Condivisioni 5

Sorpasso nuovamente effettuato.

Il Napoli illude il Bologna e poi lo castiga senza troppe remore.

Poco da dire sulla superiorità degli azzurri, nonostante il delirio di Donadoni a fine gara, il Napoli è sempre stato padrone del campo concedendo ai rossoblù il minimo sindacale. In fondo si gioca sempre 11 contro 11.

Torna a segnare Mertens e lo fa alla sua maniera, più che un tiro in porta, quello del belga, è stato un graffio su una tela, un colpo di genio che solo quelli illuminati hanno nelle proprie corde.

C’era la sfida al primo posto da portare avanti, questo Napoli l’ha accolta ad inizio stagione e non sta deludendo le attese. A testa alta su ogni terreno di gioco e contro qualsiasi avversario, gli azzurri non solo impongono il proprio gioco ma diffondono la propria filosofia di calcio.

Sarri ha studiato le geometrie giuste per blindare la difesa e vincere anche quando la brillantezza viene meno. Ha sostituito Ghoulam e Milik quando le menti di ogni comune mortale pensavano che sarebbero state assenze troppo pesanti degli azzurri; ha cresciuto Allan fino al punto di farlo diventare un pilastro imprescindibile, un mastino dai piedi educati; ha gestito Hamsik scandendo i minuti delle sue prestazioni ma, consapevole fino al midollo, che il capitano è l’autentico faro di questa nave che corre veloce in mare aperto senza temere tempeste.

Non era, certo, il Bologna che doveva frenare la corsa azzurra ma, la maturità di questo nuovo Napoli, sta tutta lì: nell’affrontare ogni partita con la giusta concentrazione perché questo campionato si gioca sul filo del rasoio e non sono concessi passi falsi.

Si continua ancora così, con il Napoli in testa e la Juventus alle calcagna. Poi c’è l’abisso che separa le prime due da tutte le altre.

 

“ANCHE I FANCIULLI BEN NATI DEBBONO ESSERE EDUCATI”.

10 COMMENTI

  1. Machach che sostituisce Giaccherini… Cioè avete capito bene?

    A sostituire i tre davanti resteranno Ounas e Machach.

    Questi sono dei folli. Mettit’v scuorn.

    • Vorrei sapere , le patate a quanto al chilo? e le cipolle? Sono domande legittime e che chiedono una risposta immediata

  2. Ora basta, i tifosi del Napoli sono esausti e quelli della Juventus hanno riso troppo alle nostre spalle.
    Non restano che queste domande che non avranno una risposta alcuna, come il precipitoso ritorno di Younes dal nonno malato
    _________________________________________________________.
    1) Il Napoli non sa più comprare dai tempi di Benitez. Come mai?
    2) Il Napoli dopo la storia della squadra confermata in blocco come strategia di forza in estate, voleva davvero comprare?
    3) Qual è il ruolo di Andrea Chiavelli, con qualifica e stipendio da amministratore delegato?
    4) Il Napoli e la Juve hanno nella stessa carica Chiavelli e Marotta: il loro apporto alla classifica è pari alle posizioni delle squadre?
    5) Cristiano Giuntoli, nella parte di quelli che prendono nei film comici le torte in faccia, che cosa direbbe se potesse liberarsi del bavaglio che subisce per contratto?
    __________________________________________________________
    In attesa delle risposte, il Napoli società si è collocato in posizione di estrema subalternità rispetto al Napoli squadra. Che vuol dire?
    Due ipotesi.
    1) Napoli sarà ancora primo a maggio: il merito sarà attribuito ad allenatore, squadra, tifosi.
    2) Vincerà la Juve: ci saranno solo tre sconfitti: De Laurentiis, Chiavelli, Giuntoli.
    Il mercato è finito. Non ci sono più domande, tempo e scuse. (A; Corbo)

  3. A canale 21 Cesarano (cerco un contratto) a difendere a spada tratta Dela…ma come si può pensare di migliorare in questa città…e poi criticano il sindaco di Napoli, l’unico che mette in riga il vostro Dela…..giornalai imparate da DE Magistris vero uomo con le palle

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.