Condivisioni 24

Una settimana, poi sarà Atalanta contro Napoli. German Denis è già proiettato alla sfida: per lui non sarà come tutte le altre, diviso dall’amore per entrambe le città. Intervenuto sulle pagine del Corriere del Mezzogiorno, l’attaccante ha fatto i complimenti alla Dea, assicurando di vedere un Napoli pronto a vincere lo scudetto: “L’Atalanta viene da risultati importanti e punta dritto all’Europa, obiettivo che può facilmente raggiungere se continua a giocare in questo modo. Anno giusto per lo scudetto del Napoli? Credo proprio di sì, bisognerà però avere continuità di rendimento nel girone di ritorno. Lo scudetto sarebbe il meritato premio per il lavoro svolto in questi anni dalla società. Non oso immaginare cosa succederebbe in città se vincesse lo scudetto. La Juventus resta la squadra da battere, ma il Napoli ha molte più certezze rispetto agli anni passati. La sfida sarà accesa e incerta fino all’ultima giornata”. Prima dei saluti una battuta che, in tempo di calciomercato, sa anche un po’ di autocandidatura: “Io di nuovo al Napoli? Lì ho lasciato il cuore. Tornerei anche di corsa. Sto bene fisicamente, mi accontenterei anche di fare il vice-Mertens, un giocatore straordinario”. Gianluca Di Marzio blog

15 COMMENTI

  1. Ma come si spiega che L’ Inter non ha soldi, non può spendere e sono in arrivo 3 acquisti. Noi teniamo i soldi posssiamo spendere e non arriva ancora nessuno? Ah, già Machac….
    Se viene Verdi (non ci credo fintanto che non scende in campo con la maglia del Napoli), non dimentichaimoci che abbiamo il problema dell’esterno basso da risolvere, dell’attaccante e del portiere

  2. Vogliamo muoverci con sto Verdi? Sembra che stiamo trattando a Cr7 bisogna muoversi a chiudere, che poi dobbiamo prendere terzino e punta

  3. Verdi è tornato ieri, oggi si è allenato. Cosa dobbiamo aspettare? L’apertura degli uffici del lunedì?

  4. Se è vero ( e c’è da crederci) quello che dice Andrea88…come previsto niente Verdi. Uno che si allena , non ha intenzione di andare via

LASCIA UN COMMENTO