19 Condivisioni

Carlo Ancelotti, allenatore del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Sky Sport dopo la vittoria contro il Verona. Ecco quanto evidenziato da “Napoli Magazine”: “E’ un risultato importante per ripulire l’ambiente da qualche scoria. Abbiamo sofferto un po’ nel primo tempo, nel secondo bene, in questi momenti è importante dimostrare solidità e maturità. A volte quando non difendiamo col 4-4-2, portiamo i nostri esterni sui loro centrali e non sempre ci sono i tempi giusti, lì abbiamo sofferto un po’, nel secondo tempo invece ci siamo abbassati un po’ anche perchè eravamo andati in vantaggio ed è andata meglio. Milik? Aveva avuto un problema che ha risolto da poco, sta ritrovando condizione, fiducia, il gol che ha fatto in nazionale è stata la chiave per cambiare la chimica di questo momento. Il fischio finale l’ha dato Llorente, la partita l’ha chiusa lui. Di Lorenzo è un giocatore molto importante, è una sorpresa, sorprende tutte le volte che abbiamo la possibilità d vederlo, sa fare tutto con umiltà, con semplicità e per quello le cose gli vengono molto bene. E’ una fortuna avere giocatori non specialisti ma che possono giocare in varie posizioni del campo, Zielinski a sinistra rispetto a Fabian può essere più efficiace come Fabian rispetto a Zielinski a destra. Quancluno può pensare che il cambio di posizioni in campo possa penalizzare l’identità, ma la squadra ha un’identità molto chiara. Insigne sorridente, tutto chiarito? Era già chiarito il giorno dopo che è andato in tribuna, per me il discorso era chiuso, la sua serenità è molto importante per il gruppo, è importante la serenità del capitano per quella della squadra. Ibra? Lo chiamo stasera (sorride, ndr) cosa gli dico? Che stiamo qua ad aspettarlo. Guardavo le statistiche della Mls, seguo Ibra con affetto, è stato un mio calciatore e nelle ultime partite ha fatto 30 gol. Dopo che l’ho chiamato domani vi dico tutto!”.

 Carlo Ancelotti, allenatore del Napoli, ha parlato in Press Conference dopo la vittoria col Verona. Ecco quanto evidenziato da “Napoli Magazine”: “Di Lorenzo a sinistra? Per il momento che sta vivendo può giocare in tutte le posizioni. Younes ha fatto un po’ fatica nella prima parte, poi e’ uscito perche’ ha preso un colpo e non si sentiva molto bene. Insigne ha giocato bene. Ibrahimovic? Non l’ho chiamato, era notte a Los Angeles quando ho letto la sua intervista. Faremo un comunicato stampa a proposito. Ci fa piacere che abbia queste belle parole per noi. Nel primo tempo non eravamo molto sciolti, poi nel secondo tempo l’abbiamo gestita bene. Veloso, sulle palle inattive, calcia molto bene. La difesa ha fatto molto bene. Allan playmaker? E’ riduttivo dire che non lo puo’ fare, per me e’ un ottimo giocatore, so che non ha la qualita’ di Pirlo o Zielinski, a noi ci serve lì. Talvolta abbiamo la superiorità sui difensori e il difensore diventa il regista della squadra. Abbiamo trovato solidità. Meret ha fatto molto bene la prima parte, prendere pochi gol e’ impotante perche’ te ne servono meno per vincere le partite. Abbiamo faticato perche’ il Verona ha pressato molto alto. Non dobbiamo prendere rischi. Non ci dobbiamo scandalizzare se mettiamo la palla lunga. Milik? Il vento è cambiato dopo il gol alla Polonia, ha ritrovato fortuna. Ibrahimovic-Napoli fantacalcio? Chi può dirlo, tanti giocano a fantacalcio”.

Vota i migliori di Napoli-Verona. Spunta 3 nomi e clicca

Guarda i risultati

Loading ... Loading ...

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.