2 Condivisioni

A Campania Sport è intervenuto Beppe Incocciati, ex calciatore del Napoli di Maradona, che ha commentato la nuova avventura del Pibe De Oro alla guida del Gimnasia. Per l’occasione Incocciati ha raccontato un curioso aneddoto relativo alla visita del campione argentino a Fiuggi, nel 2003: “Successe tutto all’improvviso. Diego mi chiamò avvertendomi che a mezzanotte sarebbe arrivato da noi, a trovarmi, e infatti arrivò puntuale. Pensate, io il giorno dopo avevo in programma un viaggio a Londra e lo annullai immediatamente, ero felice di rivederlo. Giocò a golf, passò una bella vacanza, soprattutto per un motivo. Lui è uno che davvero non è libero neppure di prendere un caffè che viene sommerso da una folla oceanica, ma a Fiuggi no. Ovviamente tutti lo riconoscevano, lo salutavano, ma non invadevano la sua privacy. Al che lui mi disse ‘Ma che paese è questo?’. Per lui fu un’esperienza nuova anche soltanto il poter uscire a comprare il pane senza alcun problema. Restò molto colpito da questo aspetto, si divertì tanto”. Si parla anche di tattica, in particolare della situazione di Fabiàn Ruiz e di Zielinski, un po’ in difficoltà nel nuovo modulo di Ancelotti: “Fabiàn è un gran calciatore, ma la bellissima gara con la Spagna non può essere indicativa. Lì i ritmi sono molto diversi rispetto all’Italia, non può essere quella la partita utile a giudicarlo. Credo però che possa giocare senza problemi anche da trequartista, così come Zielinski che ce l’ha nelle sue corde”.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.