1 Condivisioni

Ancora non ci siamo, ancora il vero Kalidou Koulibaly non si è visto. E dopo la scialba prestazione contro il Lecce al San Paolo, ieri sera il difensore senegalese del Napoli è stato costretto a partire dalla panchina nell’andata della semifinale di Coppa Italia con l’Inter per l’ennesimo fastidio muscolare di una stagione decisamente travagliata. Proprio lui che dopo il ko contro i salentini, dalla sua pagina Instagram aveva spiegato: “Dobbiamo reagire da squadra vera: lavorare e fare punti. Napoli non merita questa classifica”. Napoli, non il Napoli. Napoli come città, quella città che Koulibaly adora ma che in questa stagione non è riuscito a coccolare come avrebbe voluto. Un altro leggero infortunio lo ha costretto in panchina in un momento molto delicato per la stagione dei partenopei. Tornato contro il Lecce, la prestazione di Koulibaly domenica ha lasciato molto a desiderare come del resto le sue performance, a parte qualche degna apparizione in Champions, non sono state all’altezza della sua fama e della sua forza per tutta la stagione. Lui, un punto fermo dello scacchiere partenopeo, non riesce a trovare la quadra tra problemi fisici e la mancanza di Albiol, che con lui formava una coppia a tratti insuperabile. Nuovi problemi fisici per Kalidou, forse anche mentalmente scosso dal fatto di sapere che con tutta probabilità in estate potrebbe essere ceduto. Di qui un altro problema, stavolta per la società che viste le sue ultime prestazioni e una stagione in chiaroscuro, di sicuro non potrà pretendere le cifre esorbitanti che per lui i top club d’Europa erano disposti a spendere fino a qualche tempo fa. Da 100 milioni, la quotazione si è abbassata e questo pone la società con meno forza sul mercato. Per il momento, però, Gattuso spera di recuperare al meglio uno dei più forti difensori al mondo per questo finale di stagione affinché l’annata del Napoli possa avere almeno un senso.

Fonte: di Fabrizio Meglio per Il Roma

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.