Condivisioni 8

Il Napoli non va oltre il pareggio a Verona contro il Chievo. E’ finita 0-0 al termine di una gara che ha visto raramente gli azzurri impegnare il portiere Sorrentino. Così come accadde contro l’Inter, all’indomani della trasferta di Manchester, anche questa volta si sono fatte sentire le stanchezze di Coppa.

Possesso palla mostruoso (intorno all’80%) ma questa volta senza quasi mai creare pericoli per la difesa avversaria. Azzurri stranamente troppo imprecisi nell’ultimo passaggio.

LA PAGELLA DI LUCA PERILLO

SEPE: chiamato a sostituire Reina, l’ex Empoli appare sicuro tra i pali e bon portato a giocare anche coi piedi. Neppure una parata per assenza totale di conclusioni avversarie. VOTO: 6

HYSAJ: come sempre affidabile, sia a destra che sul versante opposto. VOTO: 6

KOULIBALY: come il compagno di reparto Albiol deve vedersela per più di un’ora con il solo Inglese, che è stato bravo nel far risalire i compagni ma mai arrivato al tiro. VOTO: 6

ALBIOL: poche pratiche da sbrigare. E lo fa con la consueta disinvoltura. VOTO: 6

MARIO RUI: aveva il difficilissimo compito di convincere l’intero ambiente azzurro di essere in grado di sostituire Ghoulam e tutto sommato se l’è cavata benino. Attento in fase difensiva, tignoso nei contrasti, poco presente però nell’accompagnare le manovre offensive. Esce per evidente calo fisico. VOTO: 6 (dal 65° MAGGIO: prestazione sufficiente. Si limita a fare cose semplici. VOTO: 6)

ZIELINSKI: non riesce a ritrovare la brillantezza mostrata nella scorsa stagione e a tratti anche a inizio di questo campionato. Un paio di conclusioni da non disprezzare, ma per il resto non lascia il segno. VOTO: 5 (dal 71° ALLAN: questa volta il suo ingresso in campo non cambia il volto del centrocampo. VOTO: 5.5)

JORGINHO: la quasi inattesa convocazione in Nazionale non sembra giovargli. Meno preciso del solito. Sbaglia divesri passaggi, alcuni anche semplici, pur giocando e distribuendo comunque tanti palloni. VOTO: 5

HAMSIK: Sarri si ostina a farlo giocare titolarissimo ma lo slovacco sta attraversando davvero un lungo periodo di appannamento. Sembra quasi una maledizione quel gol che lo separa dall’immenso Diego. VOTO: 5

CALLEJON: lo spagnolo è tra quelli che più hanno bisogno di tirare il fiato. Spreca l’unica occasione buona di tutto il primo tempo, tirando fuori di poco. VOTO: 5 (dal 72° OUNAS: entra subito bene in partita, inventando una palla molto interessante ma non agganciata in area da Mertens. Da’ un pizzico di vivacità alla manovra azzurra sulla trequarti destra. VOTO: 6)

MERTENS: sembra imbrigliato nella gabbia difensiva impostata da Maran. Praticamente mai al tiro. VOTO: 5

INSIGNE: poco ispirato, si distingue solo per un bel tiro a giro nel primo tempo che mette in apprensione Sorrentino e per un destro a giro sventato dall’estremo difensore clivense quasi allo scadere. VOTO: 5.5

All. SARRI: il suo Napoli avrebbe bisogno di un pit-stop e forse anche di una rosa un po’ più larga. VOTO: 6

Luca Perillo

Vota i migliori in Chievo-Napoli. Spunta 3 nomi e clicca

Guarda i risultati

Loading ... Loading ...

91 COMMENTI

  1. Quando dico che il Napoli non ha attaccanti, questo intendo. Il Chievo ha fatto la stessa partita dell’ Inter. Se le altre squadre capiscono che col Napoli bisogna giocare così…sarà la fine

  2. Una parata Sepe l’ha fatta su tiro da lontanissimo.

    Marek… possiamo dire che è da 3, oppure è lesa maestà dire che è un capitano senza cuore?

  3. PAGELLA PERFETTA

    Prestazione “strana”
    la paura del crociato in agguato
    preveto diverso cercasi
    la birra perduta
    come i due punti
    come da copione
    ci sta tutto
    pure nupocopoco ‘e scuorno
    FNS, questisonoilimitideisoldisottoilmaterasso

  4. Se metteva pure Tonelli…oggi sarebbe stato MEZZO EMPOLI in campo.

    Minimo sforzo economico…massimo risultato per lui…..GRAZIE ALLE TUTELE.

  5. Napoli di una mosceria unica! E la colpa è della testardaggine di Sarri. Dopo gli sforzi di Mercoledì Jorginho e Callejon dovevano accomodarsi in panchina. Dentro la freschezza di Ounas e Diawara. Chissà quando il nostro allenatore capirà che deve fare questo passo in più?

    • togli purpi..metti purpi….freschi.

      chiacchiere chiacchiere..tanto il risultato per il burino e’ assicurato…GRAZIE ALLE TUTELE.

      “GIOITE” per il piazzamento champions…perche’ questa e’ una squadretta pari al chievo verona.

  6. Una squadra cortissima, “rinforzata” nel mercato estivo con Ounas e Mario Rui, che vede ancora nonno Maggio in campo, senza attaccanti di scorta e fa 10 vittorie e 2 pareggi.
    Ma dobbiamo ringraziare il cielo, indubbiamente Ounas potrebbe giocare di più, Hamsik di meno, così come Callejon e Mertens. Ma questo passa il convento, di più era inimmaginabile.

