1 Condivisioni

Bruno Satin, procuratore di Kevin Malcuit e Jean Clair Todibo, ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli:  

“Malcuit aveva un po’ di influenza ieri e fisicamente non mi sembrava al top. Nonostante ciò ha dato il massimo e ha fatto una buona partita. La sua è stata una stagione molto positiva anche perchè quando è arrivato ci si chiedeva se sarebbe stato un giocatore da Napoli visto che veniva da squadre di un livello un più basso. Al Napoli c’è una rosa più forte ma lui si è adattato bene ed ora è un giocatore più importante di quando era arrivato. Trippier? Per il momento la società non ci ha detto nulla e Malcuit è intenzionato a rimanere. E’ felice della sua esperienza.  

Ho fatto due chiacchiere la scorsa settimana con il Barcellona riguardo Todibo. Non c’è nulla di deciso sul suo futuro: o resterà al Barca o andrà in prestito per giocare trenta partite. Di conseguenza credo sia difficile che possa arrivare al Napoli in prestito perché in azzurro non avrebbe la sicurezza di avere questa sicurezza d’impiego. Io e Giuntoli ci sentiamo tutte le settimane e mi dice sempre scherzando se glielo do in prestito. E’ un’idea fissa. Gli piace perché ha tante qualità. Mica posso presentarmi da Ancelotti e dirgli che Todibo deve giocare trenta partite, sarebbe una mancanza di rispetto per la società, per il resto della rosa e per un grande tecnico come lui”. 

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.