0 Condivisioni

Rieccoci qui: cosa mi sono perso ? dopo qualche mese di assenza dal blog eccomi di ritorno con un sunto di storie estive che parlano di sport, per non scordarle come è successo a Christopher Kramer, centrocampista della Germania campione del mondo che a causa di una botta in testa è stato sostituito durante la finale e ora non si ricorda di aver sollevato la coppa !

la figura becera del team azzurro ai campionati di cui sopra è stata ripagata, a mio modo di vedere, dalla splendida vittoria di Vincenzo Nibali al Tour de France. “tra i Francesi che si incazzano e i giornali che svolazzano” cantava Conte (il cantante, non l’allenatore) riferendosi al mitico Gino Bartali. 16 anni dopo il pirata Marco Pantani un Italiano si aggiudica quello che il Wall street Journal ha definito “il più grande successo individuale ottenibile da un atleta”. Un plauso allo squalo dello stretto ! Superiamo un altro stretto, quello della manica, ed approdiamo in terra d’Albione per la storica vittoria del duo Errani – Vinci sull’erba consacrata di Wimbledon; la prima vittoria Italiana nel tempio del tennis è da sottolineare con squilli di tromba e rulli di tamburo. Con questo successo la coppia di scriccioli (comparate a bulldozer come Serena Williams) entra nella storia aggiudicandosi tutte le prove del grande slam.

Riattraversiamo la manica alla volta di Berlino, dove si sono disputati i campionati Europei di nuoto. La spedizione azzurra è stata un vero successo: alle conferme delle nostre reginette Pellegrini e Cagnotto, capaci rimanere sulla cresta dell’onda ormai da anni in campo continentale (due ori e un bronzo per Fede, un oro e un argento per Tania) si sono aggiunti i trionfi di Greg Peltrinieri, oro negli 800 e nei 1500 stile libero con record Europeo, e i bronzi di Leonardi e Dotto. Data la giovane età di questi campioncini (è un eufemismo: sono tutti armadi a 2 ante) il futuro del nuoto sembra, dico sembra, roseo. Per le conferme aspettiamo il raffronto con superpotenze come gli U.S.A, l’Australia e la Cina. L’unico cruccio che mi resta è il settebello della pallanuoto, che da troppo tempo ha abdicato dal trono di questo splendido sport.

Ci sono stati altri protagonisti sotto il cielo di questa estate Italiana (Nannini dixit). Tra le storie che più mi hanno colpito ovviamente c’è quella di uno dei miei idoli sportivi preferiti: Alex Zanardi. L’eroe delle Paraolimpiadi di Londra si è ripetuto ai campionati del mondo di Hand bike, conquistando l’ennesimo oro della sua “nuova” carriera sportiva. Se questo meraviglioso atleta del ’66 fosse nato negli Stati Uniti invece che a Bologna gli avrebbero già dedicato un film, tanto la storia della sua vita è incredibile.

Cambiamo nuovamente stato e ci spostiamo in Polonia, a Varsavia, dove di incredibile c’è il numero di spettatori che hanno assistito alla gara d’esordio dei campionati del mondo di Volley: 62.000 tifosi festanti hanno gremito le gradinate dello stadio che vide l’Italia battere la Germania agli Europei del 2012 (quando Balotelli faceva il calciatore e non il play boy). Un successo che deve far piacere a tutto il movimento al di la che poi l’Italia ha cominciato malissimo questa avventura perdendo con l’Iran !

Chiudo con due piccole storie da due atleti diametricalmente opposti: difficile infatti trovare un comune denominatore tra Fabiano Caruana, scacchista Italiano salito di recente sul secondo gradino del ranking mondiale, ad una manciata di punti dal campione Norvegese Carlsen e Michael Sam, Giocatore di Football salito alla ribalta mediatica all’indomani del suo coming out. Sam è stato tagliato ieri da San Luis. “it was a football decision” il laconico commento dell’allenatore Fisher che si trovava nella spinosa posizione di dover tagliare l’atleta senza sembrare discriminante. Quello che rattrista è che mentre il suo ingresso tra i pro dall’università del Missouri è stato accompagnato da peana trionfalistici e inni all’uguaglianza (nonostante fosse una settima scelta) il suo taglio sta passando sotto silenzio; probabilmente non fa moda.