    • Ma hai visto quanti di loro si trascinavano stancamente in campo?
      La rosa non è all’altezza neanche per il Chievo?
      Ma allora vutt’ a fa’ 40 punti, ne mancano solo 8.
      Sono d’accordissimo con Goldstein e aggiungerei anche Rog al posto dell’irriconoscibile Hamsik.

      • Ma infatti hanno giocato Sepe, Mario Rui, Zielinski.
        Veramente credevi che con Rog e Ounas avremmo vinto? Tanto per fare un esempio.

          • non andate a trovare colpevoli altrove…la rosa del napolisoccer e’ ed e’ sempre stata RIDICOLA…se in questi anni avete azzeggiato un po’ e’ solo perche’ il vostro padrone e’ TUTELATO in tutto.

  7. È mancata lucidità mentale più che fisica, contro una squadra che ha rinunciato a giocare, probabilmente in questi casi vanno trovate soluzioni diverse dalle solite.

    Comunque grazie ragazzi, ora testa al Milan.

  8. un pareggio contro questo chievo equivale ad una sconfitta … lo stesso Milan ha maramaldeggiato a Verona …..
    oggi al di la del fisico e del cervello in campo non c’era neanche il cuore ed è la cosa più grave

  9. Il Napoli è atleticamente in ginocchio e privo di cambi
    all’altezza dei titolari. Sarri non considera le riserve e non si può dargli
    torto. Il parco giocatori del Napoli targato De Laurentis può giganteggiare al
    massimo nei quadrangolari di mezza estate, oltre, per limiti numerici e di
    qualità, non può andare.

    La lunga corsa di inizio stagione si è esaurita e già si
    vede la Juve alle nostre spalle.

    L’ennesima occasione sprecata per vincere qualcosa.

    Ottima invece la pianificazione del De Laurentis, che vede
    il minimo sforzo realizzarsi nel massimo ricavo personale ed economico.

    Ma baffa ngul !!

    • mi fa ridere sta cosa dei cambi non all’altezza dei titolari..ma chi so sti titolari?

      non trovo differenze…munnezza per munnezza…eccetto per 3-4 elementi discreti.

    • Secondo me invece quest’anno la j**e ha trovato pane per i suoi denti, contro ogni mia aspettativa. Roma-Inter e’ stato un incidente di percorso. Potrebbe farcela.

      • Lo dico da tempo…la roma per organico e dirigenza e’ l’unica che al momen to puo’ competere contro la corazzata juve….poi viene l’inter….e a seguire la Lazietta con il Milan.

        • L’inter visionata oggi… per favore. Portiere forte, Skriniar impressionante, Candreva sempre bene… stop. Icardi sopravvalutato.

          • non sono d’accordo..l’inter vista oggi doveva vincere…senza brillare…io analizzo il materiale a disposizione dell’allenatore…per me si colloca alle spalle di Roma e juve.

          • Se l’hai vista, hai visto male… o raccontata molto male, non so.
            Pareggio a dir poco meritato del Torino. Che poi l’Inter abbia giocatori piu’ ”valutati” della SSCN non c’e’ dubbio.

  10. Dopo il mercato abominevole di quest’anno a Sarri l’unica cosa che possiamo fare è inchinarci. Altro ché criticarlo vi meritate Malesani e ventura vari

    • quest’anno il mercato nonj l’ha proprio fatto…forse abominevole e’ riferito a quello dell’anno passato…..con il trio di mocciosi di centrocampo e altra mazzamma varia.

    • Su Facebook sulle varie pagine del Napoli è quasi un unico coro di critica verso il mister.

      Ecco chi fa il vero gioco di ADL.

    • Sarri se fosse stato uomo l’avrebbe abbandonato subito..evidentemente avra’ avuto garanzie per il risultato finale..il solito.

      Il magliaro romano va ABBANDONATO SUBITO.

  11. Per fortuna siamo ancora primi ma i nodi di una campagna acquisti deficitaria e addirittura dannosa con le varie cessioni stanno venendo al pettine…come organico siamo da terzo quarto posto .L’infortunio di Goulham ha dato anche un alibi ai giocatori…..che peraltro finora hanno fatto miracoli….

  12. Che vergogna rivedere questo film gia’ visto… il traditore del 2018 sara’ Sarri, crocifisso peggio di Gesu’ Cristo. E il colpevole sempre a piede libero…

    • il colpevole sara’ Sarri (gli sta bene doveva mandarlo a facnul subito)….il colpevole sara’ il palazzo che comoplotta contro nonostate il Var…..sara’ anche colpa della SFORTUNA ……tutti mezzucci per salvarsi.

  13. Una societa’ che vuole vincere deve avere grandi alternative in ogni ruolo…..
    E’ bastato perdere Milik che non hai un alternativa in attacco….Mario Rui era alla prima partita ,non male ma in fase difensiva lo vedo messo male….che errore col senno di poi vendere Strinic e Zapata…..per quattro lenticchie….(non sto parlando di campionissimi ma di buoni gregari )

    • Dietro a Callejon devi avere non dico Suso, ma un Iago Falque, o almeno un Politano.
      Potrei fare dieci altri esempi per ciascun altro ruolo.
      Dei nostri non titolarissimi salvo solo Rog, Diawara, Zielinski (ma al posto di Hamsik!).

LASCIA UN COMMENTO