Condivisioni 6

Non esisteva momento migliore per lasciar andare il suo fardello. Non esisteva momento migliore per mettere a tacere tutte le critiche e spiegare con i fatti perché, lui e non altri, porta quella fascia di capitano sul braccio.

Ha spiegato con i fatti cosa voglia dire vestire la maglia azzurra da 10 anni senza mai vacillare. Tutti, prima di lui e probabilmente anche dopo, hanno inseguito danaro e fama. Pochi, prima di lui e difficilmente dopo, si sono legati ad una città, al suo popolo, ai suoi colori e alle sue viscere. Marek Hamsik, contro il Torino, ha segnato il suo 115esimo gol come Diego Armando Maradona. Venerato come nessun altro Diego, adesso, non è più solo su quella vetta, adesso divide il suo primato con chi ha sempre dato tutto alla causa del SUO Napoli.

Sarri non l’ha mai messo in dubbio, nemmeno quando faticava più degli altri a trovare la forma migliore. Come si fa a mettere in dubbio uno con la sua classe e la sua visione di gioco? La verità è che Sarri ha avuto ragione ancora una volta.

Non era una partita semplice, perché ci si giocava nuovamente la vetta, perché gli azzurri dovevano venir fuori da un periodo un po’ buio sia a livello di gioco che di risultati. Dopo le ultime uscite nessuno aveva risparmiato critiche al Napoli e a Sarri, nessuno si era salvato, pochi avevano concesso il beneficio del dubbio. Peggio per loro perché, al termine della 17esima giornata, Hamsik e compagni sono di nuovo in testa alla classifica.

Troppo presto per trarre conclusioni, oltremodo irrispettoso mettere in dubbio quanto di buono fatto fino a questo momento. Il Napoli di Maurizio Sarri è una realtà. Prima lo capite e prima la vostra anima troverà pace.

 

“A CHI PAZZEA CU’ ‘O CIUCCIO NUN LE MANCANO CAUCE”.

42 COMMENTI

  1. Domani prevedo questa formazione:
    Sepe
    Maggio Chiriches Koulibaly Hjsay
    Rog Jorginho Hamsik
    Giaccherini Mertens Insigne

  2. …………….
    parole, parole … parole …
    quequere capuzzelle d’angelo con gli occhietti strabici, un occhio al mercatino, un occhio al …..
    il solito avutamiento ‘e stommaco esagerato…
    per ora abbiamo due certezze:
    la “carta canusciuta” della consolidata strategia di spesa di ADL
    la fortuna di avere ancora per un po l’esclusiva assoluta dell’officina dell’abarthizzatore che tutti ci invidiano: mister Sarri
    mai cosi’ vero “ora o mai piu”… nonostante ADL
    m garberebbe che a gennaio la Penelope tifasse finalmente per il Napoli

  3. Sono molto sorpreso dall’indignazione suscitata su questo blog dalle parole di Mauro che dice che e’ un miracolo che il Napoli sia primo.
    Ho letto decine di volte la stessa affermazione da parte di molti utenti di questo blog: non e’ forse vero che San Maurizio Tabagista sta facendo il miracolo friggendo il pesce con l’acqua?

    • Ma quale indignazione vai cercando ??
      P’ammor e Dio Mauro mi sta pure sul caxxo però ha detto la verità.
      Stra- quoto
      ARRENDITI 😆😆

    • Guarda ,”abarthizzazione” è un termine che mi piace tantissimo ,una parakulata tremenda per negare con spocchia l’evidenza dei fatti.

      In un special edition della famosa rubrica “l’Avevo Detto” che risale ad almeno 4 anni orsono dissi che puntare su un nucleo di ‘91 promettenti era il vero progetto “sostenibile” per il Napoli.
      La critica attorno ne sfornava tante ,te ne ricordo una-per indicare il livello di competenza- Insigne giocatore da serie B.
      Sorvolo le considerazioni sulle attività lavorative parallele o le fantasiose ipotesi di sbarco nel nostro paese dei nuovi acquisti.
      Oggi questa critica illuminata cavalca gagliarda il tema dell’abarthizzazione.
      Solo perché si è un po’ restii ad ammettere quell’innegabile principio di competenza che ha permesso di avere oggi una squadra tra i primi posti pur essendo composta da titolari che sono costati tra i 4 e i 14 milioni.
      Sicuramente anche kulo ma quello serve sempre.Poi esiste tutta l’antipatia il disprezzo ecc ecc
      Però su quanti Joao Mario costati 45 milioni,ora nel limbo,hanno sfrancicato i maroni..
      Sarri ha tanti meriti da allenatore vero,non solo per aver consolidato un gioco spettacolare ma anche per aver completato il progetto di crescita di potenziali campioni.
      Quel progetto di crescita abbandonato ,nel suo secondo anno,da Benitez,per intenderci.
      Non ha “Abarthizzato” nessuno, ha dato gioco a gente con qualità.
      Essere tifosi di Sarri vuol dire anche spronarlo a gestire meglio l’impegno europeo affinché il suo nome si affermi anche oltre i confini nazionali.
      Forza Sarri ,io spero che il mister leghi il suo nome alle nostre vittorie e alla nostra storia in generale.