 

full-fiorito1

 Giuseppe“Full” Fiorito, grande appassionato di sport a stelle e strisce e telecronista per hobby, ha frequentato l’Isef della Lombardia e giocato a Football Americano

41 COMMENTI

  1. Wagliu’ vi voglio bene ,e’ bello leggervi ed e’ bello discutere…ma quante parole sprecate!
    Dobbiamo fidarci,fidarci ,fidarci,no?
    Quest’anno siamo da scudetto,l’ ha detto lui, visto che sono le uniche parole che fanno fede visto che i giornali e i sitarelli sono poco credibili.
    Ah,pardon fidatevi fidatevi fidatevi che lo scudetto lo vinceremo PRIMA O POI(ultima errata corrige)
    Io mi baso solo sulle sue parole.

    Vabbe poi devo leggere che uno come Sandro non andava bene perche’ le grandi non se lo sono litigato.
    Mah secondo me ci faceva comodo eccome,del resto neppure Gargano e Lopez mi pare siano stati al centro di intrighi internazionali.
    Un’altra cosa che non capisco oggi Bellinazzo e’ stato redarguito dal chiacchierone,ma perche’ e’ a libro paga?
    Era libero di scrivere prima,ora non più?

    Per me non siamo competitivi per la vittoria finale ,sebbene gli acquisti non mi siano dispiaciuti(anche se non erano ciò che mi aspettavo,visti i proclami)
    Ma questa dichiarazione non ha nulla a che vedere con il mio viscerale amore per il Napoli,e’ solo il frutto dell’esperienza maturata in questi anni,purtroppo conserviamo ancora un certo tipo di carenze strutturali.

    P.s. “quest’anno anch’ io voglio vincere”…ma perche’ gli anni scorsi no?

  2. Sarebbe bello se anche noi tifosi facessimo le stesse promesse.Aurelio fidati di noi.Ora allo stadio saremo in 10000 ma quando vinceremo saremmo 100000.Anche questo è un progetto.Oh no.Del resto molti di voi dicono che gli incassi allo stadio non servono a niente.Quindi aiutami a dire.

  3. Ah dimenticavo la cosa che mi fa inferocire e’ che quest’anno la tifoseria non gli ha imposto nulla(e ci mancherebbe) ,rivelando una grande maturità; e’ lui che ha fatto le sparate(mi pare che al massimo gli sia stato chiesto legittimamente qualche sforzo in più)

    Perché strumentalmente dobbiamo sempre ricordarci della parte marcia della tifoseria e non della gran parte sana,di cui,scusate,mi fregio di far parte?

  4. and last but not least
    se mi devo far star bene tutto ciò che spara ai quattro venti per mancanza di alternative,mi pare una cazz.ata immonda.

  5. Comunque Higuain non si poteva infortunare in un momento migliore. Ha 11 giorni per ristabilirsi. E nel frattempo i ragazzi potranno recuperare la forma migliore, che finora è latitata. Questo vale a maggior ragione per Michu, che oltretutto, in caso di forfait del Pipita, potrà giocare nel suo ruolo preferito di prima punta.

  6. Ah, comunque non so chi diceva che la rosa del Napoli è la più giovane. Ovviamente diceva una fesseria. Quest’anno la media è di 27,4. NapoliMagazine ci aggiudica il bastone d’oro della Serie A. Non so se sia vero, ma giovane la rosa non lo è di sicuro.

