi convince, anche se Mertens, ora , come ora, è quasi insostituibile.
    Abbiamo bisogno sulla fascia destra di un vice Husy/ callejon , un fabinho
    Abbiamo bisogno di un esterno basso a destra
    Abbiamo bisogno di un centrocampista come klassen

  • robertoLEONEda tastiera

    Io certo volte non mi rendo conto. in un paese con un elevatissimo tasso di corruzione, il calcio dovrebbe essere un oasi felice?

    detto questo, noi abbiamo le nostre colpe. Ci sarebbe bastato vincere (parlo solo di quest’ultimo periodo) a sassuolo e saremmo a 82 punti.

    si dice a napoli
    O STRUMMOLO A TIRITEPPOLA E ‘A FUNICELLA CORTA

  • robertoLEONEda tastiera

    A proposito di Sarri. La risposta di sarri a Ferri non mi è piaciuta, anche se nessuno ne su Sky e ne su mediaset gli hanno fatto una domanda sulla partita….
    ..e Sarri ci è cascato come un allocco.

  • ho visto la partita registrata in tarda serata non avendo potuto vederla nel pomeriggio …..
    la partita è stata stradominata e solo il caso non ci ha permesso di chiduerla prima o di finire con una goleada clamorosa … tuttavia nella straripante vittoria di ieri si sono notati i soliti limiti che il Toro non è riuscito a sfruttare … qualche errorino di troppo in difesa (vedi Ghoulam e Koulibaly), troppi errori in attacco, cali di concentrazione improvvisi ….. ad onor del vero anche il caldo ha giocato la sua parte ….. quindi voto al Napoli di ieri 9, ma vanno sottolineati gli errorini che solo il roboante risultato ha nascosto, daltronde a livello in cui siamo per migliorare ulteriormente bisogna curare in maniera maniacale i dettagli ……

    ho poi visto la partita Roma – Juventus ….. ahimé la Juve non è scesa in campo, la sua forza prima che tecnica è mentale, ma ieri la testa era già sui prossimi impegni ….. al di la dei commenti a caldo, mi viene difficile pensare che si siano venduti la partita, ma semplicemente a questo punto della stagione selezionano gli impegni per raggiungere il massimo risultato possibile …. questo ci dice ancor di più che la testa è fondamentale nel nostro calcio, anche una corazzata come la Juve se non tiene alta la tensione va incontro a figure barbine come quella di ieri sera …..
    la Roma per il resto ha fatto il suo, mettendoci la giusta cattiveria, ma onestamente avesse incontrato una Juve decente non ci sarebbe stata partita ……

    a questo punto sono i reali favoriti per il secondo posto ed in fondo, tranne una caterva di rigori inopinatamente ricevuti, per il resto hanno anche meritato ….

    noi paghiamo qualche imprecisione, qualche erorre gratuito e qualche svista arbitrale che ci avrebbe addrizzato alcune partite

    in fondo una situazione nuova c’è, matematicamente, a due giornate dalla fine, potremmo ancora vincere il titolo ed alla fine non è poco

    per il prossimo anno tuttavia vedo facili entiusiasmi, ogni stagione ha una storia a se e la tua forza dipende anche da quella degli altri …. partiamo da ottime basi ma la stagione è tutta in divenire

    • filmauri

      Nel primo tempo quegli errorini li commettiamo sempre. Quando ci graziano in difesa – come è accaduto ieri – allora il numero di palle gol diventa tale che vincere è inevitabile.
      Ieri tra l’altro Irrati ha cercato discretamente di farci lo sgambetto. Un rigore negato, un fuorigioco inesistente che ha del clamoroso, una occasione per il Toro – probabilmente la più ghiotta – nata da una clamorosa palla trattenuta di Belotti. È che ieri siamo stati straripanti nonostante tutto e il Toro era proprio messo male. Altrimenti, in altri momenti della stagione, c’erano tutte le condizioni per perdere punti anche ieri.

  • p.s. Iemmello quando gioca segna

  • ENZOLONE MAREK DRIES

    Mi riesce difficile colpevolizzare questa squadra in qualcosa
    Perdere punti può capitare
    Impossibile nn sbagliare mai una partita
    E se da un lato pensando ad alcune partite vengono rimpianti………..basti pensare alle ultime sassuolo o scontro diretto con la juve
    Dall’altro provo rabbia ripensando ai risultati aggiustati ai nn colorati vedi rigore contro il milan e pareggio col Torino con espulsione di aquah
    Onore al Napoli per il campionato fatto
    Nel paese più corrotto d’europa se nn del mondo riesce far arrivare terza la squadra con più record e meno sconfitte

    • Prudenzio©-Capo dei DISTURBATI

      Aggiungerei lo strenuo impegno di molti avversari allo Smerdium.

      • Saxsa79

        E l’impegno immenso profuso da tutti contro di noi….

    • Saxsa79

      Buongiorno a tutti, amico mio come non condividere; ieri all’ olimpico partita scandalosa da non credere, ma francamente ripetiamo sempre le stesse cose da anni; e non cambia mai un c.a.**.o
      E vedere la tua squadra che incanta vince e non la fanno arrivare seconda. ….