      • Steve, scrivi poco ma con il “punch”! Bellissimo post.
        Naturalmente ti faccio i complimenti perche’ io, te, antonio, etc. siamo tutti nick diversi della stessa persona 🙂

      • Speriamo, spero vivamente di essere smentito su tutto, soprattutto sulla permanenza di Sarri. Secondo me purtroppo non rimane.

        • Senza polemica,non devo smentire nessuno.
          Su Sarri io ho la speranza che resti fondata sul fatto che il gruppo ed il mister stesso possano avere ulteriori concreti margini di miglioramento(con gli opportuni interventi chiaramente) lavorando assieme.
          Qualora il mister dovesse dichiarare di non avere più nulla da dare o di non avere più presa sul gruppo allora sarebbe giusto e naturale separarsi.
          Non mi sembra una evenienza così scontata però.

          • Quotissimo!!
            Tanto a noi dello scudetto chi se ne fotte?
            Andassero via tutti tanto a noi basta metteve pauva all’avvevsavio!!

      • Fra l’altro mi domando cosa avrebbe scritto qui sopra la suddetta critica illuminta se il Napoli avesse vinto al 94mo in casa contro il cagliari su tiro “di panza” di un membro di una squadra piena di “iucature ‘e pallone chs saltano l’uomo”.

        • Ben detto!
          Qui puvtoppo non vogliono capive che siamo una squadra fottissimi fatta di gente fantastici! !
          Si devono AVVENDEVE!!

      • Hai ragggione Steve è quello che dico anch’io, bisogna puntare solo suoi giovani se no rischiamo il fallimento o tribunal!!
        Non abbiamo altre strade ci dobbiamo accontentare!!
        Le nostre poveve possibilità!!

      • Io spero solo che in questa tornata di mercato non si faccia la fine del secondo anno di Benitez……..che il progetto iniziato sui giovani da anni che si chiudi alla grande……………per il resto concordo………soprattutto su giocatori iper pagati dalle ns concorrenti………

        • Il secondo anno di Benitez è stato l’obbrobrio di mercato per eccellenza.
          Ma non giustificava l’atteggiamento dimesso del mister ,il quale,presa coscienza dei D.Lopez,avrebbe dovuto dimettersi anziché fott3r3 e fare la predica.

          • L’obbrobrio di mercato è stato della società.
            Benitez lavoró demotivato ed ansioso di andarsene.
            Presa coscienza dell’incompatibilità di progetti con il presidente un allenatore del suo calibro avrebbe dovuto alzare i tacchi.
            Non rinunció ai soldi ed il secondo anno lavoró malissimo inibendo la crescita di diversi giocatori.
            Mezz’ora dopo il rigore sbagliato da Higuain stava già sul taxi.

          • nella sua ottica era meglio che andasse, in ottica napoli è meglio che sia rimasto con la sua geniale uscita sul business case ci ha aperto gli occhi, almeno ad alcuni

          • ora oggettivamente se dopo il giro di boa siamo primi o giù per lì non si può ripetere un reggini/grassi bis…………Sarri non può e deve permetterlo……….in caso contrario mi aspetto davvero che sia incazzzato nero e lo dica apertamente……….

        • Milik non mi sembrava un pacco.Ora chiaramente,dopo due infortuni,è impossibile fare previsioni.
          Maksimovic e mettiamoci pure Tonelli sono due bagni di sangue.
          Ma è pur vero che Albiol e Koulibaly ti assicurano la seconda miglior difesa della serie A,oggi.

  4. Mertens: “secondo me senza Sarri non saremmo dove siamo. Da quando allena il Napoli ha fatto diventare forte pure dei giocatori normali”.

    Detto ciò quello che dico io, Mauro e tanti altri lo ha confermato proprio il diretto interessato.
    Ebbene il Napoli NONOSTANTE ADL è un miracolo firmato mister Sarri. Senza di lui oggi saremmo 5.
    Il resto sono solo PURRUCCHE e PERLE da MARENNA.

    ARRENDETEVI!!😆😆😆

  5. Ci vuole “echilibrio.
    Sarri, con i suoi limiti, e’ bravo, ma ha una rosa per avere la quale Mazzarri si sarebbe venduto la collezione di orologi e Benitez avrebbe rinunciato agli spaghetti allo scoglio per ben due settimane…

    • Perché tu volevi arrivare 2 ancora con Aronica e purpi vari?
      E foss bell. 😂😂
      Nel frattempo pure le altre non sono più le squadre di un tempo.
      Pure noi…Infatti rispetto a 2 anni fa ci siamo indeboliti

      ARRENDETEVI 😂😂😂

  6. lo confesso
    si, ho un debole per i mori … abbronzati e tosti, se poi hanno un pizzico di accento francese mi viene il coccolone
    e… stravedo per KK…
    ho rivisto al rallentatore il suo gol al Toro che ha scassinato Milajcovic
    un insieme di sfax, potenza, eleganza… da urlo, ottimo per l’abarthizzazione intrapresa per valorizzare i calci da fermo…

    https://youtu.be/zuBpxXSx5C8

  7. circubidebicando su twitter alla ricerca di news fresche di pacca sulla SerieA ho riscontrato che quest’anno sono tutti, dico tutti, interessati ad aggiudicarsi la CI.

    “…quando le dissestate statali sono una alternativa piu’ concupita delle autostrade…”

    il fascino dei titoli possibili

LASCIA UN COMMENTO