  7. Antonio da Marano

    ma i siti da cui copi ultimamente i tuoi commenti dove li trovi ?
    rileggiteli tu, anzi interpreta tu quello che copi, con molto distacco dalle stupidaggini che scrivi
    ti sei nominato avvocato difensore della ScN e addetti vari
    ti diverti a vestire i panni di questo azzeccagarbugli ?
    contento tu…
    oltre a vedere un po’ di calcio in tv e qualche canale frequentato dagli espertoni del lunedì vai anche a vederti qualche partita, ti divertirai invece di sederti sulla sponda del fiume….


  8. SteveAustin:

    Ah dimenticavo la cosa che mi fa inferocire e’ che quest’anno la tifoseria non gli ha imposto nulla(e ci mancherebbe) ,rivelando una grande maturità; e’ lui che ha fatto le sparate(mi pare che al massimo gli sia stato chiesto legittimamente qualche sforzo in più)
    Perché strumentalmente dobbiamo sempre ricordarci della parte marcia della tifoseria e non della gran parte sana,di cui,scusate,mi fregio di far parte?

    Ecco, questa è una cosa che contesto a certi personaggi.
    Antonio dice che insultiamo il buon Neaples. Ma Neaples è stato il primo a dare del papponista immaturo e avido a chiunque si permetta di non sposare la sua visione messianica di un ADL santo benefattore e di un Napoli-Eden dove scorre sempre latte e miele, guidato da Rafa Mosè Benitez che ci condurrà alla terra promessa.


  9. Maurì:


    SteveAustin:

    Ah dimenticavo la cosa che mi fa inferocire e’ che quest’anno la tifoseria non gli ha imposto nulla(e ci mancherebbe) ,rivelando una grande maturità; e’ lui che ha fatto le sparate(mi pare che al massimo gli sia stato chiesto legittimamente qualche sforzo in più)
    Perché strumentalmente dobbiamo sempre ricordarci della parte marcia della tifoseria e non della gran parte sana,di cui,scusate,mi fregio di far parte?

    Ecco, questa è una cosa che contesto a certi personaggi.
    Antonio dice che insultiamo il buon Neaples. Ma Neaples è stato il primo a dare del papponista immaturo e avido a chiunque si permetta di non sposare la sua visione messianica di un ADL santo benefattore e di un Napoli-Eden dove scorre sempre latte e miele, guidato da Rafa Mosè Benitez che ci condurrà alla terra promessa.

    ormai recitano una parte e non hanno l’umilta’ di dire forse avevate un minimo di ragione a criticare il buffone

  10. Se abbiamo qualche problemino in difesa si potrebbe prendere questo svincolato
    “Cristian Sapunaru” (Bucarest, 5 aprile 1984) è un calciatore rumeno, difensore svincolato della Nazionale rumena.

    Almeno il cognome è una garanzia. 🙂

  11. la gente da apprezzare sono quelli come Enzolone tifoso vero e verace non certo loro che battono sempre sullo stesso tasto pur di non cambiare opinione

  12. Per chi non lo sapesse ecco os’è Cinecittà World, il parco a tema inaugurato a Roma

    Il «più grande parco tematico d’Italia» è aperto dal 24 di luglio. Le attrazioni sono ispirate al mondo del cinema, l’area è firmata Dante Ferretti con la colonna sonora di Ennio Morricone. Si trova a Castel Romano, a fianco dei grandi studios di De Laurentiis e punta a 1.500.000 visitatori nel 2015.

    Lo spazio conta anche: 20 attrazioni, 8 set cinematografici, 4 teatri, 4 ristoranti a tema. Lo slogan è «divertimento da Oscar». Cinecittà World includerà numerosi spettacoli per tutti i gusti e tutte le età, dal roller coaster al family drop coaster indoor, dall’immersive tunnel al simulatore di volo fino a una grande attrazione acquatica.

    Ogni partecipante potrà sentirsi di volta in volta protagonista di un set, muoversi da Piazza Cabiria a Cinecittà Street fino da piazza Dino De Laurentiis

    il pubblico vivrà immerso nel mondo del cinema, potrà essere coinvolto nei differenti show e capire da dentro come si realizza un film, passando dal Cinecittram

    Alla presentazione c’erano Luigi Abete, presidente di Italian Entertainment Group e Emmanuel Gout, presidente di Cinecittà Parchi, con Diego e Alberto Della Valle. Dietro alla nascita del grande progetto di realizzare un parco divertimenti nella capitale, avviato anni fa, c’è infatti una cordata di imprenditori.

