6 Condivisioni

Non c’è pace per il centrocampista del Napoli, Allan, protagonista in negativo dell’ultimo periodo della squadra allenata da Carlo Ancelotti. Il brasiliano, dopo il problema al ginocchio che lo ha visto uscire malconcio dal campo contro l’Atalanta soltanto 10 giorni fa è stato anche in primissima linea nell’ammutinamento contro Aurelio De Laurentiis e il figlio Edoardo per il ritiro imposto fino ad arrivare allo scontro diretto con il figlio del presidente.

Questioni di campo, più o meno, ma Allan è stato anche protagonista, o meglio vittima, di uno spiacevole episodio anche fuori dal campo da gioco, nella propria abitazione a Pozzuoli, alle porte della città. Un gruppo di ladri, infatti, ha fatto irruzione in casa mentre l’intera famiglia era presente. Il centrocampista non si è accorto di nulla perché era su un altro piano dell’appartamento e ancora è da quantificare l’entità del bottino. Sicuramente però lo spiacevole episodio segna un’altra pagina nera dell’ultimo periodo di vita a Napoli e nel Napoli. Calciomercato.com

Un problema dietro l’altro. Ieri sera i ladri hanno fatto irruzione in casaAllan. Il giocatore – come ricostruito dalla redazione de La Gazzetta dello Sport – non si è accorto di nulla, perché in compagnia della moglie e dei loro figli era in un altro piano della villa in cui abita, a Pozzuoli, località alle porte di Napoli. Sul furto indaga ora la Digos. Al momento non si conoscono i danni subiti dal mediano brasiliano che in questi giorni è al centro delle polemiche per i fatti accaduti nel dopo gara col Salisburgo.

INSUBORDINAZIONE — Commenta per primo Allan è stato uno dei capi della rivolta che ha convinto l’intera squadra a marinare il ritiro, martedì sera, deciso da Aurelio De Laurentiis. Lo stesso centrocampista si è reso protagonista di un violento alterco con Edo De Laurentiis, il vice presidente, nonché figlio del presidente. Martedì, nello spogliatoio, dopo la partita, tra i due sono volate parole grosse tanto che si è reso necessario l’intervento di Giuntoli per evitare conseguenze peggiori. AreaNapoli

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.