2 Condivisioni

Il pepe nella coda. Juve-Bologna sta per finire quando improvvisamente si accende, in campo, parzialmente sugli spalti e ancor di più sui social. Al 93′ – pochi istanti prima della doppia clamorosa occasione di Santander (traversa e paratona di Buffon) – su un traversone dalla destra pericoloso ma non troppo, Matthijs de Ligt va in scivolata per spazzare in calcio d’angolo. Ma la palla la sfiora soltanto, gli passa sotto al corpo e dopo aver toccato terra rimbalza sul suo braccio sinistro. L’offensiva rossoblù sfuma e montano le proteste dei giocatori di Mihajlovic che accerchiano l’arbitro Massimiliano Irrati che dopo un rapido check col Var decide di lasciar proseguire senza assegnare il calcio di rigore. E mentre la partita si conclude sul 2-1 per i campioni d’Italia sulle tastiere e sugli smartphone monta rapida la polemica con tifosi del Bologna e antijuventini compatti nel gridare allo scandalo contrastati da chi giudica decisivo (nella decisione arbitrale) il seppur leggerissimo tocco di palla dell’olandese. Gazzetta.it

Vota i migliori di Napoli-Verona. Spunta 3 nomi e clicca

Guarda i risultati

Loading ... Loading ...

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.