    Il parco è stato realizzato a Castel Romano, lungo la Via Pontina, a pochi metri da dove Dino De Laurentiis costruì i suoi primi studios di Cinecittà negli anni Sessanta. L’investimento è stato di 250 milioni di euro, ci lavoreranno 1000 addetti. Nel 2015 sono attesi 1.500.000 spettatori.

    Avete letto?…..costo tot.250 milioni. Presidè in quel caso i soldi li hai trovate eh?
    Buffone vattene!!

  13. Lanant ci tengo a precisare che io il chiacchierone l’ho sempre difeso,almeno fino a quando ha agito secondo uno straccio di logica e non ha esagerato con la bocca.
    Quest’anno la sensazione di presa in giro e’ troppo forte.
    Ripeto non ho voglia di mettermi a postare tutti i virgolettati.

  14. Come vado dicendo da anni il nostro Illustrissimo è solo un morto di fame e si mantiene col napoli… È semplicemente un pezzente salito , e nemmeno tanto salito… Non è abituato ad avere tanti soldi e per questo fa uscite da sborone anche quando non parla del napoli.
    Era chiaro da anni , ma ormai è evidente ai più, che l’unico progetto Napoli è il suo portafogli.
    Bisognerebbe costringerlo a passare la mano , disertare lo stadio o quanto meno fischiare tutto e tutti , Ovunque lo si vede lo si deve fischiare , deve fare brutte figure ovunque. Non è casuale la sua intervista di ieri , dove chiede di essere tutti uniti perchè ha capito che ormai non puó più nascondersi dietro i progetti..

    AURELIO VATTENE!!


  15. roberto:

    C’è pure Diego Lugano come difensore svincolato ..ai voglia.

    forse Dela e bigon non lo sanno, ma gli svincolati si possono tesserare in qualsiasi momento c’e’ Lugano grande carisma e grande difensore centrale che state aspettando?????

  16. a gia’ abbiamo speso fin troppo, a proposito sul sondaggio sul mercato ci sono 8 voti positivi l’ho detto che siamo sul blog dei BARZELLETTIERI D’ITALIA


  17. Maurì:


    AntonioMarano (Ninnillo):

    Se si fanno male Zuniga e Ghoulam?
    Ma quanti esterni dobbiamo avere per affrontare una stagione?

    Il problema non è quanti. l problema è quali. Maggio e Britos sono impresentabili.

    Passi il fpf
    passino i no di alcuni giocatori
    passi il bilancio in ordine
    passi la non qualificazione alla champion’s
    passi lo stadio fatiscente
    passi tutto
    ma Britos noooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

  18. Si non guardaimo la buona gestione. Vediamo il caso del Monaco che doveva essere un altra grande ed un altro po in 2 anni ha dovuto vendere anche il massaggiatore. Ma si buttiamo tutto per l’aria, tanto noi siamo il Napoli. Benvenuto Abramovichhhhhhhhh

  19. Lo scudetto prima o poi arriverà…
    Lo stadio prima o poi lo costruiremo…
    Le strutture prima o poi le faremo…
    Sulle giovanili prima o poi investiremo…
    i tabelloni prima o poi arriveranno…
    Caro De Laurentiis adesso basta dire cavolate e inizia a tradurre immediatamente in fatti concreti almeno il 20% delle ca.zzate che hai sparato in quasi 10 anni!
    Se non sei in grado fatti da parte.
    Essere tifoso non è un lavoro, figuriamoci se può essere un lavoro fare il presidente.
    Quindi smettila di fare il ragioniere a libro paga e comincia a fare l’imprenditore, altrimenti levati dalle palle, te, la tua famiglia al completo, e pure quel maggiordomo inutile che guarda a sbafo le partite dalla panchina.

  20. Sembra che l’infortunio di Higuain sia una bufala e che il giocatore è regolarmente in ritiro con la Nazionale.


  21. tortano casatiello friarielli e puparuoli:

    Antonio da Marano
    ma i siti da cui copi ultimamente i tuoi commenti dove li trovi ?
    rileggiteli tu, anzi interpreta tu quello che copi, con molto distacco dalle stupidaggini che scrivi
    ti sei nominato avvocato difensore della ScN e addetti vari
    ti diverti a vestire i panni di questo azzeccagarbugli ?
    contento tu…
    oltre a vedere un po’ di calcio in tv e qualche canale frequentato dagli espertoni del lunedì vai anche a vederti qualche partita, ti divertirai invece di sederti sulla sponda del fiume….

    Pasquale Pranzo,
    non vedo trasmissioni televisive sul calcio. Le ho sempre schif.ate dai tempi di Diego.
    Leggo molti siti ma soprattutto i blog con gli umori dei tifosi, anche quelli di altre squadre… aiutano a crescere.
    Per fare il Santi Licheri, ti consiglio di fargli una visita… apriresti la tua mente a giudizi più suffragati da fatti che parole altrui senza ‘nzogna. Strano, visto che di ‘nzogna, dal tuo nickname, dovresti averne grande esperienza! 😀

  22. Antonio Maranese, qua fino adesso attaccavano RAFF 77 che contestava ADL. ora attaccano le persone che sono obiettive definendoli presidenzialisti. Bah umori da blog…

  23. Il tempo ci dirà tutto.Gia ha aperto gli occhi a molte persone.Ed altre ancora capiranno il grande progetto.Spero solo che DeLa non abbia come progetto succhiare tutto il sangue per poi abbandonare la nave


  24. Marek17:

    Per chi non lo sapesse ecco os’è Cinecittà World, il parco a tema inaugurato a Roma
    Il «più grande parco tematico d’Italia» è aperto dal 24 di luglio. Le attrazioni sono ispirate al mondo del cinema, l’area è firmata Dante Ferretti con la colonna sonora di Ennio Morricone. Si trova a Castel Romano, a fianco dei grandi studios di De Laurentiis e punta a 1.500.000 visitatori nel 2015.
    Lo spazio conta anche: 20 attrazioni, 8 set cinematografici, 4 teatri, 4 ristoranti a tema. Lo slogan è «divertimento da Oscar». Cinecittà World includerà numerosi spettacoli per tutti i gusti e tutte le età, dal roller coaster al family drop coaster indoor, dall’immersive tunnel al simulatore di volo fino a una grande attrazione acquatica.
    Ogni partecipante potrà sentirsi di volta in volta protagonista di un set, muoversi da Piazza Cabiria a Cinecittà Street fino da piazza Dino De Laurentiis
    il pubblico vivrà immerso nel mondo del cinema, potrà essere coinvolto nei differenti show e capire da dentro come si realizza un film, passando dal Cinecittram
    Alla presentazione c’erano Luigi Abete, presidente di Italian Entertainment Group e Emmanuel Gout, presidente di Cinecittà Parchi, con Diego e Alberto Della Valle. Dietro alla nascita del grande progetto di realizzare un parco divertimenti nella capitale, avviato anni fa, c’è infatti una cordata di imprenditori.
    Il parco è stato realizzato a Castel Romano, lungo la Via Pontina, a pochi metri da dove Dino De Laurentiis costruì i suoi primi studios di Cinecittà negli anni Sessanta. L’investimento è stato di 250 milioni di euro, ci lavoreranno 1000 addetti. Nel 2015 sono attesi 1.500.000 spettatori.
    Avete letto?…..costo tot.250 milioni. Presidè in quel caso i soldi li hai trovate eh?
    Buffone vattene!!

    Un conto è investire nelle infrastrutture per il tempo libero, un conto è investire nello spettacolo.
    Un produttore cinematografico, così come un presidente di una squadra di calcio, investe con un margine di rischio inusitato rispetto a qualsiasi altra attività industriale.
    Per un film, così come per una squadra di calcio, le incognite, le discriminanti per il successo finale sono infinite.
    Parlando di cinema ad esempio, oggi è universalmente riconosciuto che se Sergio Leone non avesse deciso di far doppiare Clint Eastwood da Enrico Maria Salerno, (tra l’altro abbinamento anche fisicamente improponibile) il successo degli spaghetti western sarebbe stato di molto inferiore al dato reale.
    Parlando di calcio inutile star qui a dirci cosa e quante cose debbano incolonnarsi perchè una squadra vinca.
    I soldi spesi in un parco divertimenti, specie se in società con te ci sono Generali e Della Valle e se l’ad della società di gestione è Luigi Abete che ti garantisce i buoni uffici del palazzo, sono soldi ben investiti e di sicuro rientro, con un piano di rientro già oggi quasi a bilancio!
    E poi ricordati che l’imprenditoria di oggi è tutta basata sul debito, e nel calcio i debiti oggi non te li dovrebbero far fare (!).

  25. Noi più o meno giustamente critichiamo il mercato di quest’anno di De Laurentiis, invocando chissà quale sceicco.
    Proprio ieri c’era un articolo sulla Gazzetta dello Sport che parlava dei tanti magnati russi entrati nel calcio e che ora si stano defilando, lasciando le squadre in un mare di debiti.
    Preferite questo?


  26. MARIANO68:

    Antonio Maranese, qua fino adesso attaccavano RAFF 77 che contestava ADL. ora attaccano le persone che sono obiettive definendoli presidenzialisti. Bah umori da blog…

    Caro, ci sono abituato, ormai con Antonello e Luca sono il più “anziano” del blog… sai quante ne ho lette! 😀
    A me piacciono le polemiche fatte con garbo e ironia. Sono il sale del blog. Però per chi soffre di pressione… troppo sale fa male! 😉


  27. Marek17:


    Maurì:


    Marek17:

    AURELIO VATTENE!!
    Mm, sono proprio curioso di vedere chi arriva al suo posto.

    e per questo che dobbiamo leccargli il ……..??

    No, ma non fate gli autolesionisti. Continuate a dire che lo vorreste cacciare senza avere alternative. O forse sei come Radiofreccia, che piuttosto che ADL preferisce la serie C?
    I dati te li ho prodotti stamattina. D’accordo l’ultimo mercato, ma negli ultimi cinque anni solo la Juve ha speso più del Napoli.

  28. Fidel, a patto che i soldi spesi per il suo Cinecittà World siano i suoi e no tolti alla casse della s.s.c.n Napoli…… o la stessa usata come garanzia per ottenere un prestito di 100 milioni che con la sua Filmauro non riusciva ad ottenere. Ovviamente questo lo sapremo più avanti……chi vivrà vedrà.
    Intanto nel calcio se non vende Cavani o Lavezzi non investe, mentre squadre come Roma e Juve lo fanno nonostate i debiti. Questa si chiama voglia di investire per vincere…… voglia che il nostro burino purtroppo ha dimostrato di non avere!
    Per contestare il burino adesso debbo temere che se vada? Ma quando?! Magari!!!

  29. Ottimo fidel!
    Scusami, visto che sei del settore, m’incuriosisce molto il tuo giudizio sul neo presidente della Samp!


  30. goldstein:

    Noi più o meno giustamente critichiamo il mercato di quest’anno di De Laurentiis, invocando chissà quale sceicco.
    Proprio ieri c’era un articolo sulla Gazzetta dello Sport che parlava dei tanti magnati russi entrati nel calcio e che ora si stano defilando, lasciando le squadre in un mare di debiti.
    Preferite questo?

    se quest’anno avesse preso 3 giocatori da 10 milioni l’uno non credo che saremmo andati in fallimento.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.